Aprile 23, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Parigi: un treno passa sopra la casa del gatto Neko, caso di malcontento in Francia

Parigi: un treno passa sopra la casa del gatto Neko, caso di malcontento in Francia
panorama Parigi

Il treno passa sopra il gatto locale Neko, lo stato indignato della Francia

Un gatto è stato investito da un treno alla stazione di Montparnasse a Parigi - Francia Un gatto è stato investito da un treno alla stazione di Montparnasse a Parigi - Francia

Un gatto è stato investito da un treno alla stazione di Montparnasse a Parigi – Francia.

Fonte: Christophe Ena / AP / dpa

Continua a suscitare scalpore in Francia il caso di un gatto domestico investito da un treno a Parigi. Anche il ministro dell’Interno francese ha ora risposto alla morte del gatto Niko.

DottLa sua rabbia per il caso del gatto Niko, investito da un treno a Parigi, non si è placata. Ora ha parlato anche il ministro dell’Interno francese, Gerald Darmanin. È rimasto scioccato dal modo in cui la compagnia ferroviaria francese SNCF ha gestito il terribile caso. Il ministro ha detto alla stazione televisiva francese BFMTV che le indagini avrebbero mostrato chi era penalmente responsabile.

Il gatto era scappato dalla borsa dei suoi proprietari – una donna di nome Georgia e sua figlia Milana di 15 anni – il 2 gennaio alla stazione ferroviaria di Montparnasse ed era scomparso sotto il treno. Nonostante venti minuti di trattative con il personale, non sono stati in grado di fermare la partenza del treno, ha detto Malaina all’organizzazione per il benessere degli animali 30 milioni di amici.

Gli è stato detto che non era un loro problema, era solo un gatto e avrebbero dovuto tenerla al guinzaglio. L’animale è stato investito mentre il treno stava partendo e, secondo i proprietari, è morto sul colpo. Hanno visto solo il cadavere del gatto, ha spiegato Milana a BFTMV.

Leggi anche

La simpatia non conosce barriere di genere: Desti e Gaspard sono in viaggio per l'Europa

Nel frattempo, 30 milioni di amici hanno citato in giudizio la SNCF per “abusi gravi e crudeltà che hanno provocato la morte di un animale”. Se portato in giudizio, potrebbe essere inflitta una multa fino a 75.000 euro e una pena detentiva di cinque anni.

Leggi anche

Come il quotidiano “Le Parisien”. Ha scritto che la SNCF si è rammaricata del tragico incidente e ha dichiarato di non essere stata in grado di salvare il gatto perché è severamente vietato camminare sui binari a causa del rischio di folgorazione.

Leggi anche

Jonathan, la tartaruga più antica del mondo, ha vissuto due guerre mondiali e l'ascesa e la caduta dell'Impero britannico

Il ministro Darmanin ha dichiarato su Twitter di voler combattere meglio la crudeltà sugli animali addestrando agenti di polizia in tutto il paese. Ha spiegato che gli animali sono esseri delicati e vulnerabili che meritano la nostra protezione. “La violenza a cui sono sottoposti a volte è insopportabile. Per questo ho deciso di aumentare i mezzi per combattere questa violenza, che i francesi non accettano più”.