Febbraio 25, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Requisiti della maschera Corona per i bambini: i ricercatori non trovano prove della sua efficacia

Requisiti della maschera Corona per i bambini: i ricercatori non trovano prove della sua efficacia
Scienze Metastudio

I ricercatori non hanno trovato prove dell’efficacia della richiesta di mascherine contro il coronavirus per i bambini

Ragazze con protezione per bocca e naso: uno spettacolo non insolito nell'era del Corona Ragazze con protezione per bocca e naso: uno spettacolo non insolito nell'era del Corona

Ragazze con protezione per bocca e naso: uno spettacolo non insolito nell’era del Corona

Fonte: Getty Images/Catherine Delahaye

Puoi ascoltare i nostri podcast WELT qui

Per visualizzare il contenuto incorporato è necessario ottenere il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché i fornitori del contenuto incorporato richiedono questo consenso come fornitori di servizi terzi. [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore su “On”, accetti questo (revocabile in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali a paesi terzi, inclusi gli Stati Uniti, ai sensi dell’articolo 49, paragrafo 1, lettera a) del GDPR. Puoi trovare ulteriori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in ogni momento utilizzando il tasto privacy a fondo pagina.

I bambini devono indossare a lungo le mascherine per proteggere se stessi e chi li circonda dalla diffusione del Coronavirus. Ora un gruppo di ricercatori ha analizzato un gran numero di studi condotti sull’efficacia di queste misure. Hanno raggiunto una conclusione chiara.

IODurante il periodo del Corona virus, in molti paesi le mascherine erano obbligatorie per i bambini a partire dall’età della scuola primaria nelle scuole, nelle istituzioni pubbliche, nei negozi, negli ambulatori, sugli autobus e sui treni. Alcuni degli studi scientifici utilizzati per giustificare l’uso delle mascherine erano viziati; Nei bambini non si è verificata trasmissione né protezione dall’infezione del virus Sars-Cov2 tramite mascherine, quindi l’obbligo di indossare una maschera per i bambini non può basarsi su risultati scientifici: questa è la conclusione a cui è giunto un gruppo di ricerca composto da medici britannici e americani, epidemiologi, patologi e altri pediatri. Il gruppo ne ha piazzato uno Metastudio Pubblicato il 2 dicembre sull’International Pediatrics Journal Archivio delle Malattie dell’Infanzia (ADC) Pubblicato dalla Gran Bretagna.

Un team guidato dalla microbiologa Johanna Sandlund ha effettuato ricerche approfondite su tutti i dati, i sondaggi e gli studi che hanno indagato la relazione tra le mascherine per bambini e la protezione contro il Covid-19 durante il periodo del Corona. Si tratta di 600 studi scientifici pubblicati in tutto il mondo fino a febbraio 2023, che il team ha rivisto ed esaminato.

Di questi, solo 22 soddisfacevano i criteri in base ai quali si poteva fare una dichiarazione sulla potenziale efficacia e che i ricercatori hanno esaminato sistematicamente. Il risultato: 16 studi osservazionali non hanno mostrato alcun effetto sul tasso di infezione imposto dalla richiesta ai bambini di indossare mascherine. Altri sei studi condotti da scuole in cui gli scienziati hanno mostrato un collegamento si sono rivelati imperfetti: presentavano un “rischio elevato o grave di parzialità”. Tra le altre cose, le differenze cruciali come i diversi giorni di scuola o le dimensioni dei gruppi tra i gruppi mascherati e quelli non mascherati sono state distorte. Questi studi includevano studi provenienti da Boston, Carolina del Nord, Arizona, Canada e altri.

Il gruppo ha consultato due revisori indipendenti per analizzare gli studi e i disaccordi sono stati risolti da un terzo revisore al fine di raggiungere una conclusione trasparente e significativa.

Leggi anche

Corpo intero di studentessa in abiti casual seduta sulle scale con tazza per smartphone e zaino mentre ha un problema con il bullismo

Richiedere ai bambini di indossare una maschera è stata una delle misure più polarizzanti del coronavirus quando è stata introdotta. Non erano solo i benefici ad essere messi in discussione. Anche i danni psicologici e fisici causati dalle maschere, come disturbi dello sviluppo, mancanza di comunicazione, problemi respiratori e irritazioni della pelle, sono stati discussi più volte. Nel loro articolo, i ricercatori sottolineano studi che hanno sollevato tali questioni oltre ai disturbi dell’apprendimento.

Nessuna prova di protezione – avvertono i ricercatori

La conclusione è che non hanno trovato prove che le mascherine per bambini fossero utili per proteggere se stessi o chi li circonda dal COVID-19. È ancora troppo presto per fare affermazioni sul fatto che le maschere causino danni ed effetti a lungo termine sui bambini: “In sintesi, si può affermare che i requisiti per le maschere per bambini non soddisfano un’analisi di base del rapporto rischi-benefici. La raccomandazione di indossare una maschera la maschera sui bambini per prevenire la diffusione del COVID-19 non è supportata dai dati scientifici attuali.

Tutto ciò dimostra che è necessaria particolare cautela quando vengono implementate nuove misure che presentano benefici sconosciuti ma comportano anche rischi potenziali o addirittura noti – “in particolare per i bambini a rischio e i gruppi particolarmente vulnerabili”. Dal punto di vista medico, “tali interventi non possono essere raccomandati o implementati eticamente finché non viene dimostrato che non causano danni”, spiega Sandlund al gruppo di ricerca. Lo standard accettato è che un intervento dovrebbe essere utilizzato solo dopo che il suo beneficio è stato dimostrato: “L’onere di dimostrare che tale intervento è sicuro e benefico spetta alla persona, all’istituzione o all’organismo che lo implementa e lo raccomanda”, ha spiegato.

Leggi anche

Doppia vaccinazione

Il microbiologo Sandlund ritiene che ciò porti a “un’urgente necessità di basare le raccomandazioni politiche relative all’epidemia su dati scientifici attendibili”. Queste misure devono includere analisi rischio-beneficio, preferibilmente con obiettivi a lungo termine chiaramente definiti: “Dal punto di vista etico, i bambini dovrebbero essere trattati come un gruppo protetto in cui i benefici delle misure dovrebbero chiaramente superarli”.

Le raccomandazioni politiche devono essere “basate su prove di alta qualità e tenere conto del potenziale danno”. È inoltre necessario istruire il personale medico e gli educatori sul fatto che “non esistono dati di alta qualità” che dimostrino che le mascherine prevengono l’infezione e la trasmissione nei bambini.

Qui troverai contenuti di terze parti

Per visualizzare il contenuto incorporato è necessario ottenere il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché i fornitori del contenuto incorporato richiedono questo consenso come fornitori di servizi terzi. [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore su “On”, accetti questo (revocabile in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali a paesi terzi, inclusi gli Stati Uniti, ai sensi dell’articolo 49, paragrafo 1, lettera a) del GDPR. Puoi trovare ulteriori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in ogni momento utilizzando il tasto privacy a fondo pagina.