Maggio 20, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Questo test dell’aura sarà un tuttofare

pandemia

Questo test dell’aura sarà un tuttofare

Il Paul Scherer Institute PSI e l’Università di Basilea hanno sviluppato un test corona che rileva anche i virus dell’influenza e mostra persino lo stato della malattia.

Thomas Mortelmans ha sviluppato un test rapido per l’infezione da Sars-CoV-2 in PSI.

L’Istituto Paul Scherer / Maher Dzampegovic

Tutti i test corona rapidi ora disponibili si basano sul metodo del test di gravidanza: ci sono solo risultati positivi o negativi. “Anche questo metodo è obsoleto”, afferma Yasin Ekinci, capo del Laboratorio per la scienza, la tecnologia e la tecnologia dei raggi X presso il Paul Scherer Institute di Villigen AG. “Con Covid-19, vuoi anche sapere quanto è malato qualcuno”, dice il ricercatore.

Il dottorando Thomas Mortelmans ha ora sviluppato una nuova generazione di test. Mortelmans stava effettivamente cercando di ottenere un test di Parkinson. Quando è scoppiata l’epidemia, ha rinviato questo compito.

Il risultato è un test che mostra anche quanti anticorpi ha già un paziente e se ha effettivamente la malattia. Soprattutto, il test dovrebbe essere più affidabile degli attuali test rapidi, che spesso sono affidabili solo per il 30% anche con un carico di virus medio.

I virus si bloccano in un punto molto sottile

Il test consiste in un piccolo disco rettangolare con due strati di plexiglass semplice. I ricercatori hanno prima modellato il substrato utilizzando la litografia a fascio di elettroni, un processo di fresatura molto fine, e quindi utilizzando una litografia di nanostampa più economica e veloce. Questo crea tre canali nel disco, che sono molto stretti in un punto: questo punto è 100 volte più sottile di un capello umano.

Pannelli di test, con l'aiuto dei quali si trovano anticorpi contro vari agenti patogeni nel sangue.

Pannelli di test, con l’aiuto dei quali si trovano anticorpi contro vari agenti patogeni nel sangue.

PSI / Padroneggia Dzambegovic

Man mano che i dotti diventano sempre più stretti, i patogeni rimangono bloccati in diversi punti del sangue. Il paziente deve sopportare una puntura al dito per questo test corona. Le gocce di sangue vengono mescolate con un liquido speciale. In esso nuotano nanoparticelle che, come la proteina spinosa del virus SARS-CoV-2, si attaccano agli anticorpi nel sangue. Poiché vengono aggiunte anche particelle fluorescenti, che si attaccano agli anticorpi, il risultato del test può essere letto al microscopio: più anticorpi ha un paziente, più è leggero. “In questo modo, puoi anche usare la forza del segnale per vedere se il sistema immunitario sta rispondendo bene e se si prevede un decorso lieve, o se la reazione ha una reazione eccessiva e c’è il rischio di complicazioni”, afferma Mortelmans.

Allo stesso tempo, il sangue può anche essere testato per i virus dell’influenza nello stesso canale utilizzando nanoparticelle che si legano a questi virus. Secondo Mortelmans, sarebbe possibile testare dieci diverse malattie in una. Il test può essere particolarmente utile per ospedali e medici di base durante la fase endemica del Covid-19 quando si tratta di scoprire se un paziente ha il coronavirus o qualcos’altro.

Svantaggio: il test reagisce solo ai sintomi

Tuttavia, questa invenzione non sostituisce i test PCR sensibili. Perché solo i test di reazione a catena della polimerasi (PCR) reagiscono ai frammenti del virus subito dopo l’infezione. Come i test antigenici, questo nuovo test di Mortelmans reagisce solo quando si verifica anche una reazione immunitaria nel corpo, cioè dopo alcuni giorni. Ma la traccia può essere fatta risalire a diversi mesi, afferma Yasin Ekinci.

Il test non dovrebbe costare più dei precedenti test antigenici rapidi e dovrebbe essere eseguito in seguito su uno smartphone con un adattatore. Il risultato del test è attualmente disponibile tra dieci e trenta minuti: l’obiettivo è di due minuti. Ma quando sarà pronto per il mercato non è ancora certo.

READ  Esiste un mondo parallelo? I ricercatori trovano indizio - puzzle