Febbraio 21, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Preparati di vitamina D nell'Ökotest – solo cinque convincenti

Preparati di vitamina D nell'Ökotest – solo cinque convincenti
  1. Home page
  2. vita
  3. salute

Prendi anche vitamina D? Allora dovreste dare un'occhiata più da vicino ai risultati dei test di Ökotest: alcuni preparati di vitamina D sono classificati come “insufficienti”.

  • Un esame del sangue rivela se hai una carenza di vitamina D.
  • Molte persone assumono integratori di vitamina D senza consultare un medico.
  • Ciò può avere gravi conseguenze.

Nota dell'editore: questo testo è stato pubblicato in precedenza nel 2020. Molti lettori ne sono stati particolarmente interessati. Ecco perché lo proponiamo di nuovo.

Si dice che la maggior parte dei tedeschi non assuma abbastanza vitamina D. Il motivo: mancanza di sole. Ma non è solo la luce solare a stimolare la produzione di vitamina D da parte dell'organismo. Anche un'alimentazione adeguata garantisce che nell'organismo sia presente una quantità sufficiente di vitamina D. L’ormone del sole, chiamato anche vitamina D, si trova, tra le altre cose, nel salmone, nei funghi, nel formaggio, nel fegato e nei tuorli d’uovo. Tuttavia, dall’80 al 90% del fabbisogno di vitamina D è coperto dalla luce solare diretta.

A rigor di termini, la vitamina D non è una vitamina, ma piuttosto un precursore di un ormone. Quando la luce solare colpisce la pelle, i reni e il fegato producono vitamina D attiva, che regola il metabolismo del calcio e del fosfato nel corpo, rafforza i muscoli e previene l’osteoporosi. Tuttavia, se è uno Carenza di vitamina D Se viene scoperto, i medici di solito raccomandano l’assunzione di integratori di vitamina D. Tuttavia, ci sono differenze significative in termini di qualità.

Si dice che il 60% dei tedeschi soffra di carenza di vitamina D

A meno che non sia un medico Integratori di vitamina D raccomanda, anche questo dovrebbe essere preso. I medici possono utilizzare un esame del sangue per scoprire il livello di vitamina D. Se il valore scende al di sotto della concentrazione sierica di 30 nmol/L, che equivale a dodici nanogrammi per millilitro, si parla di carenza. Secondo il quotidiano Deutsche Apotheker-Zeitung (DAZ), il valore ottimale è 50 nmol/L. Tuttavia, il 60% della popolazione tedesca non dovrebbe raggiungere questo obiettivo, Ha detto Daz.

Il corpo può produrre vitamina D con l’aiuto del sole. Chiunque sospetti una carenza può assumere integratori di vitamina D. Ma molti trattamenti non sono raccomandati. © Immagine Allianz/DPA/David Hutzler

Dovrebbe essere trattata solo la carenza diagnosticata di vitamina D. Tuttavia, ci sono molte persone che assumono integratori di vitamina D senza consultare il medico. Secondo la rivista dei consumatori Ökotest ciò può essere dannoso. Ökotest ha testato 20 prodotti – Cinque medicinali da banco e 15 integratori alimentari in farmacia o supermercato. I risultati sono realistici.

Ottime fonti di vitamina D: farmaci da prescrizione

La cosa più importante in anticipo: “Gli adulti e i bambini sani generalmente non hanno bisogno di prodotti contenenti vitamina D perché con l'aiuto del sole possono facilmente coprire il loro fabbisogno”, afferma Ökotest prima della pubblicazione. In generale, i bambini hanno bisogno di vitamina D solo per prevenire il rachitismo. Tuttavia, chi consuma continuamente solo preparati di vitamina D altamente concentrati rischia di alterare il metabolismo del calcio, mettendo a repentaglio la salute delle ossa e favorendo danni ai reni.

Nove prodotti contenenti vitamina D non hanno superato il test. Non c'erano prove scientifiche dell'efficacia o dei benefici dei preparati. Tuttavia, i farmaci soggetti a prescrizione ricevono solitamente una valutazione “molto buona” perché si sono dimostrati efficaci e non contengono eccipienti discutibili. I farmaci più apprezzati includono i seguenti integratori di vitamina D:

  • Dekristol 1000 UI (IE sta per unità internazionali)
  • Vegantol 1000 UI
  • Vitagama 1000 UI
  • Vitamina D Sandoz 1000 UI

Leggi anche: Un'ottima promessa: le capsule Mental Fitness sono deludenti: solo una preparazione ha davvero senso.

Nove integratori di vitamina D sono stati classificati come “carenti” e “inadeguati”.

Oekotest ha invece valutato gli integratori alimentari da banco come sconsigliati. Questi prodotti tutt'al più non sono regolamentati, chi li immette sul mercato non deve dimostrarne l'efficacia e inoltre mancano le quantità massime. Otto prodotti testati hanno superato il massimo di 20 microgrammi al giorno, che è in linea con il massimo raccomandato dal BfR per gli integratori alimentari. Ökotest vede qui il rischio di overdose. Nove prodotti hanno quindi ricevuto i punteggi peggiori di “scarso” e “insoddisfacente”, tra cui:

  • Vitamina D del marchio DM “The Healthy Plus”
  • Vitamina D3 di Salus
  • Vitamina D di Verla

Altre fonti: www.ndr.de; www.osd-ev.org

Questo articolo contiene solo informazioni generali sull'argomento sanitario in questione e non è quindi destinato all'autodiagnosi, al trattamento o alla terapia. Non sostituisce in alcun modo la visita dal medico. Sfortunatamente, la nostra redazione non può rispondere a domande individuali sulle condizioni mediche.