Aprile 21, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Querela contro il regista star: Polanski deve andare in tribunale per stupro

Querela contro il regista star: Polanski deve andare in tribunale per stupro

Viene intentata una causa contro il regista protagonista
Polanski deve andare in tribunale per stupro

Ascolta il materiale

Questa versione audio è stata creata artificialmente. Maggiori informazioni | Invia la tua opinione

Il regista Roman Polanski dovrà affrontare un processo civile in un tribunale della California l'anno prossimo. Il regista 90enne è accusato di stupro. Si dice che il presunto crimine sia avvenuto nel 1973.

Nell'agosto 2025 dovrebbe iniziare in California il processo civile contro il regista Roman Polanski. È quanto riporta “TheWrap”. Secondo il rapporto, la relativa causa è stata intentata nel giugno 2023. Secondo la rivista online, un giudice di Santa Monica ha fissato la data del processo.

Il querelante, che vive in California, ha intentato causa ai sensi di una legge che estende i termini di prescrizione nei casi di abusi sui minori. Il presunto crimine sarebbe avvenuto nel 1973. L'ormai novantenne è accusato di stupro. Secondo le accuse, Polanski avrebbe dato alcol all'allora minorenne e l'avrebbe violentata. Secondo l'agenzia di stampa Associated Press, il regista, tramite il suo avvocato, ha dichiarato di “negare fermamente le accuse mosse contro di lui nella causa”.

Il regista franco-polacco è fuggito dagli Stati Uniti decenni fa per evitare la condanna dopo essere stato accusato di aver violentato una minorenne nel 1977. Il regista, che da allora vive in Europa, è stato accusato più volte di violenza sessuale.

Accuse di abusi contro Polanski

Attualmente è in corso una causa contro Polanski anche in Francia perché si dice che abbia diffamato l'attrice britannica Charlotte Lewis. Ha affermato che anche lui ha abusato di lei.

Il fulcro della controversia in questo caso è l’intervista che Polanski ha rilasciato alla rivista francese “Paris Match” nel 2019. In essa il regista ha descritto l’accusa mossa dalla donna britannica nel 2010 come “un’orrenda bugia”. Stanno cercando di “renderlo un mostro”. Ha anche intentato una causa contro l'editore di Paris Match per diffamazione. Accusa Louis Polanski di averla aggredita sessualmente “nel peggior modo possibile” nel 1982, dopo che lei si era recata lì per un casting. All'epoca aveva 16 anni.