Maggio 24, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Si dice che la Russia abbia ordinato attacchi ai treni di armi in Polonia

Si dice che la Russia abbia ordinato attacchi ai treni di armi in Polonia

L’Occidente sostiene l’Ucraina con massicci invii di armi nella sua lotta difensiva contro la Russia – con dispiacere di Mosca, ovviamente. Il Washington Post ha ora riportato come le forze russe avrebbero cercato di bloccare tali forniture (La fonte è qui). Il giornale ha parlato con dozzine di funzionari della sicurezza in Polonia, Ucraina e Stati Uniti e ha setacciato documenti e social media.

Di conseguenza, la Russia avrebbe tentato di utilizzare i social network per conquistare una rete di dilettanti per atti di vandalismo e incendio doloso, ma anche omicidio. Tuttavia, i piani avrebbero potuto essere sventati dalle autorità polacche. Secondo il rapporto, è successo così: all’inizio dell’anno, sui canali Telegram utilizzati dai gruppi di rifugiati in Polonia sono apparse pubblicità, sparse tra offerte di lavoro, consigli sull’alloggio e altro.

Sono state introdotte attività come la distribuzione di volantini o l’affissione di striscioni nei luoghi pubblici Con contenuti come “Nato go home” o “Polonia non Ucraina” a un piccolo prezzo. Quindi diffondi semplicemente la propaganda filo-russa. Secondo i funzionari polacchi, questo serviva solo a uno scopo: testare la prontezza di coloro che erano stati arruolati per ulteriori lavori.

Si dice che chiunque possa dimostrare ciò che ha fatto tramite foto sia stato reclutato per più lavori: Ad esempio, utilizzando telefoni cellulari e macchine fotografiche, che hanno ricevuto tramite cassette postali non funzionanti, per consegnare rapporti e foto a stazioni ferroviarie, aeroporti e porti marittimi di tutta la Polonia. Secondo gli investigatori polacchi, a marzo sono state date istruzioni per bloccare i treni che trasportavano armi diretti in Ucraina.

Dietro potrebbe esserci l’intelligence russa

Secondo il rapporto, i funzionari polacchi presumono che dietro queste azioni ci sia l’intelligence russa. Si dice che l’obiettivo della Russia fosse interrompere le spedizioni di armi all’Ucraina, la maggior parte delle quali passava attraverso la Polonia.

Il caso, ha scritto il Washington Post, è anche politicamente delicato per Varsavia, perché tra gli arrestati ci sono dodici profughi ucraini oltre a russi e bielorussi. I funzionari hanno sottolineato che sebbene la maggior parte provenga dall’Ucraina orientale, sembrano essere motivati ​​più dal denaro offerto che da una posizione filo-russa.

Le notizie più importanti della giornata:

  • Nell’ultimo aggiornamento in avanti, il think tank statunitense ISW presenta il significato tattico dei successi dell’Ucraina in Robotyne, tuttavia, secondo un rapporto, il servizio di intelligence statunitense non è così ottimista. L’Ucraina può penetrare le triple difese della Russia? Maggiori informazioni su questo qui.
  • Gli Stati Uniti affermano che consentiranno l’invio di caccia F-16 dalla Danimarca e dai Paesi Bassi in Ucraina per difendersi dalla Russia una volta completato l’addestramento dei piloti. Lo ha annunciato un funzionario del governo Usa. Qui puoi leggere di più a riguardo.
  • Il governo di Kiev si aspetta che l’Ucraina sia in grado di soddisfare tutti i requisiti per avviare i previsti negoziati di adesione con l’Unione europea entro ottobre. Il vice primo ministro Olha Stefanyshina ha affermato che i lavori continuano per attuare le condizioni. Altro qui.
  • Il ritrovamento di un missile russo inesploso nella regione di Sumy, nel nord dell’Ucraina, potrebbe indicare che le forze russe stanno finendo le munizioni, riferisce Bloomberg. Di conseguenza, la data di produzione del proiettile è sospetta. Troverai maggiori informazioni qui.
  • L’Ucraina ha lanciato una nuova campagna pubblicitaria per reclutare soldati. Questo è quanto riportato da Reuters. La campagna consiste in “video di alta qualità e reportage fotografici”. Uno degli slogan è “Il coraggio vince la paura”. Maggiori informazioni nel blog di notizie.
  • Alla luce della minaccia russa di attacchi alle navi civili sulla costa ucraina del Mar Nero, la Romania si presenta come un hub per le esportazioni di grano ucraino. “Speriamo che oltre il 60% di tutte le esportazioni di cereali ucraini passino attraverso la Romania”, ha detto il primo ministro Marcel Ciulacu.
  • Secondo informazioni russe, nel frattempo le forze ucraine sono riuscite a sfondare la sponda orientale del fiume Dnipro controllata dai russi. Ha aggiunto che “gruppi sovversivi” ucraini potrebbero nascondersi nella periferia del villaggio di Kozachy Lahri.
  • L’ambasciatore ucraino in Germania Oleksey Makeev spera in una decisione rapida e positiva sulla consegna di missili da crociera tedeschi nel suo paese. “Mi piacerebbe se la discussione non continuasse fino a quando l’intera discussione sul leopardo”, ha detto.
  • Secondo il Military Information Center, giovedì le forze ucraine hanno attaccato sette postazioni russe. Gli attacchi sono stati diretti contro “aree di concentrazione di personale, armi ed equipaggiamento militare”.
  • Una nave portacontainer tedesca partita da Odessa, in Ucraina, è arrivata a Istanbul. E “Joseph Schulte” ha superato venerdì lo stretto del Bosforo, secondo quanto riportato da Reuters da un testimone oculare. Lo stretto collega il Mar Nero con il Mar Mediterraneo.
  • Marie-Agnes Strack-Zimmermann, esperta di difesa FDP, si è espressa a favore di una rapida decisione sulla consegna dei missili da crociera Taurus. “Decidiamo e dobbiamo decidere in fretta”, ha detto in ARD “Morgenmagazin”.
  • Secondo le informazioni ufficiali, Mosca ha respinto un altro attacco di droni non lontano dal quartiere centrale dei grattacieli della città di Moskva. Le difese aeree hanno abbattuto il drone intorno alle 4 di venerdì (3 CEST).
  • Il presidente Volodymyr Zelensky ha annunciato in autunno un “forum dell’industria della difesa” in Ucraina. “Per la prima volta, un evento di questa portata accadrà a livello statale”, ha detto Zelensky nel suo discorso serale quotidiano.
  • Un cittadino statunitense è stato detenuto in Russia su ordine del tribunale perché sospettato di spionaggio. L’agenzia di stampa russa Interfax riferisce che Gene Spector, nato in Russia, si è dichiarato colpevole.