Maggio 23, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Questi alimenti possono ridurre la perdita ossea

Questi alimenti possono ridurre la perdita ossea
  1. Pagina iniziale
  2. panorama

creatura:

da: Vivian Werg

Circa sei milioni di persone in Germania soffrono di osteoporosi. Lo stile di vita e la dieta influiscono notevolmente sulla salute delle ossa.

FRANCOFORTE – L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) classifica l’osteoporosi, nota anche come perdita ossea, come una delle dieci malattie più comuni. Questa è una malattia del sistema scheletrico in cui il materiale osseo è sempre più scomposto. Le ossa perdono sempre più forza, diventano instabili e fragili.

L’osteoporosi di solito si verifica in età avanzata. C’è una differenza tra i sessi: così Manuale MSD Alla ricerca, le donne hanno maggiori probabilità di sviluppare l’osteoporosi rispetto agli uomini. Uno dei motivi principali è la mancanza dell’ormone sessuale estrogeno, che protegge le ossa. Durante la menopausa, questo ormone diminuisce in modo significativo. L’esercizio fisico regolare e l’allenamento muscolare sono misure importanti per prevenire l’osteoporosi. Ma anche una dieta economica può aiutare a rafforzare le ossa e prevenire l’osteoporosi.

Circa un terzo delle donne in postmenopausa e un quinto degli anziani subiscono una perdita ossea. © Christine Klose/dpa

Osteoporosi: una dieta per rafforzare le ossa può aiutare a prevenire la perdita ossea

La diminuzione della materia ossea è un processo normale nell’invecchiamento, ma è accelerato nell’osteoporosi. Oltre a tanto esercizio fisico, una dieta ricca di calcio e vitamine è essenziale per avere ossa forti e protettive. La clinica per la medicina nutrizionale dell’Università tecnica di Monaco raccomanda i seguenti alimenti per la prevenzione dell’osteoporosi:

  • Dieta ricca di calcio: Il corpo ha bisogno di molti nutrienti. La mancanza di rifornimenti lo ferisce. Pertanto, un adeguato apporto di nutrienti è importante per raggiungere la massima densità ossea. Per la prevenzione, gli adulti dovrebbero consumare da 1.200 a 1.500 milligrammi al giorno con il cibo. Il latte e i latticini magri e le verdure ricche di calcio come broccoli, finocchi, rape e porri sono buone fonti di calcio a qualsiasi età.
  • È anche ricco di calcio Acqua minerale Assicura un adeguato apporto di calcio. Le bevande alcoliche dovrebbero essere evitate se possibile. Perché: il consumo regolare di alcol da un lato compromette il metabolismo della vitamina D e dall’altro ha un effetto negativo sulle cellule della costruzione ossea.
  • Assunzione di vitamina D: La vitamina D migliora l’assorbimento di calcio e fosforo. Allo stesso tempo, il corpo ne ha bisogno per assorbire il calcio attraverso l’intestino e sintetizzarlo nelle ossa. È preferibile mangiare pesce di mare ad alto contenuto di grassi come aringhe, salmone, halibut, sardine e tonno perché contengono un’alta percentuale di vitamina D.
  • Vitamina K Svolge un ruolo attivo nello sviluppo della forza ossea. Il cavolo e le verdure a foglia verde come il cavolo, i broccoli, la lattuga, il crescione, il finocchio e il prezzemolo sono buone fonti di vitamina K. In generale, la vitamina K è estremamente importante per la salute. La carenza di vitamina K deve essere evitata a tutti i costi.

Un altro importante fattore di rischio per l’osteoporosi è il peso corporeo. Il basso peso corporeo (sottopeso) è associato a una minore densità ossea e quindi aumenta il rischio di fratture ossee. Inoltre, i medici mettono in guardia contro il cosiddetto Ladri di calcioSi tratta principalmente di alcol, sale da cucina, cibi ricchi di fosfati come salsicce, salumi e formaggi, prodotti preparati, fibre e cibi che contengono molto acido ossalico come spinaci, bietole, barbabietole o rabarbaro.

Prevenzione dell’osteoporosi: uno stile di vita favorevole alle ossa e una dieta sana

La qualità ossea si deteriora nel tempo a causa dell’età. È quindi fondamentale condurre uno stile di vita favorevole alle ossa fin dalla tenera età e seguire una dieta variata e ricca di calcio.

Si consigliano sport ortopedici come l’allenamento della forza, l’escursionismo e l’arrampicata. Questo mette più pressione sulle ossa e rafforza i muscoli.

Nota dell’editore:

Le informazioni contenute in questo articolo non sostituiscono una visita dal medico. Solo gli esperti possono fare la diagnosi corretta e iniziare un trattamento appropriato. Dovresti discutere in anticipo l’assunzione di farmaci o integratori alimentari con il tuo medico.

Con le due procedure menzionate, è già possibile accumulare abbastanza materiale osseo in giovane età e quindi mantenere la perdita di massa ossea entro limiti normali con l’avanzare dell’età. (Vivian Werg)