Sindrome borderline: “La lotta quotidiana contro te stesso”

Date:

Share post:

Saveria Marino
Saveria Marino
"Analista incredibilmente umile. Esperto di pancetta. Orgoglioso specialista in cibo. Lettore certificato. Scrittore appassionato. Difensore di zombi. Risolutore di problemi incurabile."
La sindrome borderline spesso significa instabilità emotiva.Fonte: colourbox.de


“I manipolatori borderline sono manipolatori e i mostri borderline sono mostri, e non dovresti avere una relazione con loro”: Oliver conosce fin troppo bene tali pregiudizi – lui stesso soffre di disturbo borderline. Da quando ha ricevuto la diagnosi, ha condiviso i suoi pensieri e le sue esperienze su Instagram.

È una specie di lotta quotidiana contro te stesso, cercando ripetutamente di non essere sopraffatto dai tuoi sentimenti o di non provare nulla in altre situazioni. Questo rende molto difficile convivere con la malattia.

Oliver

“Le piccole cose che accadono nella vita di tutti i giorni possono davvero farmi impazzire”, dice.

Se tu o qualcun altro avete bisogno di aiuto, qui troverete un orecchio aperto per le vostre preoccupazioni:

Cos’è il disturbo borderline di personalità?

La sindrome borderline è un disturbo della personalità emotivamente instabile e impulsivo. E le emozioni delle persone colpite sono in costante tensione, si sente “difficile da sopportare”.

I criteri internazionali per la diagnosi devono essere soddisfatti, spiega il Dr. Huck Wiegand, specialista in psichiatria e psicoterapia presso l’University Medical Center Mainz:

Gli standard fissati a livello internazionale ne includono uno Instabilità nelle relazioni personaliUno disturbo dell’identitàUno instabilità emotiva Così come uno Corsa chiara.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità distingue anche tra due tipi: Il tipo impulsivocaratterizzato da una mancanza di controllo degli impulsi, azioni imprevedibili e instabilità emotiva – e Tipo di confinele cui caratteristiche sono relazioni interpersonali talvolta forti ma incoerenti e un’immagine di sé travagliata.

Wiegand aggiunge che è anche importante per diagnosticare eventuali deficit funzionali psicosociali che si verificano nella persona colpita: quante diverse aree della vita sono interessate e se la persona interessata è ancora in grado di avere relazioni stabili e far fronte alla propria vita quotidiana nonostante la sua condizione.

Parliamo di un disturbo di personalità in un momento in cui questi criteri sono soddisfatti, quando questi modelli appaiono profondamente per diversi anni e quando questi modelli portano a una significativa compromissione funzionale.

Dr. Hook Wiegand, specializzato in psichiatria e psicoterapia

Sintomi borderline comuni:

  • Rabbia e aggressività
  • Paura
  • consumo di droga
  • disturbi emotivi
  • spazio interno
  • perdita di realtà
  • Un forte bisogno di controllare gli altri
  • suicidio
  • autolesionismo
Ma il disturbo borderline di personalità ha molti lati e spesso va di pari passo con altre diagnosi come disturbi d’ansia, disturbi alimentari o depressione, afferma l’esperto. [Jede sechste Person in Deutschland hat eine Angststörung. Ab wann Furcht eine Krankheit ist – und wie man sie behandeln kann.]

quali sono le ragioni?

Secondo Wigan, ci sono diversi fattori statisticamente identificabili che si combinano per aumentare il rischio di sviluppare BPD. Questi possono essere fattori temperamentali genetici, ma anche esperienze di violenza sessuale e fisica, abbandono emotivo e bullismo nell’infanzia e nell’adolescenza. Al contrario, però, non si può dire che questi fattori debbano necessariamente essere presenti nella storia di vita di chi ha disturbo borderline.

  • Fattori di rischio ereditari, ad esempio alcuni fattori temperamentali (estrema impulsività, estroversione)
  • Rapporti disfunzionali genitore-figlio
  • Abuso di minori
  • Abuso sessuale, verbale e fisico
  • Esperienze di bullismo
  • L’abbandono emotivo nell’infanzia

Oliver è stato diagnosticato due anni fa. “Da un lato, ovviamente, ero felice di scoprire cosa mi stava succedendo: poter dare un nome a un bambino, avere una malattia”, dice il trentenne. Da un lato, è difficile per lui, spesso si sente “impotentemente esposto”. I pensieri autostigmatizzanti non faranno che peggiorare le cose:

Spesso mi sento come se stessi male. E le cose che accadono perché ho questa malattia.

