Maggio 17, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Pandemia corona: le risposte più importanti alla seconda vaccinazione di richiamo


Gli esperti consigliano solo ad alcuni gruppi di persone di sottoporsi alla quarta vaccinazione. Cosa devo sapere a riguardo e cosa significa averlo ora?

L’attesa di un’estate spensierata, in gran parte priva di corona, è spesso accompagnata dal timore di un brusco autunno in autunno. Negli ultimi due anni, c’è sempre stato un aumento significativo dei valori degli infortuni, dei ricoveri completi e delle UTI in questo periodo.


Tuttavia, gli esperti sono ottimisti. Ma per aumentare la protezione in vista delle stagioni fredde, per alcune categorie di persone si consiglia la quarta vaccinazione, cioè la seconda vaccinazione. Rispondiamo alle domande più importanti su questa attivazione e sulla situazione Corona.

La seconda vaccinazione di richiamo fornisce una protezione aggiuntiva contro il coronavirus?

informazioni da Israele Suggerisce che i benefici, mentre sono presenti, potrebbero essere di breve durata. valutato per la rivista NEJM Buoni dati da 1,2 milioni di persone di età pari o superiore a 60 anni. Una settimana dopo la seconda dose, si sono verificati meno infortuni e una progressione della malattia meno grave. Ma: dopo sei settimane, il vantaggio di quattro volte rispetto alla vaccinazione era quasi scomparso, solo tre volte nella protezione contro le infezioni. “La protezione è scarsa rispetto all’effetto dei primi vaccini”, afferma l’immunologo Andreas Radbruch, direttore scientifico del Centro tedesco per la ricerca reumatologica a Berlino, alla luce dei risultati finora ottenuti da Israele.

Da cui provengono toni più ottimisti Stati Uniti d’America. Il produttore di vaccini Moderna ha annunciato a metà aprile che i precedenti test di un nuovo vaccino di richiamo avevano mostrato efficacia contro quasi tutti i tipi di coronavirus. Secondo la società, dopo sei mesi, i partecipanti allo studio avevano il doppio del numero di anticorpi contro Omikron entro sei mesi dalla loro prima dose di richiamo. Il nuovo vaccino potrebbe essere pronto per l’uso in autunno.

READ  Fegato grasso nonostante una dieta sana? Il nuovo studio offre una visione sorprendente

Leggi anche su questo

Per chi è utile il secondo booster?

È qui che le opinioni divergono. Il ministro della Salute Lauterbach chiede che il secondo richiamo sia raccomandato ai cittadini di età superiore ai 60 anni in tutta l’Unione europea. Il Comitato permanente per l’immunizzazione (Stiko) l’ha finora considerata utile solo per le persone di età superiore ai 70 anni e per le persone con malattie preesistenti. Eccezione: anche i residenti delle strutture di cura e il personale delle professioni mediche e assistenziali devono ricevere un secondo aggiornamento se sono più giovani. Per le persone immunocompromesse, Stiko consiglia un secondo richiamo dall’età di cinque anni. L’Agenzia europea per i medicinali inizialmente ha respinto la richiesta di Lauterbach e ha raccomandato solo una quarta vaccinazione per tutti gli ultraottantenni.

Nonostante la vaccinazione, un numero crescente di persone ha già contratto almeno un’infezione da corona. Dovrebbe essere potenziato anche una seconda volta?

Secondo l’immunologo Andreas Radbruch, non è ancora possibile rispondere a questa domanda. Perché il valore limite per l’immunità, che può essere utilizzato per determinare quando un’altra vaccinazione ha senso e quando no, non esiste ancora. Dopotutto, secondo Radbruch, i test dimostrano che dopo l’infezione e la vaccinazione esiste una buona protezione a lungo termine delle mucose.

Secondo il ministro della Salute Lauterbach, la Germania ha ordinato 80 milioni di dosi del vaccino specifico Omicron da Biontech, a cui sta lavorando l’azienda con sede a Magonza. Cosa ti aspetti da questo vaccino?

Gli studi sulle scimmie mostrano che il numero di anticorpi non aumenta significativamente con il vaccino Ommicron più che con il vaccino convenzionale come richiamo. Il motivo potrebbe essere una sorta di reazione della memoria: dopo il rinforzo, gli anticorpi che sono già presenti sono particolarmente aumentati. Pertanto, gli esperti raccomandano di non aspettare il vaccino specifico Omikron con un secondo richiamo.

READ  Integratori di vitamina D: cattivo scambio con la vitamina Sunshine!

Quante dosi di vaccino prevede il governo federale nei prossimi mesi?

Una risposta a una piccola domanda del gruppo parlamentare CDU/CSU al Bundestag tedesco mostra che la Germania si è assicurata contrattualmente un totale di 677,4 milioni di dosi di vaccino entro il 2023. Di queste è stato utilizzato poco più di un quarto. Non è chiaro se i vaccini precedenti saranno ancora richiesti quando il vaccino Omicron di Biontech e la versione combinata di Moderna saranno sul mercato in autunno.

Finora, la Germania ha somministrato 106 milioni di dosi di vaccino alla Covax Initiative, che mira a garantire un accesso equo al vaccino Corona in tutto il mondo. Secondo l’IFPMA, in tutto il mondo sono disponibili più dosi del vaccino contro il coronavirus di quelle che possono essere somministrate. “La fornitura del vaccino sta attualmente superando la domanda”, ha affermato Thomas Coeny, direttore generale dell’IFPMA di Ginevra.

Di solito, nei giorni festivi vengono eseguiti meno test corona. In molte aree, l’impegno per i test è stato comunque scartato negli ultimi mesi. Quanto è realistico cadere ora?

Il ministro della Salute Lauterbach presume che il numero di nuove infezioni effettive sia più del doppio di quanto si sa. Nessuno sa esattamente quanto sia alto il numero di casi non denunciati. Tra le altre cose, gli esperti attribuiscono questo al fatto che molte autorità sanitarie sono sovraccariche e non tutte le persone infette vengono sottoposte a un test di reazione a catena della polimerasi (PCR). Solo questi contano nelle statistiche. Ci sono già autorità sanitarie in Germania che hanno smesso di pubblicare i numeri di Corona su base giornaliera, sulla base del fatto che le statistiche ufficiali sono di scarso valore.

READ  Carenza di vitamina B12: possibili gravi conseguenze per la salute