Febbraio 21, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Riguarda anche sua nonna! Le meravigliose parole di Knorr

Riguarda anche sua nonna!  Le meravigliose parole di Knorr

Parole molto oneste e meravigliose da parte di un uomo frustrato! Yuri Knorr si è scusato con i tifosi dopo l'amara sconfitta subita dai giocatori di pallamano tedeschi al termine del turno principale del campionato nazionale europeo.

{ “placeholderType”: “MREC” }

“A dire il vero, mi dispiace per tutti quelli che erano presenti oggi e hanno comprato i biglietti”, ha detto il 23enne al microfono della sala Lanxess di Colonia mercoledì dopo le 24:30 (14:13) contro la Croazia. Piazza della sera.

L'ingresso nelle partite per la medaglia era già stato confermato poco prima della cucciolata grazie al doppio supporto di Francia e Islanda. Anche in Risposta Nella zona mista Knorr ha nuovamente chiarito i suoi sentimenti.

Crede che “è semplicemente un peccato farlo in questo modo, perché non ne abbiamo davvero bisogno”. Abbiamo giocato un torneo emozionante e combattivo, perdere questa occasione oggi è un po' deludente. Mi chiedo perché oggi lo facciamo così. Ci siamo delusi ancora una volta.”

{ “placeholderType”: “MREC” }

Knorr si scusa con sua nonna

“Non sono soddisfatto della nostra prestazione di oggi. È un vero peccato che finora non siamo riusciti a coronare questo torneo eccezionale con un bellissimo finale del turno principale, con una festa per tutti gli spettatori che hanno acquistato un biglietto oggi,” ha aggiunto il trequartista.

Continuava a unirsi alla conversazione Sport1 Altri giornalisti hanno detto: “A dire il vero, mi dispiace”. Knorr spiegò perché l'aspetto amaro lo ferì particolarmente.

“Oggi c'era la mia famiglia e oggi c'era mia nonna. Sei in totale, ma soprattutto mia nonna. Non va più a molte partite di pallamano. Gioco anche in un club un po' più lontano. Per questo ho voluto regalate loro una bella partita di pallamano.” Anche oggi. “Ma noi come squadra e io personalmente non potevamo farcela”, ha detto Knorr, prima di ripensare a tutti gli altri spettatori e allo sforzo che avevano fatto.

Knorr: “Dobbiamo renderci conto anche di questo”

“Tutti sanno quanto costa un biglietto del genere. Dobbiamo anche renderci conto che, anche se arriviamo alle semifinali, forse non tutti avranno la possibilità di acquistare un biglietto per le semifinali”, ha detto la stella del backcourt. “Mi dispiace solo per ogni bambino, per ogni singola persona in questa stanza.” Dobbiamo prenderci cura del nostro naso”.

{ “placeholderType”: “MREC” }

Dopotutto, i tifosi “non vedevano l’ora di trascorrere una bella giornata di pallamano”. Nonostante il raggiungimento delle semifinali, si può comunque festeggiare davvero. Pieno di scioltezza e pieno della gioia di giocare. Ma purtroppo così non è stato”.

Ecco perché “fa così male a me e a tutti noi”. “Non era questa la mentalità con cui volevamo giocare oggi, ma non abbiamo ottenuto risultati migliori”, quindi “non si può giocare ancora”.

Venerdì la squadra della Federazione tedesca di pallamano sfiderà la Danimarca per un posto in finale. La seconda finale si giocherà tra la campionessa olimpica francese e la campionessa in carica Svezia.

Con Servizio Informazioni Sportive (SID)