Febbraio 21, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Scoppia un incendio su una nave: gli Houthi attaccano “dalla parte anteriore” una petroliera britannica

Scoppia un incendio su una nave: gli Houthi attaccano “dalla parte anteriore” una petroliera britannica

A bordo della nave è scoppiato un incendio
Gli Houthi attaccano “dal fronte” una petroliera britannica

Ascolta il materiale

Questa versione audio è stata creata artificialmente. Maggiori informazioni | Invia la tua opinione

Una petroliera battente bandiera panamense nota due esplosioni nel Golfo di Aden. Una società di sicurezza ha riferito che è scoppiato un incendio in una petroliera britannica dopo essere stata attaccata. Un cacciatorpediniere della Marina americana intercetta un missile antinave.

Diverse navi sono state nuovamente attaccate al largo delle coste dello Yemen. La compagnia di sicurezza britannica Ambrey ha detto che un incendio è scoppiato su una nave commerciale nel Golfo di Aden dopo un sospetto missile colpito. Nella stessa zona, una petroliera battente bandiera di Panama ha riferito di aver visto diverse “esplosioni”. Nel frattempo, informazioni americane hanno riferito che una nave da guerra della marina americana ha intercettato un missile lanciato dai combattenti Houthi nello Yemen.

Ambrey ha spiegato che la nave mercantile è stata colpita da un “missile” che ha provocato un incendio. L'equipaggio era al sicuro. Le milizie Houthi nello Yemen hanno affermato di aver preso di mira la petroliera britannica “Marilyn Luanda” nel Golfo di Aden e di aver lanciato missili contro di essa. Un portavoce della milizia appoggiata dall'Iran ha detto che la nave è stata “sperata frontalmente” ed è andata in fiamme. Da queste due dichiarazioni non risulta chiaro se i due incidenti abbiano coinvolto la stessa nave. Secondo uno Rapporto della BBC Ma dovrebbe essere così. Secondo Reuters si tratta di una petroliera britannica.

Poco prima, secondo Ambrey, una petroliera battente bandiera panamense aveva osservato due “esplosioni” nel Golfo di Aden. L'Agenzia britannica per la sicurezza marittima (UKMTO) ha confermato queste informazioni. Non è stato segnalato alcun danno. Secondo Ambri, all'inizio l'obiettivo dell'attentato non era chiaro. Inizialmente non c’erano informazioni da parte degli Houthi.

Un missile antinave si dirige verso il cacciatorpediniere USS Carney

Rapporti statunitensi affermano che una nave da guerra della Marina americana ha intercettato un missile lanciato dai combattenti Houthi nello Yemen. Il Comando Centrale degli Stati Uniti (Centcom) ha dichiarato sui media online che la milizia ha lanciato un “missile balistico antinave” contro il cacciatorpediniere USS Carney nel Golfo di Aden. Ha aggiunto che il missile è stato lanciato con successo e non ci sono segnalazioni di danni o feriti.

Da metà novembre, i combattenti Houthi sostenuti dall’Iran nello Yemen hanno attaccato diverse navi nel Mar Rosso e nel Golfo di Aden che accusano di avere legami con Israele. La milizia si considera parte dell'autoproclamato “asse della resistenza” diretto contro Israele, al quale appartiene anche il movimento estremista islamico Hamas nella Striscia di Gaza. In risposta agli attacchi, gli Stati Uniti e la Gran Bretagna hanno attaccato le posizioni degli Houthi nello Yemen.

La rotta marittima dal Mar Mediterraneo attraverso il Canale di Suez, il Mar Rosso, lo stretto di Bab el-Mandeb e il Golfo di Aden fino all’Oceano Indiano è una rotta molto importante per il commercio globale e passa direttamente attraverso lo Yemen. A causa degli attacchi Houthi alle navi portacontainer, molte compagnie di navigazione stanno già evitando di navigare attraverso il Mar Rosso, con conseguenti ritardi e maggiori costi di spedizione a causa delle lunghe deviazioni.