Maggio 26, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Sergey Lavrov: La figlia è venuta al matrimonio ed è stata espulsa dalla Georgia

Sergey Lavrov: La figlia è venuta al matrimonio ed è stata espulsa dalla Georgia

Arrivato per il matrimonio Scandalo in Georgia: la figlia di Lavrov è stata espulsa dal Paese

Sergey Lavrov e sua figlia Yekaterina Vinokurova sono soggetti a sanzioni occidentali. Tuttavia, sono riuscito a entrare in Georgia.

© Dmitry Golubovich / Look russo / Imago Images

Un banchetto di nozze ha attirato in Georgia la figlia del ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov. Ma i georgiani l’hanno ricevuto in modo spiacevole. Dopo le proteste, gli invitati al matrimonio arrivati ​​hanno lasciato nuovamente il Paese.

La guerra di aggressione della Russia contro l’Ucraina ha diviso profondamente la Georgia. Mentre la stragrande maggioranza della popolazione condanna l’invasione e si oppone alle politiche di Vladimir Putin, il governo del paese è desideroso di mantenere i legami con il Cremlino. Marriage Now ha chiarito questa dicotomia.

La figlia del ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov, Ekaterina Vinokourova, si è recata in Georgia con il marito, Alexander Vinokourov, per celebrare il matrimonio del cognato. Mentre un matrimonio civile a Tbilisi procedeva senza intoppi, il banchetto nuziale doveva essere annullato. Deve essere fatto sabato al Kvareli Lake Resort. Tuttavia, la presenza della figlia di Lavrov non è piaciuta ai georgiani: hanno protestato.

La figlia di Sergey Lavrov non è la benvenuta

Sabato diverse centinaia di persone si sono radunate davanti all’hotel per una marcia di protesta. Almeno 16 manifestanti, tra cui il leader del movimento Darwa (It’s Time), Elin Khashtaria, sono stati arrestati. Relazioni del mediatore indipendente “Echo of the Caucasus”. Le registrazioni video mostrano la folla inferocita davanti all’albergo dove si sarebbero celebrate le nozze.

Secondo i resoconti dei media, la situazione è precipitata dopo che i manifestanti hanno iniziato a lanciare uova contro i minibus che uscivano dall’hotel. Si dice che abbiano gridato: “Non c’è posto per i russi in Georgia”.

Il capo annuncia l’annullamento del matrimonio

Infine, sabato pomeriggio, il presidente georgiano Salome Zurabishvili ha annunciato che il matrimonio del genero di Lavrov non avrebbe avuto luogo. Gli invitati al matrimonio arrivati ​​avevano lasciato ancora una volta la Georgia. Il presidente georgiano ha descritto il rifiuto come “una vittoria per la società”.

“Per quanto riguarda l’incidente di oggi, anche se è stato difficile comunicare con me, ho comunque ricevuto assicurazioni dal ministro dell’Interno che la famiglia, cioè le persone che oggi avrebbero celebrato la seconda metà del matrimonio, se n’erano andate. Pertanto, “Il matrimonio non avrà luogo oggi”, ha spiegato Zurabishvili.

Il governo ha chiesto sanzioni immediate contro i cittadini russi inclusi negli elenchi delle sanzioni dei paesi occidentali. Tra loro c’è la figlia di Sergey Lavrov.

Ancora voli tra Russia e Georgia

L’incidente provoca insoddisfazione. Perché una cosa è chiara: i familiari del ministro degli Esteri russo non sarebbero potuti entrare in Georgia senza la conoscenza e il consenso delle autorità. In passato, a membri dell’opposizione russa oa giornalisti dell’emittente televisiva indipendente Dozhd, che opera dall’estero, è stato negato l’ingresso nel Paese.

L’arrivo dei parenti di Lavrov ha coinciso con la ripresa del traffico aereo tra Georgia e Russia. Il giorno prima c’erano state proteste a Tbilisi. Il presidente Zurabishvili ha promesso di non utilizzare i servizi di Georgian Airlines fintanto che volano in Russia.

Tuttavia, secondo quanto riferito, la figlia di Lavrov è arrivata a Tbilisi il 19 maggio su un aereo operato da Azimuth Russian Airlines. Questo è il primo volo diretto da Mosca in quattro anni dopo la revoca delle restrizioni sui voli diretti tra i due paesi.