Preoccupato per Omikron: Drosten: ‘Tutti da rinforzare subito’

Date:

Share post:

Saveria Marino
Saveria Marino
"Analista incredibilmente umile. Esperto di pancetta. Orgoglioso specialista in cibo. Lettore certificato. Scrittore appassionato. Difensore di zombi. Risolutore di problemi incurabile."

Preoccupati per Omicron
Drosten: “Tutti da rafforzare subito”

La variante Omikron avverte il virologo Drosten per due motivi: da un lato, i dati dall’estero mostrano che si sta diffondendo sorprendentemente velocemente. D’altra parte, le persone infette che non sono immunizzate possono manifestare sintomi particolarmente gravi.

Il virologo Christian Drosten è preoccupato per i nuovi dati sui casi di Omikron, ad esempio da Inghilterra, Danimarca e Sudafrica. Mostrano che Omikron si diffonde molto più velocemente della variante delta, ha detto Drosten ad ARD. Ha aggiunto che il tasso di infezione raddoppia in diversi paesi circa ogni tre giorni.

Drosten ha osservato che i casi dal Sudafrica indicano un decorso lieve della malattia: “Ma non capiamo esattamente come ciò possa essere spiegato. Possiamo dire, in poche parole, che solo un terzo dei casi di ogni infezione va in ospedale. E quando sono in ospedale ricevono solo un terzo dei corsi acuti”. Tuttavia, non conosce i numeri esatti, questa è una regola generale approssimativa.

Nella valutazione dei dati si deve tener conto che la quasi totalità della popolazione sudafricana è costituita da convalescenti e da vaccinati. In Germania, a causa del tasso di vaccinazione relativamente basso, soprattutto tra gli anziani, sorge la domanda su quali sintomi provoca Omikron nelle persone che non sono state vaccinate o guarite. “Le informazioni dal Sudafrica mi preoccupano ancora di più”, ha detto Drosten. Attualmente, soprattutto i bambini di età inferiore ai cinque anni devono recarsi in ospedale più spesso a causa di sintomi gravi. Pertanto, Drosten teme che le persone non vaccinate possano affrontare cicli gravi.

Il vaccino Omicron probabilmente non sarà fino ad aprile 2022

Alla luce del rapido aumento della variabile, Drosten ha suggerito di prendere decisioni rapide. “Chiunque può essere rinforzato immediatamente”, ha detto. Secondo nuovi studi, le vaccinazioni di richiamo proteggono sicuramente dall’omicron: “Se vieni potenziato, potresti avere lo stesso livello di immunità di qualcuno che è stato vaccinato due volte e lasciar passare alcuni mesi. Quindi questa non è immunità zero”. Ha esortato i non vaccinatori a considerare se volevano continuare a rifiutare.

Per proteggersi meglio dalla nuova variante, i vaccini devono essere adattati. Drosten non si aspetta vaccini migliori, ad esempio da Biontech, fino all’aprile 2022. Era lieto che lo Standing Committee on Immunization avesse raccomandato la vaccinazione contro la corona per i bambini dai 5 agli 11 anni con malattie preesistenti e contatto con pazienti ad alto rischio. Poi ha consigliato ai genitori di vaccinare i propri figli.

Drosten ha anche espresso ottimismo per il futuro: tra un anno o due, Corona assomiglierà al comune virus del raffreddore, secondo le sue stime. I rinforzi sono quindi necessari al massimo una volta all’anno e potrebbero non interessare tutti, ma principalmente gli anziani.

Related articles

La leggenda dell’Italia Buffon arriva agli Europei: “Nel 2006 era così…”

{ "placeholderType": "BANNER"}La leggenda dell'Italia arriva a EM Non era però prevista una trasferta a Duisburg, dove 18...

La piccola centrale nucleare di Bill Gates è in costruzione

Terrapower, finanziato da Bill Gates, sta implementando il...

Scoperta della NASA sul Pianeta Rosso: un buco su Marte potrebbe garantire la sopravvivenza degli astronauti

Nella zona del vulcano spento Arsia Mons, parte del gruppo vulcanico Tharsis Montes su Marte, il Mars Exploration...