Dicembre 6, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Soldato russo si dichiara colpevole di crimini di guerra

  1. Pagina iniziale
  2. Politica

creatura:

a: Tobias ÖtzE Neil Akoyun

L’esercito russo subisce pesanti perdite a causa degli attacchi della guerriglia nella guerra in Ucraina. Il morale delle truppe deve continuare a diminuire: news ticker.

+++ 19:00: Un soldato russo è stato processato davanti a un tribunale distrettuale di Kiev per omicidio e “violazione delle leggi e dei costumi di guerra” ai sensi dell’articolo 438 del codice penale ucraino. Mercoledì (18 maggio 2022), il soldato 21enne si è dichiarato “completamente” colpevole e rischia l’ergastolo.

Gli imputati e altri quattro soldati stavano viaggiando su un’auto rubata quando hanno visto un civile disarmato che credevano stesse cercando di denunciarli alle forze armate ucraine tramite un telefono cellulare. “Sotto l’impressione (…) ha ordinato a uno dei soldati accusati di aver ucciso il civile”, ha detto il pubblico ministero.

Un soldato russo siede in una cabina di vetro durante un’audizione a Kiev. È processato in Ucraina per l’omicidio di un civile disarmato. © Efrem Lukatsky / dpa

L’imputato ha sparato diversi proiettili ben mirati dal lunotto della sua auto da un fucile Kalashnikov, colpendo la vittima alla testa. “La vittima è morta per la frattura del cranio dopo che cinque soldati hanno lasciato la scena”, ha detto il pubblico ministero. Il procuratore generale ha aggiunto che dopo diversi giorni di nascondino, il gruppo si è finalmente arreso ai residenti locali. L’udienza è stata posticipata a giovedì a causa dell’eccessiva attenzione dei media.

La Russia ammette di aver commesso “errori” e pesanti perdite nella guerra in Ucraina: “Ora tutto procede secondo i piani”

+++ 17:00: Sorprendentemente, la Russia ha riconosciuto ancora una volta vittime ed errori fatali nella guerra in Ucraina. Più recentemente, Vladimir Putin lo ha fatto nel suo discorso del 9 maggio, il “Giorno della Vittoria” sulla Germania nazista. “Nonostante tutte le difficoltà, l’operazione militare speciale continuerà fino alla fine”, ha dichiarato mercoledì (18 maggio) il vice segretario del Consiglio di sicurezza nazionale Rashid Nurgaliev. Le “operazioni speciali” in Ucraina proseguiranno, nonostante le consegne di armi europee. L’ex ministro dell’Interno russo ha affermato che “tutti i compiti – compreso il disarmo, il disarmo e la protezione delle Repubbliche popolari di Donetsk e Luhansk – saranno pienamente attuati”.

Ramzan Kadyrov, Presidente della Repubblica Russa di Cecenia Il nuovo controllore della città di MariupolHa anche sottolineato il verificarsi di “errori” all’inizio dell’invasione alla fine di febbraio. “All’inizio c’erano degli errori, c’erano delle carenze, ma ora tutto è al 100% secondo i piani”, ha detto Kadyrov in un forum politico mercoledì.

Sequestro di munizioni in un villaggio della regione di Kiev liberato dagli occupanti russi.
Sequestro di munizioni in un villaggio della regione di Kiev liberato dagli occupanti russi. © Ukrinform / dpa

+++ 12:30: La Russia deve accettare la perdita di altro personale militare di alto rango nella guerra in Ucraina. Almeno questo è ciò che afferma il ministero della Difesa ucraino. Di conseguenza, un certo numero di ufficiali dell’esercito russo cadde nelle vicinanze di Melitopol. Sono stati vittime di attacchi della guerriglia. Il Cremlino sta cercando di “nascondere la situazione lì”, secondo un rapporto sulla situazione in Ucraina.

+++ 10:00: Apparentemente, l’esercito russo sta affrontando grandi difficoltà per compensare le pesanti perdite nella guerra in Ucraina. Il rapporto sulla situazione mattutina del Ministero della Difesa britannico ha affermato che all’esercito mancavano livelli e rifornimenti di truppe: “Il dispiegamento in combattimento di personale così diversificato illustra i significativi problemi di risorse della Russia in Ucraina e probabilmente contribuisce a una leadership frammentata che continua a ostacolare le operazioni russe”. Il rapporto si basa su una valutazione dell’intelligence britannica. Tuttavia, le informazioni non possono essere verificate in modo indipendente.

L’artiglieria ucraina ha causato pesanti perdite nei ranghi della Russia

+++ 9:30: Sembra che l’artiglieria ucraina stia causando pesanti perdite nei ranghi dell’esercito russo. Lo riporta il canale di notizie americano CNN. Un video clip che mostra un ponte di barche militare russo sotto un fuoco pesante. Si dice che fino a 70 veicoli militari siano stati distrutti nella regione di Belhorivka a nord di Donetsk.

