Siria: due comandanti della Guardia rivoluzionaria sono stati uccisi in un attacco

Date:

Share post:

Edoardo Borroni
Edoardo Borroni
"Fanatico di alcol esasperantemente umile. Praticante di birra impenitente. Analista."
al di fuori Siria

Due generali della Guardia rivoluzionaria sono morti in un'esplosione: l'Iran accusa Israele

Siria Israele

L'edificio del dipartimento consolare è stato completamente distrutto

Fonte: Associated Press/Omar Sandaki

Puoi ascoltare i nostri podcast WELT qui

Per visualizzare i contenuti incorporati è necessario ottenere il consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché i fornitori di contenuti incorporati richiedono questo consenso in quanto fornitori di servizi terzi. [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l'interruttore su “On”, accetti questo (revocabile in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali a paesi terzi, inclusi gli Stati Uniti, ai sensi dell'articolo 49, paragrafo 1, lettera a) del GDPR. Puoi trovare ulteriori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in ogni momento utilizzando il tasto privacy a fondo pagina.

Sette membri della Guardia rivoluzionaria sono stati uccisi in un attacco al consolato iraniano nella capitale siriana, Damasco. Tra loro c'erano due presidi. Siria e Iran parlano di un attacco israeliano.

BDue generali della Guardia rivoluzionaria iraniana sono stati uccisi in un'esplosione nella capitale siriana, Damasco. La radio e la televisione statale iraniana hanno riferito che Mohammad Reza Shahidi, generale di brigata dell'unità esterna della Guardia rivoluzionaria iraniana, è stato ucciso. La Guardia rivoluzionaria iraniana ha confermato la morte lunedì sera. Anche il vice di Shahidi, Mohammad Hadi Haji, è morto, così come altri cinque membri della Guardia rivoluzionaria. Shahidi era responsabile delle operazioni in Siria e Libano, secondo l'agenzia di stampa iraniana Tasnim.

Secondo il Ministero della Difesa siriano, l'edificio colpito era la sezione consolare dell'ambasciata. L'agenzia di stampa ufficiale SANA ha riferito che l'edificio è stato raso al suolo durante l'attacco. “Tutti nell'edificio sono stati uccisi o feriti” nell'attacco. L'edificio stesso dell'ambasciata è rimasto intatto. Secondo quanto riferito, l'ambasciatore iraniano Hossein Akbari e la sua famiglia sono rimasti illesi. Ha aggiunto che le difese aeree siriane hanno risposto all’attacco e hanno abbattuto alcuni missili.

La causa dell'esplosione non è ancora chiara. I media siriani e iraniani hanno riferito di un attacco aereo lanciato dall'esercito israeliano. In risposta ad una domanda, l'esercito israeliano ha affermato di non commentare quanto riportato dai media stranieri.

Siria Israele

Fonte: Associated Press/Omar Sandaki

Il ministero degli Esteri iraniano ha condannato fermamente l'attacco e ne ha incolpato il suo acerrimo nemico, Israele. Il portavoce del ministero degli Esteri Nasser Kanaani ha dichiarato, secondo una dichiarazione rilasciata dal ministero, “La Repubblica islamica dell'Iran si riserva il diritto di adottare contromisure e deciderà la natura della risposta”. Gli esperti hanno già espresso la preoccupazione che alcuni in Iran possano considerare l'attacco come una dichiarazione di guerra. Il capo di Stato iraniano, l'Ayatollah Ali Khamenei, e il presidente Ebrahim Raisi sono rimasti in silenzio. La loro reazione all’attacco aereo è ora attesa con eccitazione e ansia.

Dopo l'incidente, la Missione permanente dell'Iran presso le Nazioni Unite ha parlato di “flagrante violazione della Carta delle Nazioni Unite, del diritto internazionale e del principio fondamentale dell'inviolabilità delle istituzioni diplomatiche e consolari”. La missione ha invitato il Consiglio di Sicurezza dell'ONU a condannare con la massima fermezza l'”attacco terroristico” israeliano e ad adottare tutte le misure necessarie per prevenire ulteriori attacchi. Tra le altre cose, l’Iran chiede una riunione d’emergenza del Consiglio di Sicurezza sull’incidente.

