Maggio 22, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Schulz Schroeder attacca – “totalmente inaccettabile” – la politica interna

Il lobbista di Gazprom e amico di Putin Gerhard Schroeder (78, SPD) è stato duramente criticato al più tardi dall’inizio della guerra – per aver continuato a sostenere il tiranno del Cremlino e per non essersi dimesso dalle sue posizioni nelle imprese statali russe (compresa Rosneft) .

Ora il cancelliere Olaf Schultz (63, SPD) attacca Schroeder! Nel programma ZDF “Sei una suora?” Schultz ha detto lunedì sera di aver trovato questo “totalmente inaccettabile” e “al più tardi dall’inizio della guerra è stato impossibile per l’ex cancelliere continuare a svolgere questi compiti”. Perché, secondo Schultz: “Penso che anche dopo la carica di Cancelliere federale, tu abbia un obbligo che segue l’ufficio”.

Ma Schultz ha anche detto: “Viviamo in un paese libero e il cancelliere non può dare alcun ordine al suo predecessore”.

Il cancelliere ha anche commentato il viaggio che il leader dell’Unione Cristiano Democratica Friedrich Merz (66) ha compiuto in Ucraina questa settimana. Merz lo informò dei suoi piani di viaggio, e poi gli avrebbe detto: “Nient’altro non sarà un buon affare nella democrazia in cui lottiamo l’uno con l’altro”.

Schulz ha spiegato di non aver ancora viaggiato personalmente in Ucraina Il presidente federale Frank-Walter Steinmeier viene destituito dall’incarico (66).


Presidente federale Frank-Walter Steinmeier (66, SPD)Foto: Wolfgang Kumm / dpa

Voleva recarsi in Ucraina a metà aprile, ma il presidente ucraino Volodymyr Zelensky (44 anni) non voleva riceverlo. Schulz: “Penso sia un evento davvero straordinario che il Presidente della Repubblica Federale di Germania, che è stato nominato per un secondo mandato nell’Assemblea Federale poche settimane fa con una maggioranza come – credo – nessuno prima sia stato licenziato . Questo sta bloccando la strada.”

E sull’accusa di essere titubante e di non aver comunicato le sue decisioni, Schulz ha detto: “Ho sempre preso decisioni rapidamente, con gli altri in coordinamento con gli alleati. Ma la mia linea d’azione è che agiamo con saggezza e con una mente chiara”. Il governo non prende una decisione nello stile della gestione delle pubbliche relazioni.

“L’esercito tedesco ha bisogno di più soldi”

Schulz ha anche giustificato il previsto riarmo della Bundeswehr: “Ogni giorno trascorro intensamente con l’esercito tedesco e il modo in cui è equipaggiato mi incoraggia che sia giusto. L’esercito tedesco ha bisogno di più soldi. “

Schulz non ha voluto dire quando le importazioni di gas dalla Russia potrebbero essere completamente bloccate: “Ho un po’ paura di fare una dichiarazione ferma su qualcosa che altrimenti potrebbe richiedere molti anni”. Ma il governo è “così ambizioso che pensiamo di sì e alcuni si guarderanno ancora intorno per vedere quanto velocemente può essere fatto”.

READ  ++ Ucraina-Konflikt: la Nato sarà Einmarsch Russlands keine Truppen schicken