Superato il chilometraggio annuo del veicolo?

Date:

Share post:

Saveria Marino
Saveria Marino
"Analista incredibilmente umile. Esperto di pancetta. Orgoglioso specialista in cibo. Lettore certificato. Scrittore appassionato. Difensore di zombi. Risolutore di problemi incurabile."

Se superi il chilometraggio indicato sull’assicurazione della tua auto, ciò potrebbe avere delle conseguenze. Al contrario, puoi risparmiare denaro percorrendo meno chilometri.

Le cose più importanti a colpo d’occhio


Ricordi ancora quanti chilometri all’anno riportavi sulla tua assicurazione auto? Molti conducenti generalmente non sono consapevoli di questo valore. Ma in certi casi può essere decisivo. Perché non dovresti assolutamente impostare questo valore troppo basso.

Perché le miglia sono così importanti?

Quando stipuli un contratto di assicurazione, di solito devi specificare anche quanti chilometri percorri ogni anno con la tua auto. Dovreste comprendere attentamente la vostra media annua degli ultimi anni: il chilometraggio annuo è un fattore importante nel calcolo del vostro contributo.

In questo caso vale la regola generale: più chilometri si percorrono, maggiore è il rischio di avere un incidente e più cara sarà la vostra assicurazione. Ma attenzione: la vostra auto è assicurata solo entro un determinato periodo di prestazione.

Chilometraggio: quali categorie di chilometri esistono?

Di norma i chilometri percorsi non vengono registrati rigorosamente, ma nelle cosiddette categorie di chilometri. Può variare da un’assicurazione all’altra, ma solitamente copre finestre comprese tra 3.000 e 5.000 chilometri:

  • Fino a 6000 km
  • Da 6.001 a 9.000 km
  • Da 9.000 a 12.000 km
  • Da 12.001 a 15.000 km
  • Da 15.001 a 20.000 km
  • Da 20.001 a 25.000 km
  • Da 25.001 a 30.000 km
  • Più di 30.000 km

Quanti chilometri percorrono in media i tedeschi?

La pandemia di Corona ha portato in media a una diminuzione dell’uso dell’auto da parte dei tedeschi. Mentre alcuni anni fa erano stati fissati 15.000 km, l’Autorità federale dei trasporti automobilistici ha fissato il chilometraggio medio annuo per auto nel 2021 a 13.323 km. Si tratta di un valore inferiore del 2% rispetto all’anno precedente. Il portale assicurativo Check24 stima solo a 10.900 il numero di miglia percorsi dai suoi clienti.

Quanti chilometri devo dichiarare?

Sii il più specifico possibile e dai un po’ di più di quanto guidi normalmente.

Aggiungi i tuoi spostamenti settimanali, i viaggi personali (supermercato, palestra, scuola…) e i possibili viaggi di vacanza per ottenere una guida approssimativa.

Se usi l’auto solo occasionalmente e/o guidi solo in città, di solito sono sufficienti 6.000 km. A seconda della tratta, i passeggeri percorrono almeno 12.000 km, mentre le vacanze aggiuntive e le gite giornaliere portano il totale a circa 20.000 km all’anno.

Quanti chilometri posso percorrere?

Nel migliore dei casi, non eccedere affatto. Ma le vacanze spontanee, i lunghi viaggi per visitare i parenti o altri eventi possono facilmente farti superare il tuo budget chilometrico. Di norma le compagnie assicurative sono accomodanti quando si tratta di piccoli importi. Alcuni esperti dicono dal 10 al 15%.

La regola di base è: se superate i limiti dovete informare la vostra compagnia assicurativa.

Eccessività: quali sanzioni sono previste?

Al più tardi in caso di sinistro e quando interviene l’assicurazione, per la liquidazione è importante il numero effettivo di chilometri percorsi:

Se la compagnia assicurativa nota che hai guidato molto più di quanto indicato, il che significa che il calcolo della tariffa assicurativa si basava su valori errati e che il rischio di essere coinvolto in un incidente era in realtà molto più elevato, può rifiutarsi di pagare in anticipo caso di sinistro. In un caso di responsabilità civile, la compagnia assicurativa può pagare il danno, ma poi ti obbliga a pagare una forte somma aggiuntiva.

Meno chilometri: posso riavere i miei soldi?

Tuttavia dovreste informare la vostra compagnia di assicurazione auto se avete percorso molti meno chilometri in un anno. Perché spesso c’è la possibilità di recuperare parte del tuo contributo. Tuttavia, le compagnie di assicurazione non sono obbligate a farlo. Tuttavia, Finanztip consiglia di restare fedeli alle proprie idee.

Alternativa: assicurazione basata sui chilometri

Se vuoi tenere sotto controllo i tuoi costi, l’assicurazione basata sul chilometraggio è un’opzione. Qui i costi sono stimati all’inizio dell’anno e alla fine dell’anno è necessario inviare la lettura effettiva del contachilometri. Se è più alto, pagherai di conseguenza. Se guidi meno, ti verranno automaticamente restituiti i soldi.

Se si verifica un incidente durante l’anno e il tuo chilometraggio è maggiore di quanto inizialmente previsto, non ti sarà dannoso. Queste polizze assicurative premiano chi guida meno e si rivolgono specificamente a chi usa raramente la propria auto. Ma secondo il portale assicurativo Verivox, a volte sono più costose delle polizze assicurative tradizionali se percorrono più di 10.000 chilometri.

Related articles

Sono stati segnalati più casi di Oropouche: la clinica fornisce i dettagli

Pagina inizialeil mondostava in piedi: 20 luglio 2024, 6:20Da: Vittoria CrumbeckPremeredivisoIn Italia sono stati segnalati nuovi casi di...

La figlia di Valya è dovuta andare in ospedale!

Samira Yavuz è preoccupata: sua figlia Valya è dovuta andare in ospedale!bromflashSamira W Serkan Sono diventati genitori per...

Il campione olimpico Harting si lamenta di “un’ideologia orientata alle minoranze”

L’atletica tedesca è in crisi. Il campione olimpico Robert Harting ha una visione chiara delle ragioni e...