Maggio 29, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Sollievo e dubbio: Wall Street non chiuderà la controversia sul debito

Sollievo e dubbio: Wall Street non chiuderà la controversia sul debito

soddisfazione e dubbio
La disputa sul debito non lascerà Wall Street

Il primo giorno dopo il weekend lungo degli anni ’50, gli indici statunitensi hanno chiuso con segnali contrastanti. I titoli tecnologici hanno esteso il loro rally venerdì e hanno aggiunto alcuni guadagni. Un accordo provvisorio in una controversia sul debito fornisce sollievo, con dubbi rimanenti.

I mercati azionari statunitensi non sono riusciti a trovare una direzione comune martedì. IL Indice Dow Jones E i valori record hanno chiuso in ribasso dello 0,2 per cento a 33.042 punti. tecnologia pesante Nasdaq Tuttavia, è avanzato dello 0,3% a 13.017 punti. Largo Standard & Poor’s 500 Ha chiuso pressoché invariato a 4205 punti. L’annuncio di un nuovo investimento da parte del chipmaker statunitense ha fornito supporto nvidia. Secondo la società, il gruppo sta costruendo uno dei supercomputer più veloci al mondo in Israele per soddisfare il boom delle applicazioni AI come ChatGPT. Le azioni dello specialista di chip grafici sono aumentate di circa il tre percento.

nvidia 374,95

“Se la tendenza dell’IA è sostenibile, sarà la domanda immediata di chip e potenza di calcolo, ed è qui che Nvidia è in una posizione di leadership in questo momento”, ha affermato Thomas Hayes, presidente della società di private equity Great Hill Capital. Dall’inizio dell’anno, le azioni Nvidia sono già aumentate del 180%, più di quattro volte l’indice Philadelphia Semiconductor. Solo nella prima metà del 2001 le azioni Nvidia sono aumentate notevolmente. Anche in Intel Prendi gli investitori. La quota ha guadagnato il 3,4%.

C’è ancora un rischio residuo

Allo stesso tempo, gli investitori speravano che mercoledì il Congresso approvasse l’accordo di principio nella disputa sull’innalzamento del limite del debito degli Stati Uniti, impedendo così agli Stati Uniti di andare in default. “Salvo alcune anomalie di voto, gli investitori attualmente presumono fermamente che domani passerà anche la bozza negoziata tra il presidente Biden e il suo partner negoziale repubblicano McCarthy”, ha affermato Konstantin Oldenburger, analista presso il broker CMC Markets. “Ma c’è anche questo certo pericolo residuo, perché non si fa niente finché non si fa.”

Hanno pesato le preoccupazioni per ulteriori sviluppi a Washington e l’incertezza in vista dell’imminente incontro di domenica del cartello petrolifero OPEC+ Prezzi del petrolio. Il petrolio del Mare del Nord è un tipo di greggio Brent e il tipo americano leggero STI È diventato più economico di oltre il quattro percento a 73,85 e 69,79 dollari al barile (159 litri). Gli investitori erano perplessi sul fatto che l’OPEC avrebbe nuovamente ridotto i suoi volumi di produzione. Ad aprile, l’Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio ha annunciato a sorpresa un taglio della produzione di 1,16 milioni di barili al giorno da maggio per il resto dell’anno. L’avvertimento del ministro dell’Energia saudita secondo cui i prezzi del petrolio continueranno a scendere ha alimentato speculazioni su nuovi tagli. Tuttavia, la Russia non prevede ulteriori azioni.

“La decisione di aprile ha colto completamente di sorpresa il mercato. Questa volta, gli investitori sono molto cauti e aspettano che venga annunciata la decisione finale”, hanno scritto gli esperti della società di consulenza sugli investimenti Hetong Futures con sede a Hong Kong. Lascia i valori dell’olio chevron E Exxon Circa l’1% di piume ciascuno. documenti da roccaforte di un buon quattro percento dopo che Jefferies ha aggiornato le azioni della casa automobilistica per “acquistare”.