+++ 08:45: Josep Borrell, capo della politica estera dell’Unione europea, ha parlato di “perdite significative” per l’esercito russo nella guerra in Ucraina. “Se è vero che la Russia ha perso il 15 per cento delle sue forze dall’inizio della guerra, questo è un record mondiale di perdite nei ranghi di un esercito che invade un paese”, ha detto Borrell dopo una riunione dei ministri della Difesa dell’UE a Bruxelles.

La Russia subisce perdite – L’Ucraina ha riferito di aver abbattuto droni e aerei da combattimento

Aggiornamento di mercoledì 18 maggio 06:15: La difesa aerea ucraina riporta vittime di successo nella guerra con la Russia. Secondo il ministero della Difesa ucraino, almeno 11 droni sono stati abbattuti entro 24 ore. Le sue forze armate sono anche riuscite a distruggere un aereo da combattimento russo SU-25. Lo riferiscono diversi portali di notizie, riferendosi all’annuncio del ministero della Difesa ucraino. Tuttavia, le informazioni sulle perdite della Russia nella guerra in Ucraina non possono essere verificate in modo indipendente. La stessa Russia fornisce poche o nessuna informazione.

Guerra in Ucraina: la Russia sta finendo i missili

Aggiornamento da martedì 17 maggio alle 22:00: Dall’inizio dell’invasione russa dell’Ucraina, i missili a guida di precisione sono stati l’arma preferita dalle forze armate russe. Tuttavia, le tattiche russe nei primi mesi di guerra significavano, secondo gli analisti occidentali, che le scorte russe di armi di precisione ora sono gravemente esaurite.

“Non ci sono più lanci di missili da crociera a lungo raggio e quasi nessun attacco Iskander”, ha detto al Moscow Times l’analista militare indipendente Pavel Luzhin. Un funzionario statunitense ha detto ai giornalisti in un briefing all’inizio di questo mese che la Russia aveva “problemi con le scorte di munizioni a guida di precisione”.

Questi rapporti sono supportati da un cambiamento nelle tattiche russe, in particolare dal maggiore uso di bombe convenzionali e non guidate, in particolare nella città portuale di Mariupol. Ciò significa anche che gli aerei da combattimento russi devono volare molto bassi per raggiungere gli obiettivi, il che a sua volta li rende vulnerabili alle difese aeree portatili.

Guerra in Ucraina: battuta d’arresto a Luhansk – Perdite russe ‘alte’

Primo reportage martedì 17 maggio alle 17:00: MOSCA – A quasi tre mesi dall’invasione russa dell’Ucraina, la guerra in Ucraina è ancora in corso. Tentativi del Cremlino, la capitale ucraina Kiev Prendere, fallire. In generale, l’esercito russo ha problemi in molti luoghi e sta facendo progressi difficili. Il comando dell’esercito sotto il presidente russo Vladimir Putin è attualmente concentrato nell’est e nel sud del paese.

Con crescenti segnalazioni di calo del morale delle forze russe, a Nel frattempo, il generale Putin è stato ferito dai soldati russi Vengono giustiziati. Inoltre, secondo le informazioni dell’intelligence ucraina, sempre più soldati russi stanno disertando.

Guerra in Ucraina: aumentano le perdite della Russia, anche a est

Secondo l’esercito ucraino, hanno riportato le forze russe davanti alla città di Sevgerodonetsk, nell’est del paese. “Vicino al villaggio di Sirutin, gli occupanti russi hanno subito perdite e si sono ritirati”, ha affermato lo stato maggiore nel suo rapporto sulla situazione martedì (17 maggio). Syrotyne si trova a quattro chilometri a sud di Sievjerodonetsk. Le forze russe non hanno avuto successo anche in molte altre direzioni.

Anche il governatore della regione di Luhansk, Serhiy Hajjaj, ha riferito di pesanti combattimenti nell’area intorno alla città. E alla periferia di Gersky e Zolotoy, i proiettili di artiglieria hanno distrutto diverse case. Ma anche le forze russe dovettero ritirarsi lì. “Le perdite del nemico sono enormi”, ha scritto Hajjaj sul suo canale Telegram. Le informazioni non possono essere verificate in modo indipendente.

Secondo le informazioni ucraine, il bilancio delle vittime dei soldati russi è ora di circa 27.900. Sono stati distrutti anche 1235 carri armati, 167 elicotteri d’attacco e 201 combattenti. Inoltre, ci sono attualmente circa 1.000 soldati russi in cattività ucraina. (nak/tu con AFP/dpa)

READ  'Left to Die': una donna si sveglia da un coma di due anni e nomina i colpevoli