Marzo 4, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Rapporto di mercato: senza stimoli, il DAX rimarrà pallido

Rapporto di mercato: senza stimoli, il DAX rimarrà pallido


Rapporto di mercato

Al: 9 febbraio 2024 alle 9:52

Anche il DAX ha iniziato con cautela l'ultimo giorno di negoziazione della settimana. Le preoccupazioni per la deflazione in Cina e i tassi di interesse disillusi non lasciano agli investitori spazio per fare grandi passi in avanti.

A fine settimana il DAX ha aperto la giornata con un leggero guadagno di poco meno dello 0,1% a 16.975 punti. L'indice DAX ha chiuso ieri con un guadagno dello 0,3% a 16.963,83 punti. Il massimo record di martedì di circa 17.050 punti è ancora a portata di mano. “Finché il DAX non riesce a stabilizzarsi sopra i 17'000 punti, aumentano i rischi di una correzione”, scrivono nel loro commento quotidiano gli osservatori del mercato della Helaba.

“Al momento il range di volatilità dell'indice azionario tedesco è completamente superato”, così Jochen Stanzel, capo analista di mercato di CMC Markets, descrive la situazione attuale. Gli ottimisti non troveranno nuovi motivi per partecipare in questo momento. “C'è una sorta di stallo tra acquirenti e venditori nel DAX in questo momento”, ha detto l'esperto.

“Per quanto riguarda i dati, oggi non ci aspettiamo alcuno stimolo per l'attività commerciale in Europa e negli Stati Uniti, perché non sono previste pubblicazioni importanti e non c'è quasi nulla di nuovo da parte delle banche centrali”, afferma Helaba. I dati sull'inflazione tedeschi, pubblicati proprio oggi, hanno confermato la prima stima: come previsto, i prezzi al consumo sono aumentati del 2,9% a gennaio rispetto allo stesso mese dell'anno scorso.

Attualmente manca la motivazione all'acquisto: i timori di deflazione e di un imminente rallentamento economico in Cina pesano attualmente sull'umore. Dopotutto, la Cina è così importante per l'economia globale che gli investitori temono che la debolezza della Cina possa avere un impatto negativo anche sulla situazione economica dei suoi partner commerciali.

Inoltre, ieri le speranze degli investitori in un taglio dei tassi hanno subito un'altra battuta d'arresto: ieri il numero di richieste iniziali di sussidi di disoccupazione negli Stati Uniti è diminuito drasticamente. Ciò ha alimentato le preoccupazioni sulla futura politica monetaria della Federal Reserve americana, che sta cercando di frenare l’inflazione e raffreddare un mercato del lavoro caldo alzando i tassi di interesse. Il mercato del lavoro, ancora forte, si oppone a qualsiasi imminente taglio dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve americana.

“Gli ultimi numeri generalmente indicano un mercato del lavoro resiliente”, ha affermato Jason Pride, capo stratega di Glenmede Asset Management. “Anche i recenti forti rapporti economici non danno alla Fed alcun motivo per tagliare i tassi di interesse per non danneggiare anche l'economia”. molto se l'inflazione continua a migliorare e non migliora”. Raggiunge il suo valore obiettivo del 2%.

Anche le preoccupazioni sui tassi di interesse sulla scia dei recenti dati sull'occupazione negli Stati Uniti e le continue preoccupazioni sulla Cina hanno portato ieri ad un rallentamento a Wall Street. L'indice azionario Dow Jones ha chiuso in rialzo dello 0,1% a 38.726 punti. L'indice Nasdaq, dominato dai titoli tecnologici, è avanzato dello 0,2% a 15.793 punti. L'indice più ampio Standard & Poor's 500 è salito dello 0,1% a 4.997 punti. Durante le negoziazioni ha superato per la prima volta la barriera dei 5.000 punti.

La maggior parte degli investitori nel mercato azionario giapponese sono riusciti a realizzare guadagni in contanti alla fine della settimana. L'indice Nikkei ha chiuso in rialzo dello 0,1% a 36.897 punti, dopo essere salito ai livelli più alti dal febbraio 1990. “Gli investitori volevano vendere azioni quando l'indice Nikkei ha raggiunto i 37.000 punti. Il ritmo dei guadagni è stato molto rapido”, ha affermato Shuji Hosui, capo stratega di Titoli Daiwa. L'indice più ampio del Topix ha perso lo 0,2%.

In Asia le borse cinesi rimarranno chiuse per una settimana a partire da oggi in occasione del Capodanno cinese.

La società farmaceutica Roche sta tagliando posti di lavoro nello sviluppo di farmaci clinici. Un portavoce dell’azienda ha affermato che si prevede che la misura interesserà meno di 340 persone. Ciò corrisponde a meno del 6% della forza lavoro nel reparto di sviluppo dei prodotti farmaceutici. Roche dovrà discutere i tagli con i rappresentanti locali dei dipendenti, quindi la società non può fornire un numero o una tempistica specifica in questo momento.

Le più grandi catene europee di vendita al dettaglio di elettronica, Media Markt e Saturn, hanno registrato un aumento dei profitti nelle loro importanti attività natalizie. Le vendite sono rimaste stagnanti nel primo trimestre attorno ai sette miliardi di euro, secondo quanto annunciato dalla società proprietaria delle due catene, Sekonomy Holding Company. L'utile operativo rettificato (EBIT) è aumentato del 18% raggiungendo i 248 milioni di euro nel trimestre, con un utile di 147 (127) milioni di euro.

La debolezza della domanda nell'Asia settentrionale ha visto il gruppo francese di cosmetici L'Oreal rallentare significativamente nell'ultimo trimestre. Grazie alla forte domanda di cosmetici e cura della pelle, nel 2023 il fatturato e gli utili sono aumentati notevolmente. Nel 2023 il fatturato è aumentato del 7,6% raggiungendo quasi 41,2 miliardi di euro. Al netto degli effetti valutari e delle conseguenze di acquisizioni e vendite, la crescita è stata dell'11%.

Il Gruppo BASF vede un grande potenziale per l’intelligenza artificiale (AI) nell’industria chimica. “La questione non è se l’intelligenza artificiale avrà un impatto significativo sulle aziende industriali, ma quanto velocemente ciò avverrà”, ha affermato Dirk Elfermann, chief digital officer. “Cosa accadrà esattamente e come accadrà?” BASF sta testando l'intelligenza artificiale con migliaia di dipendenti. “Ogni unità ha esperienze specifiche.”