Gennaio 27, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Più di 21.500 casi segnalati: Israele lotta con un’infezione record

Sono stati segnalati più di 21.500 casi
Israele lotta con un’infezione record

Con un alto tasso di vaccinazione, Israele è stato a lungo considerato un modello di ruolo pandemico. Ora, però, il Paese è ancora una volta alle prese con un forte aumento dei nuovi contagi. Con oltre 21.500 casi attuali, il Ministero della Salute ha stabilito un nuovo massimo.

In Israele il numero dei contagi da corona sale ogni giorno a nuovi massimi: il ministero della Salute ha segnalato oggi 21.501 nuovi casi il giorno prima. Il numero di malati critici è salito a 222. In autunno, durante la quarta ondata, il tasso più alto è stato di oltre 11.000 casi al giorno.

Tuttavia, il numero effettivo di infezioni è attualmente probabile che sia molto più alto. Perché Israele ha allentato i requisiti per i test la scorsa settimana: solo i gruppi ad alto rischio e le persone di età superiore ai 60 anni dovrebbero sottoporsi a un test PCR dopo essere entrati in contatto con qualcuno con coronavirus. Un test rapido dell’antigene è sufficiente per chiunque altro.

Il primo ministro Naftali Bennett ha avvertito su Facebook che tra i due e i quattro milioni di israeliani potrebbero essere infettati dal coronavirus in questa ondata di contagi. Secondo il ministero, solo il 61 per cento circa dei 9,4 milioni di israeliani è ancora completamente immune. Circa 320.000 hanno ricevuto la quarta vaccinazione.

READ  2022: Cosa aspettarsi nel nuovo anno