I missili hanno volato per 1.200 chilometri

Alla fine di dicembre, il generale iraniano Sajad Rasi Mousavi, un membro anziano della Guardia rivoluzionaria iraniana, è stato ucciso in un sobborgo della capitale siriana, Damasco, in un presunto attacco aereo israeliano. La Guardia rivoluzionaria iraniana ha risposto a metà gennaio con attacchi missilistici su larga scala in risposta a obiettivi in ​​Siria e Iraq.

I missili hanno volato per una distanza di circa 1.200 chilometri. Ciò è stato interpretato anche dagli osservatori come un chiaro segnale rivolto a Israele. Questa distanza sarà la stessa di cui hanno bisogno i missili dall’ovest del paese per raggiungere Tel Aviv o Gerusalemme.

Il movimento islamista Hamas, che è in guerra con lo Stato dopo l’attacco terroristico del 7 ottobre in Israele, ha descritto il presunto attacco aereo israeliano a Damasco come un “attacco terroristico sionista” ed ha espresso la sua “piena solidarietà con l’Iran e la Siria nel loro brutale confronto”. .” Aggressione nazista”.

Manifestazione a Teheran

Dopo l'esplosione di Damasco: manifestanti iraniani a Teheran bruciano bandiere

Fonte: Agenzia di stampa tedesca/Wahid Salmi

Hamas ha chiesto al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite di “intraprendere azioni efficaci contro l’occupazione e i suoi leader criminali per fermare la sua aggressione contro la Striscia di Gaza e la regione, che aggiunge benzina sul fuoco e mina la stabilità e la sicurezza internazionale”. Dal gruppo martedì sera.

Nella capitale iraniana, Teheran, testimoni oculari hanno riferito che centinaia di sostenitori del governo si sono radunati nel centro della città lunedì sera tardi per partecipare a proteste spontanee. La folla chiedeva vendetta per l'uccisione dei generali. Hanno cantato, tra le altre cose, “Morte a Israele” e “Morte all'America”.

L'aeronautica israeliana bombarda spesso obiettivi nella vicina Siria nel tentativo di impedire all'Iran e alle milizie alleate come Hezbollah libanese di espandere la propria influenza militare nel paese. Gli attacchi sono aumentati dall’inizio della guerra a Gaza, circa sei mesi fa. Il personale militare iraniano è ufficialmente attivo in Siria solo a titolo consultivo. Ma Teheran è considerata il più importante alleato del governo siriano, insieme alla Russia. Nel paese è in corso una guerra civile dal 2011.

Leggi anche

La Guardia Rivoluzionaria è l'esercito d'élite dell'Iran ed è considerata molto più potente dell'esercito regolare. L'unità è stata istituita dopo la rivoluzione islamica del 1979 e mira a prevenire un colpo di stato e proteggere l'ideologia dello stato. La Guardia rivoluzionaria iraniana opera anche all’estero con le cosiddette Brigate Quds. Israele è considerato l’arcinemico del governo iraniano.

Secondo gli attivisti, nel sud-est della Siria, le milizie filo-iraniane provenienti dall’Iraq hanno tentato di attaccare le forze americane con un drone lunedì sera. L’Osservatorio siriano per i diritti umani con sede in Gran Bretagna ha riferito che le forze americane hanno abbattuto il drone. Inizialmente nessun gruppo rivendicò la responsabilità dell’attacco alla base militare di Al-Tanf utilizzata dalle forze statunitensi vicino ai confini giordano e iracheno.

Non è ancora chiaro se ci siano stati danni o feriti. L'esercito americano inizialmente non ha commentato l'incidente.

Related articles

L’Italia teme l’eruzione del supervulcano – La Regione pianifica un’evacuazione di massa

Pagina inizialePanoramastava in piedi: 23 giugno 2024, 4:54Da: Moritz FletzingerPremeredivisoLa Terra trema, il supervulcano italiano potrebbe eruttare. ...

Un’azienda bavarese elimina 420 posti di lavoro

Home pageBavierastava in piedi: 23 giugno 2024, 4:59da: Leonie BellinaInsisteDivideIl fornitore di automobili Preh ha annunciato di voler...

Taylor Willey è morto all’età di 56 anni

Dipendenti dalle serieNotiziala gentestava in piedi: 23 giugno 2024, 4:48da: Lauren Borschke CremosoInsisteDivideÈ morto all'età di 56 anni...

Il sole sta per spostarsi verso i poli: cosa significa questo per la Terra

Home pageLo sappiamostava in piedi: 23 giugno 2024, 4:59da: Tanja BannerInsisteDivideCirca ogni undici anni, i poli magnetici del...