Maggio 22, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Questo diplomatico europeo è nella prigione dei mullah da più di 500 giorni di politica

Questo diplomatico europeo è nella prigione dei mullah da più di 500 giorni di politica

Un diplomatico europeo è da più di un anno nella prigione dei mullah, ma da tempo non è chiaro chi sia esattamente.

Ora è chiaro: il cittadino svedese Johan Fluderus (33 anni) è “detenuto illegalmente” in Iran da più di 500 giorni. Questo è ciò che ha rivelato ora il New York Times, dopo che il capo della politica estera dell’UE, Josep Borrell, ha confermato l’identità a margine di una riunione ministeriale a Cadice, in Spagna.

► Fluderos è un funzionario pubblico di Bruxelles arrestato mentre era in vacanza a Teheran nell’aprile 2022.

“È un’idea folle recarsi in Iran come turista nelle attuali drammatiche condizioni e trascorrere del tempo lì mentre i diritti delle donne e i diritti umani vengono terribilmente calpestati”, critica l’esperto e politico iraniano del Partito democratico libero Saba Farzan (42 Anni).

Finora l’identità di Fluderos è stata tenuta segreta dal governo svedese e dall’Unione Europea. Sebbene l’Iran avesse annunciato, tre mesi dopo l’arresto, l’arresto di un cittadino svedese, il Paese non ha menzionato nemmeno il suo nome.

Anche Farzan critica: “Un’altra idea folle di Josip Borls è quella di tacere a lungo sul rapimento di un cittadino dell’UE. Le politiche di pacificazione mettono a rischio vite umane”.

I rapporti tra Svezia e Iran sono tesi. Nel luglio dello scorso anno, un tribunale svedese ha condannato l’iraniano Hamid Nouri all’ergastolo. Nel 1988 partecipò alle esecuzioni di massa di membri dell’opposizione nel suo paese d’origine. La corte lo ha ritenuto colpevole di crimini contro il diritto internazionale e omicidio.