Maggio 17, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Rapporti del colpo di stato in Ucraina: Putin vuole essere un seguace del Cremlino a Kiev

Putin vuole installare a Kiev uno scagnozzo del Cremlino che guiderà l’Ucraina in futuro. Ciò è avvenuto secondo una dichiarazione rilasciata dal Ministero degli Esteri britannico che accusa la Russia di complottare per installare un leader filo-russo in Ucraina.

︎ La dichiarazione diceva: “Abbiamo informazioni che indicano che il governo russo sta cercando di insediare un leader filo-russo a Kiev”. Il ministero degli Esteri russo lo ha respinto, descrivendolo come “disinformazione”.

“Non tollereremo il complotto del Cremlino di installare una leadership filo-russa in Ucraina”, ha scritto su Twitter il ministro degli Esteri britannico Liz Truss.

Il Cremlino sapeva che un’invasione militare sarebbe stato un grave errore strategico e che il Regno Unito ei suoi partner avrebbero imposto un prezzo pesante alla Russia.

Il Ministero degli Esteri britannico ha anche affermato di avere prove che diversi ex politici ucraini avevano legami con l’intelligence russa. “Alcuni di loro sono in contatto con funzionari dell’intelligence russa che sono attualmente coinvolti nella pianificazione di un attacco all’Ucraina”, ha affermato il ministero.

Ex vice di potenziali leader filo-russi

Viene considerato un potenziale leader filo-russo: l’ex deputato Yevgeny Murayev (45 anni), considerato particolarmente filo-russo e proprietario del canale ucraino filo-russo “Nash”. È uno dei dieci politici più popolari in Ucraina.


Evgenij MurrayevFoto: Vladislav Mosenko/Reuters

Murrayev ha negato le accuse, dicendo al quotidiano Observer che il Ministero degli Esteri britannico sembrava confuso.

▶ Sulla sua pagina Facebook, ha chiesto una nuova leadership politica in Ucraina: “L’Ucraina ha bisogno di nuovi politici le cui politiche siano basate sui principi degli interessi nazionali dell’Ucraina e del popolo ucraino”.

La Gran Bretagna è stata anche in grado di identificare altri quattro politici ucraini con collegamenti nei servizi di intelligence del Cremlino: Mykola Azarov, Sergey Arbuzov, Andrei Kloyev e Volodymyr Sivkovich.

Azarov è stato primo ministro sotto l’ex presidente filo-russo Viktor Yanukovich, entrambi fuggiti in Russia nel 2014.

Arbuzov e Kluyev erano vice capo del governo sotto Yanukovich.

▶ Pochi giorni fa, gli Stati Uniti hanno imposto sanzioni a Sivkovich, ex membro del Consiglio di sicurezza e difesa nazionale ucraino, perché sospettato di collaborare con i servizi di intelligence russi.

Un monito diretto al Cremlino

La Gran Bretagna sta inviando un avvertimento diretto al Cremlino: “Ci saranno conseguenze molto gravi se la Russia farà questo passo”, ha detto domenica a Sky News il vice primo ministro Dominic Raab.

In Ucraina, la dichiarazione britannica è presa sul serio: “Bisogna prendere queste informazioni il più seriamente possibile”, ha affermato Mikhailo Podolyak, consigliere del presidente ucraino Volodymyr Zelensky. Tuttavia, il Cancelliere ha dei dubbi su Murrayev come leader pianificato. Era un “personaggio molto sciocco”.

Ma: la Russia ha precedentemente sostenuto figure meschine in posizioni di leadership, spiega ulteriormente il consigliere.

La Gran Bretagna è tra i pochi paesi occidentali a fornire armi all’Ucraina a causa della minaccia russa. La Germania continua a rifiutarsi di consegnare le armi.

▶ Così il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba ha accusato il governo di Shultz di “incoraggiare” il presidente russo Vladimir Putin nelle sue azioni. Inoltre, la Germania sta minando l’unità dell’Occidente nel conflitto.

C’era anche una chiara dichiarazione della Casa Bianca: “Questo tipo di cospirazione” era “estremamente preoccupante”. Emily Horn (Consiglio di sicurezza nazionale) ha dichiarato che il popolo ucraino ha il “diritto sovrano di determinare il proprio futuro”. Gli Stati Uniti sono al fianco dei partner democraticamente eletti dell’Ucraina.

︎ La Russia ha mobilitato oltre 100.000 soldati, carri armati, veicoli militari, artiglieria e missili al confine ucraino. Sempre più truppe si stanno dirigendo verso l’Ucraina! Grande attacco temuto.

READ  Guarda le riserve di petrolio: gli Stati Uniti stanno cercando di avvicinarsi al Venezuela