Novembre 29, 2021

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Repubblica di Moldova e Gazprom raggiungono un accordo

Il conflitto era minacciato da un’escalation, ma ora le parti sono d’accordo: Gazprom estende per cinque anni le sue spedizioni alla Repubblica di Moldova. Si parla di “termini reciprocamente vantaggiosi”.

Repubblica Moldavia e Russia Sono giunti a un accordo sorprendentemente rapidamente nell’ultima disputa sul gas. Contratto di fornitura con la compagnia statale russa Gazprom Lo ha annunciato venerdì sera una portavoce del governo moldavo.

I colloqui nella capitale russa sul Mar Baltico sono riusciti anche a fare i conti con il prezzo e il debito che la Moldova dovrebbe pagare alla Russia. San Pietroburgo Sono stati raggiunti accordi. Anche Gazprom ha confermato la proroga del contratto e ha parlato di “condizioni reciprocamente vantaggiose”. All’inizio non si conoscevano più dettagli.

Il precedente contratto tra l’impoverita ex Repubblica sovietica di Moldova e Gazprom è scaduto a fine settembre, ma è stato poi prorogato per un altro mese. Durante i negoziati, c’è stata di recente una grande controversia – prima di tutto sul prezzo troppo alto del gas dal punto di vista moldavo e sulle richieste russe per il rimborso dei debiti della Moldavia pari a più di 700 milioni di dollari USA, che Chisinau non ha riconoscere.

La Moldavia ha dichiarato lo stato di emergenza

Alla luce della tragica situazione energetica, la Moldova ha recentemente imposto uno stato di emergenza di un mese. Teme che le persone nel paese devastato dalla crisi, che dipende dal gas russo, rimarranno seduti al freddo in inverno. Il io Ha promesso aiuti aggiuntivi fino a 60 milioni di euro.

Mosca Si vede sempre nelle critiche, il Cremlino Premia i paesi con buone intenzioni con prezzi del gas a basso costo. Anche quando si tratta con il piccolo Repubblica di MoldovaInvia a un membro dell’UE Romania Seguendo una traiettoria filo-occidentale dal cambio di potere, i critici hanno sospettato le motivazioni politiche della Russia. L’anno scorso, Chisinau ha pagato molto meno sotto un governo allora amico di Mosca, anche se a prezzi di mercato globali molto più bassi.

READ  Speranza di destra in Francia, Eric Zemmour sotto processo a Parigi

D’altra parte, il Cremlino nega tali accuse. Mosca ha recentemente notato, tra l’altro, l’attuale forte domanda di gas russo e l’aumento globale dei prezzi del gas.