Gennaio 30, 2023

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Scambio di quote di emissione dell’UE: i consumatori e le imprese devono pagare di più per le emissioni di CO2

all’estero Inasprire lo scambio di quote di emissione nell’Unione europea

I consumatori e le imprese devono pagare di più per le emissioni di anidride carbonica

In una zona residenziale di Friburgo, il fumo esce dai camini delle case.  Il freddo gelido si sta riscaldando a tutta velocità in questi giorni

In una zona residenziale di Friburgo, il fumo esce dai camini delle case. Il freddo gelido si sta riscaldando a tutta velocità in questi giorni

Fonte: picture-alliance / dpa / Rolf Haid

Le norme UE sullo scambio di quote di emissione saranno inasprite e il numero di diritti di inquinamento ridotto più rapidamente di quanto precedentemente previsto. Il Parlamento dell’UE ei rappresentanti degli Stati hanno approvato la riforma dello scambio di quote di emissione dell’UE.

QuintoIn futuro i consumatori e le imprese dell’UE dovranno pagare di più per le emissioni di anidride carbonica. I negoziatori del Parlamento dell’Unione europea e dei paesi hanno concordato domenica mattina presto di riformare lo scambio di emissioni nell’Unione europea, ha annunciato la presidenza ceca del Consiglio.

Ciò renderebbe significativamente più efficace lo strumento più importante della politica climatica europea. Inoltre, il New Climate Social Fund mira a mitigare le conseguenze della transizione energetica per i consumatori. “Lo scambio di quote di emissione è la chiave per raggiungere i nostri obiettivi climatici”, ha affermato l’eurodeputato Peter Lyse (CDU), che ha guidato i negoziati del parlamento. Il compromesso porta la protezione del clima, ma allo stesso tempo saranno protetti l’industria ei cittadini che non possono permettersi prezzi più alti. Tra le altre cose, il governo federale ha interrotto i negoziati, ma il compromesso alla fine ha avuto il sostegno di un’ampia maggioranza, ha affermato Lees.

Nello specifico, i negoziatori hanno concordato di inasprire lo scambio di quote di emissione esistente nell’UE. Ad esempio, le aziende sono tenute ad acquistare certificati di inquinamento se emettono CO. Ciò dovrebbe creare un incentivo a produrre meno anidride carbonica. Ora il numero di diritti di inquinamento sarà ridotto più rapidamente di quanto precedentemente previsto. Inoltre, i certificati gratuiti per le aziende saranno gradualmente eliminati entro il 2034.

“I peggiori inquinatori pagano di più e quelli che rimuovono il carbonio sono sovvenzionati”, ha detto il deputato dei Verdi Michael Bloss, che è stato coinvolto nei negoziati.

Leggi anche

Axel Bojanowski - Corrispondente Capo per Conoscenza

Il sistema sarà inoltre ampliato per includere il riscaldamento degli edifici e il trasporto. In Germania, lo scambio di emissioni si applica già a queste aree.

Inoltre, dovrebbe esserci un Fondo sociale per il clima, che dovrebbe assorbire le spese aggiuntive per i consumatori dovute alla transizione energetica, come i costi di riscaldamento più elevati. Dovrebbe ammontare a circa 86 miliardi di euro. Questo ha lo scopo di sgravare le famiglie e finanziare investimenti, ad esempio in edifici più efficienti.

Leggi anche

Le previsioni del tempo più dure ottengono la massima attenzione

I progetti sono al centro del pacchetto “Fit for 55” della Commissione europea nell’estate 2021 per combattere il cambiamento climatico. Mira ad aiutare i paesi dell’UE a ridurre le emissioni di anidride carbonica del 55% entro il 2030 rispetto ai livelli del 1990 e diventare carbon neutral entro il 2050.

L’accordo deve ancora essere confermato dal Parlamento Ue e dagli stati, ma questa è considerata una formalità.

Puoi ascoltare il podcast di WELT qui

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché i fornitori di contenuti incorporati come fornitori di terze parti richiedono tale consenso [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore a levetta su ON, acconsenti a questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati Dati personali in altri paesi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con l’articolo 49 (1) (a) GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni su questo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite lo switch e la Privacy Policy in fondo alla pagina.

“Kick-off Politics” è il podcast di notizie quotidiane di WELT. Argomento principale analizzato dagli editori WELT e le date di oggi. Iscriviti al podcast su SpotifyE il Podcast AppleE il Musica Amazon o direttamente tramite un feed RSS.

READ  Una donna si bagna con le lenti a contatto - perde gli occhi - salute