Febbraio 26, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“Ribellione contro l’inazione”: gli attivisti colorano il Canal Grande di Venezia

“Ribellione contro l’inazione”: gli attivisti colorano il Canal Grande di Venezia

“Ribellione contro l’inerzia”
Gli attivisti colorano il Canal Grande a Venezia

Ascolta il materiale

Questa versione audio è stata creata artificialmente. Maggiori informazioni | Invia la tua opinione

Alcuni mesi fa, gli attivisti climatici hanno colorato l’acqua della Fontana di Trevi in ​​Italia per difendere le loro cause. Ora raggiunge un’altra attrazione turistica che contiene anch’essa molta acqua. Ad alcuni turisti viene poi permesso di navigare lungo uno dei principali corsi d’acqua verdi di Venezia.

Gli attivisti ambientali del gruppo Extinction Rebellion hanno gettato della tintura nel Canal Grande di Venezia e in diversi fiumi italiani per protestare contro il “fallimento” dei negoziati internazionali sul clima in corso. Gli attivisti hanno versato un liquido verde fluorescente nel Canal Grande. Allo stesso tempo, appesi a corde e nastri, hanno issato uno striscione con la scritta “COP28: Mentre parla il governo noi siamo appesi a un filo” dal Ponte di Rialto.

Extinction Rebellion Italy ha dichiarato tramite X di aver utilizzato un colorante “innocuo”. Gli attivisti della conferenza sul clima delle Nazioni Unite in corso a Dubai hanno affermato: “La crisi climatica sta già avendo un impatto catastrofico sull’Italia, e la scienza ci dice che peggiorerà, e i politici stanno perdendo il loro tempo in una farsa”. “Ci ribelliamo a questa inazione e non possiamo rimanere in silenzio mentre il nostro futuro viene venduto alle industrie dei combustibili fossili!”

Sono presenti macchie verdi anche nei fiumi Tevere e Po

Eventi simili si sono verificati nel fiume Tevere a Roma, in un canale a Milano e nel fiume Po a Torino, secondo le foto pubblicate sui servizi online. A maggio, gli attivisti ambientali hanno dipinto di nero il bacino della famosa Fontana di Trevi a Roma dopo le devastanti inondazioni nel nord-est dell’Italia che, secondo loro, rappresentavano un “avvertimento” sul cambiamento climatico.

Negli Emirati Arabi Uniti si tiene attualmente la ventottesima Conferenza mondiale sul clima. Attualmente è in corso un dibattito sull’abbandono globale dei combustibili fossili come petrolio e gas. La ventottesima sessione della Conferenza delle Parti proseguirà fino a martedì.