Oliver

Pensieri che Caroline condivide: anche lei è commossa. Grazie al suo trattamento, ha imparato ad affrontare la malattia. “Non sono la malattia, ma è sicuramente una parte di me”, dice. Nel frattempo, Caroline definisce BPD sia “una maledizione che una benedizione”: percepire sentimenti ed emozioni in modo più forte significa non solo sentire più fortemente il negativo, ma anche il positivo. Tuttavia:

Quando è stata fatta la diagnosi, è stato orribile per me perché in realtà avevo questa immagine sociale che fosse un mostro.

Carolina

Nel tempo, Dominique ha anche imparato a fare i conti con la sua malattia e non poteva più essere controllata:

15/05/2019 | 10:21 min


Combatti lo stigma e il pregiudizio

Inoltre, i malati non solo trovano sconvolgente la diagnosi, ma spesso lottano anche con i pregiudizi: “Devo essere onesta: dico spesso che soffro di depressione, non che sia al limite”, dice Caroline. “Perché la paura di essere esposti alla febbre è troppo grande.”

Molti lo associano ancora a comportamenti autolesivi e che tutti coloro che si autolesionano hanno dei limiti. In realtà, questo è completamente sbagliato.

Carolina

Il solo termine “borderliner” è fastidioso a questo punto, dice Oliver, perché uno si trasforma in una malattia.

Cosa possono fare i parenti

Wigan sa che la malattia può essere una sfida anche per i parenti. In sostanza – a patto che riescano ad avere un atteggiamento comprensivo – consiglia di inserirli in terapia.

Perché sappiamo che un atteggiamento non critico e acritico, che promette sicurezza in caso di emergenza, può essere molto vantaggioso.

Il dottor Uncino Wigan

Esistono anche varie offerte di sostegno per i parenti stessi – come associazioni federali e statali di parenti di persone con malattie mentali, gruppi di auto-aiuto e le cosiddette “demo borderline”.

Quali sono le possibilità di recupero?

Wigan spiega che negli anni ’80 la BPD era ancora considerata una malattia incurabile. I feriti sono stati curati in reparti psichiatrici chiusi senza alcuna speranza di miglioramento. Dice che i pazienti non devono preoccuparsi di soffrirne per il resto della loro vita. Attualmente esistono quattro psicoterapie private consolidate che offrono prospettive di miglioramento:

  • Terapia comportamentale dialettica
  • Trattamento pianificato
  • Terapia mentale
  • Terapia focalizzata sulla conversione

Ciò che le persone colpite vogliono dalla società

Caroline spera che affrontare la malattia mentale diventi più aperto, indipendentemente dalla diagnosi stessa. Lei e Oliver vogliono che il BPD sia visto come un disturbo della personalità individuale e non limitato alla loro malattia.

Quando dico a qualcuno di questo, non voglio che mi guardino dall’alto in basso per eventuali ferite.

Oliver

La psichiatra Tabia vorrebbe inviare corsi di primo soccorso per problemi mentali:

Salute psicologica: Pronto soccorso per l’anima

Corsi di primo soccorso nelle emergenze di salute mentale: qui, gli adulti imparano a sostenere una persona con un problema di salute mentale fino a quando non è disponibile un aiuto professionale.

Related articles

L’Italia teme l’eruzione del supervulcano – La Regione pianifica un’evacuazione di massa

Pagina inizialePanoramastava in piedi: 23 giugno 2024, 4:54Da: Moritz FletzingerPremeredivisoLa Terra trema, il supervulcano italiano potrebbe eruttare. ...

Un’azienda bavarese elimina 420 posti di lavoro

Home pageBavierastava in piedi: 23 giugno 2024, 4:59da: Leonie BellinaInsisteDivideIl fornitore di automobili Preh ha annunciato di voler...

Taylor Willey è morto all’età di 56 anni

Dipendenti dalle serieNotiziala gentestava in piedi: 23 giugno 2024, 4:48da: Lauren Borschke CremosoInsisteDivideÈ morto all'età di 56 anni...

Il sole sta per spostarsi verso i poli: cosa significa questo per la Terra

Home pageLo sappiamostava in piedi: 23 giugno 2024, 4:59da: Tanja BannerInsisteDivideCirca ogni undici anni, i poli magnetici del...