Settembre 29, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Sta diventando sempre più estremo: il mistero astronomico risolto dopo 10 anni


A volte le condizioni nell’universo sono così gravi che persino gli specialisti sulla Terra all’inizio non riescono a capirle. Il punto luminoso cosmico noto come “bozzolo” è sfuggito a una spiegazione per un decennio. Ora il mistero è stato risolto.

Un punto nel cielo è un grande mistero per gli astronomi

Le regioni sopra e sotto il centro della nostra galassia, la Via Lattea, presentano massicce esplosioni di raggi gamma, note anche come “bolle di Fermi”. Durante l’osservazione, i ricercatori si sono poi imbattuti in uno strano fenomeno nel 2012. In una delle bolle è apparso un punto luminoso e d’ora in poi è chiamato “bozzolo”, la cui origine non può ancora essere spiegata nella posizione estrema. Ho menzionato ora Fisica Sul fatto che dopo un decennio sembra che sia stata trovata una soluzione all’enigma.
Le bolle di Fermi sono un gigantesco fenomeno di raggi gamma

E ancora, la risposta è legata a un fenomeno impressionante. Il bozzolo è anche causato da un’intensa fonte di raggi gamma, ma non si trova nemmeno all’interno della stessa Via Lattea, secondo una nuova ricerca di un team dell’Australian National University, pubblicata sulla rivista Nature.
"Bolle di Fermi" Via Lattea e SagittarioInfine, la soluzione del puzzle è una vera sorpresa

Raggi gamma attraverso la bolla gamma

Il punto visibile dalla Terra è causato da una rotazione veloce, una stella ultra estrema, chiamata “pulsar di millisecondi”, che a sua volta orbita attorno alla Via Lattea con la galassia nana Sagittario. Visto dalla Terra, il fenomeno ottico si verifica perché l’arco si trova dietro la bolla meridionale.

Come descritto dai ricercatori, questa scoperta consente di trarre ulteriori conclusioni sulle affascinanti proprietà delle “pulsar di millisecondi”. Le stelle estreme iniziano in un sistema stellare binario con un partner molto più grande della massa del Sole. Le giuste condizioni fanno quindi collassare questa stella in una stella di neutroni dopo aver perso gran parte della sua massa. È pesante come la nostra stella, ma ha un diametro di soli 20 chilometri e ruota centinaia di volte al secondo.

READ  Riesci a identificare il Crew Dragon in questa foto?

Guarda anche:


Spazio esterno, galassia, via lattea, raggi gamma
Spazio esterno, galassia, via lattea, raggi gamma
Centro di volo spaziale Goddard