Agosto 11, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Nuovo vaccino antinfluenzale per la protezione contro tutti i virus influenzali: una pratica di guarigione

Vaccino antinfluenzale completo per una protezione completa

Un team di ricerca statunitense presenta un nuovo vaccino antinfluenzale che mira a fornire una protezione più completa contro i virus dell’influenza. Secondo uno studio recente, un vaccino universale ha il potenziale per migliorare significativamente la protezione immunitaria contro l’influenza.

I ricercatori della Georgia State University riferiscono sulla rivista “biomaterialiUn nuovo vaccino antinfluenzale progettato per indurre un’ampia risposta immunitaria contro i virus dell’influenza di diversi ceppi, fornendo così una protezione immunitaria sostenibile contro l’influenza.

L’influenza B è responsabile di un quarto di tutte le infezioni cliniche

Secondo il team di ricerca, i virus dell’influenza di tipo B erano responsabili di circa un quarto di tutte le malattie infettive che dovevano essere trattate in ospedale nei decenni prima dell’emergere di SARS-CoV-2.

I vaccini antinfluenzali attualmente disponibili devono essere adattati ogni anno ai ceppi prevalenti del virus e pertanto la loro efficacia varia. Pertanto, un vaccino che sia ugualmente efficace contro tutti i virus dell’influenza sarà di grande importanza per la salute pubblica.

I vaccini antinfluenzali prendono di mira le parti alterate del virus

Come spiega il gruppo di lavoro della Georgia State University, i precedenti vaccini antinfluenzali hanno preso di mira una parte del virus influenzale, spesso in evoluzione, chiamata testa dell’HA. Per questo motivo il vaccino contro l’influenza stagionale deve essere costantemente riformulato.

Per superare questa limitazione, il team ha ora sviluppato un vaccino che utilizza la parte conservata del virus per creare una protezione incrociata ampia e ampia contro diversi ceppi influenzali.

La possibilità di ottenere un vaccino universale contro l’influenza

L’autore principale dello studio, il dott. Baozhong Wang Come funziona il vaccino.

READ  Senso archeologico: è emersa una metropoli sommersa - Wikipedia

“Abbiamo scoperto che le nanoparticelle proteiche stratificate con antigeni strutturalmente stabili hanno il potenziale per produrre un vaccino antinfluenzale universale con una migliore protezione immunitaria e portata”, conferma lo scienziato.

Il vaccino a base di nanoparticelle è già stato testato con successo in colture di cellule umane e di topo. In ogni caso, la vaccinazione si è dimostrata sicura, biocompatibile, biodegradabile e altamente immunogena.

Vaccino a nanoparticelle contro l’influenza A e B nella pianificazione

“Il nostro prossimo obiettivo è combinare le nanoparticelle dell’influenza A del nostro studio precedente con le nanoparticelle dell’influenza B prodotte e testate qui per produrre un vaccino universale multivalente con nanoparticelle di influenza sia contro l’influenza A che contro l’influenza B”, Wang descrive i passaggi successivi. (FP)

Informazioni sull’autore e sulla fonte

Questo testo è conforme alle specifiche della letteratura medica, delle linee guida cliniche e degli studi attuali ed è stato esaminato da professionisti del settore medico.

autore:

Editore laureato (FH) Volker Plasek

Fonti:

  • Yufeng Song, Wandi Zhu, Ye Wang, et al: nanoparticelle proteiche stratificate contenenti lo stelo dell’influenza B HA hanno indotto una protezione incrociata persistente contro i virus che circolano in entrambi i ceppi virali; In: Biomateriali (2022), sciencedirect.com
  • Georgia State University: il vaccino contro l’influenza B universale sollecita una protezione ampia e sostenuta, i ricercatori di scienze biomediche trovano (pubblicato: 07/08/2022), www.eurekalert.org

nota importante:
Questo articolo contiene solo consigli generali e non deve essere utilizzato per l’autodiagnosi o il trattamento. Non può sostituire una visita dal medico.