Maggio 23, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Si dice che il chief financial officer sia il successore di Oliver Kahn

Si dice che il chief financial officer sia il successore di Oliver Kahn

Al più tardi dopo la sconfitta interna contro il Lipsia, tutti al Bayern Monaco sono messi alla prova. Ora ci sono segnalazioni di un successore interno di Oliver Kahn.

“Che sia ancora un campionato – o no: non può andare avanti così al Bayern Monaco!” – Lothar Matthaus ha chiesto durante la settimana di non lasciare nulla di intentato al Bayern Monaco.

Rispetto alla Bild, ha precisato: “Adesso ci deve essere un’analisi rigorosa e un trattamento senza compromessi delle conseguenze, dentro e fuori dal campo, a prescindere da nomi o incarichi”. Con questo punto di vista, il giradischi tedesco non è solo.

Il campionato è lontano

La riunione del Consiglio di vigilanza a Monaco il 30 maggio è attesa con impazienza nell’ambiente ITU. Tre giorni dopo l’ultima partita di Bundesliga, si deciderà se il CEO Oliver Kahn e il direttore sportivo Hasan Salihamidzic manterranno le loro posizioni.

Non mancano le indiscrezioni su una possibile sostituzione. Ma lunedì sera, la notizia di una sceneggiatura completamente nuova ha causato scalpore. Il quotidiano di Monaco TZ ha riferito che Jan-Christian Dreisen avrebbe ereditato la carica di amministratore delegato.

Uli Hoeneß (a sinistra) e Jan Christian Dressen: sponsor e direttore finanziario del Bayern, si conoscono bene. (Fonte: Matthias Balk / dpa. / dpa)

Hoeneß tira i fili?

Dreesen è attualmente il chief financial officer del Bayern, ma si dimetterà da questa posizione alla fine della stagione. Si dice che dietro questo piano ci fosse Uli Hoeneß.

Secondo il “tz”, il manager di lunga data ei suoi colleghi nel consiglio di sorveglianza dovrebbero “considerare” il successore di Drezen Kahn. Il giornale va oltre, scrivendo anche che lo sponsor del club Hoeneß sta pianificando una “grande inversione di tendenza per il Bayern per la nuova stagione dal Tegernsee”.

Voci di Rummenigge

Oltre a Hoeneß, che si è già ritirato dall’attività operativa del club dopo molti anni in prima elementare e si sta godendo la pensione nella sua casa di Tegernsee, dovrebbe tornare anche Karl-Heinz Rummenigge.

Secondo i rapporti di “tz”, l’ex CEO e Hoeneß potrebbero formare una “specie di supervisore duo” per Dreesen e supportare il potenziale successore di Kahn. “In questo modo, entrambi saranno di nuovo più coinvolti nell’attività quotidiana”, continua.

Il fatto che il club parli di un possibile ritorno di Rummenigge al Bayern e che si tratti di uno scenario possibile coincide con le informazioni di T Online.

Sport Bild aveva precedentemente riferito di una possibile soluzione temporanea che coinvolge Rummenigge. Anche Matthew ne ha discusso in precedenza.