Maggio 29, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Putin giustifica la guerra e chiama i rapporti del Nord Stream senza senso

Putin giustifica la guerra e chiama i rapporti del Nord Stream senza senso

Aggiornato il 14/03/2023 21:44

  • Il presidente russo Vladimir Putin giustifica ancora una volta il suo attacco all’Ucraina durante la sua apparizione alla TV di stato in una fabbrica di elicotteri.
  • Putin ha anche commentato le notizie secondo cui gli ucraini potrebbero essere stati coinvolti negli attentati al Nord Stream.
  • Continuano pesanti combattimenti in Ucraina.

Altre notizie sulla guerra in Ucraina

La guerra di aggressione contro l’Ucraina, nelle parole del presidente del Cremlino VladimirPutin per l’esistenza della Russia. Mentre l’Occidente vuole migliorare la sua posizione geopolitica in Ucraina, la Russia è preoccupata per la “sopravvivenza dello stato”, come ha affermato Putin in un incontro con i lavoratori selezionati presso la fabbrica di elicotteri di Ulan-Ude, in Siberia.

Nell’est dell’Ucraina, l’esercito russo ha ripreso il controllo interno della guerra, bombardando il centro della città di Kramatorsk, circa 20 chilometri a ovest della linea del fronte. ucraino Presidente Volodymyr Zelenskij “Lo stato del male continua a combattere contro la popolazione civile”, ha detto.

Leggi anche: Klitschko descrive la difficile situazione invernale e avverte la Germania di una vittoria di Putin

C’è stato un piccolo barlume di diplomazia: la Russia ha esteso l’accordo con Kiev sull’esportazione di grano ucraino. Ora può continuare ad essere esportato attraverso tre porti del Mar Nero, ma solo per altri 60 giorni. L’accordo è stato mediato dalle Nazioni Unite e dalla Turchia. Inizialmente era valido per 120 giorni ed è stato prorogato una volta per 120 giorni. Sarebbe finito nel fine settimana. Tuttavia, Mosca si è nuovamente lamentata del fatto che le sanzioni occidentali stavano ostacolando l’esportazione di cibo e fertilizzanti russi che erano stati promessi in cambio.

Putin: la Russia è “guidata per il naso”.

Il presidente russo ha affermato a Ulan-Ude che la Russia ha cercato di costruire buoni rapporti con l’Ucraina per decenni. “La situazione è cambiata radicalmente nel 2014, quando lo stato è stato rovesciato con l’aiuto dell’Occidente”, ha detto il settantenne.

Putin ha nuovamente affermato al personale interrogatorio e annuendo di aver lottato per una soluzione pacifica al conflitto nel Donbass per otto anni. Ma la Russia era “guidata per il naso”. Durante la parata, ripresa dalla televisione di Stato, ha invitato il popolo a unirsi per ottenere la vittoria. Più di un anno dopo l’inizio dell’invasione russa, non vi è alcuna indicazione che l’esercito di Mosca raggiungerà mai i suoi obiettivi di guerra. Tuttavia, Putin ha affermato che la guerra si sarebbe conclusa con “vittoria e successo” per la Russia.

Il ministro Shoigu ordina di raddoppiare la produzione di missili

Nel frattempo, il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu ha ordinato di raddoppiare la produzione di missili. “Il compito è difficile, ma realizzabile”, ha detto Shoigu durante una visita a una fabbrica di missili vicino a Mosca, secondo una dichiarazione del ministero della Difesa. Il ministro ha sottolineato che oggi né l’Ucraina né altri paesi dispongono di armi così precise. La Russia ha ripetutamente utilizzato i missili per lanciare attacchi su larga scala contro l’Ucraina.

La leadership militare ucraina aderisce a Bakhmut

La leadership militare ucraina ha deciso di continuare la difesa della città di Bakhmut nell’Ucraina orientale. L’ufficio presidenziale di Zelensky ha affermato che tutti i membri della leadership militare hanno concordato all’unanimità di continuare la difesa di Bakhmut.

nel filmato: L’Ucraina è diventata il terzo più grande importatore di armi al mondo

“L’operazione difensiva in quest’area è della massima importanza strategica per respingere il nemico”, ha scritto su Facebook il comandante dell’esercito Valery Zaluchny. Difendere Bashmut è la chiave per proteggere l’intero fronte. La città di Bakhmut, nell’est dell’Ucraina, è da settimane un punto focale sul fronte orientale del Paese. Lì, unità russe, guidate dal famigerato gruppo mercenario Wagner, tentano di occupare il posto con ogni mezzo necessario.

Attacco a Kramatorsk: danni agli edifici residenziali

Secondo il governo, almeno sette persone sono rimaste ferite e una uccisa in un attacco missilistico russo su Kramatorsk. Danneggiati anche sei edifici residenziali. Prima dell’inizio della guerra, a Kramatorsk vivevano più di 140.000 persone; Si dice che a dicembre fossero rimasti 80.000 residenti.

Secondo le autorità, almeno due persone sono state uccise e sette ferite in altri attacchi durante la notte nel vicino distretto di Kostyantinivka. Diversi missili sono atterrati nella città assediata di Avdiivka. Ha aggiunto che una persona è stata uccisa e altre due sono rimaste ferite.

Putin commenta le esplosioni del Nord Stream

Putin afferma che i rapporti secondo cui gli attivisti ucraini sarebbero stati coinvolti nei bombardamenti del gasdotto Nord Stream nel Mar Baltico sono “una totale assurdità”. Putin ha dichiarato martedì in un’intervista televisiva che un lavoro di questa profondità e su tale scala “può essere svolto solo da specialisti”. “Ciò include anche il supporto di un paese che dispone della tecnologia appropriata”.

Nello specifico, Putin non ha voluto commentare l’autore degli attentati. Ma devi sempre chiedere chi potrebbe essere interessato. Il capo del Cremlino ha detto: “E chi è interessato? È teoricamente possibile che gli Stati Uniti abbiano interesse a impedire alle fonti energetiche russe di entrare nel mercato europeo”.

La Russia sta inasprendo la sua legge contro la “diffamazione della reputazione” dell’esercito

La Russia ha ampliato la sua già controversa legge per punire la “diffamazione” o la “diffamazione” dei suoi combattenti. Ora ci sono sanzioni severe non solo per chi critica l’esercito, ma anche per i “volontari” che combattono nel paese vicino. La nuova legge prevede una pena detentiva fino a 15 anni.

L’inasprimento della legge è dovuto principalmente a una richiesta di Yevgeny Prigozhin, il capo del famigerato gruppo di mercenari Wagner. Ha reclutato schiere di criminali per la guerra.

Il Parlamento della Lituania ha designato i mercenari di Wagner come organizzazione terroristica. La risoluzione, adottata all’unanimità da 117 deputati degli Stati baltici dell’Unione europea e della NATO, afferma che la compagnia militare rappresenta una minaccia per la sicurezza pubblica. La forza è responsabile, tra le altre cose, dell’uccisione e della tortura di civili in Ucraina, nonché di attentati dinamitardi contro abitazioni e altri oggetti civili. (dpa/t)