Novembre 30, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Nuovo record: la Terra non ha mai ruotato così velocemente

Aggiornato il 04/08/2022 alle 08:27

  • Il 29 giugno 2022, la Terra ha stabilito un record: la Terra non ha ruotato così velocemente dall’introduzione degli orologi atomici.
  • Gli scienziati hanno stabilito tali “record di velocità” più e più volte per diversi anni.
  • Ma perché il nostro pianeta gira più velocemente?

Ulteriori argomenti su scienza e tecnologia possono essere trovati qui

La Terra non gira più velocemente dall’introduzione degli orologi atomici: il 29 giugno 2022, il nostro pianeta ha terminato completamente la sua rotazione 1,59 millisecondi fa. Questo può essere trovato in Dati del “Sistemi di rotazione terrestre e servizio di riferimento internazionale”.

Gli scienziati usano gli orologi atomici per misurare la velocità con cui la Terra ruota sul proprio asse; Un ciclo richiede solitamente 24 ore o 86.400 secondi. Se la giornata è più lunga del solito, la Terra si muove più lentamente. Se invece la giornata è più breve, la rotazione è più veloce del solito.

Dal 2020, tali “record di velocità” sono stati stabiliti ripetutamente sulla Terra. Ma perché il nostro pianeta gira più velocemente?

La Terra rallenta nel corso dei secoli

Perché la Terra sta diventando sempre più lenta nel tempo. Ogni secolo, il pianeta impiega pochi millesimi di secondo per ruotare. Un millisecondo corrisponde a 0,001 secondi. Tuttavia, ci sono alti e bassi in questo schema. Di giorno in giorno, la Terra gira sempre più velocemente, ma stiamo parlando di millisecondi.

Le ragioni per i giorni sempre più brevi possono essere Secondo la pagina “Ora e data”. Sono numerosi: possono essere dovuti a processi negli strati interni ed esterni della Terra, oceani, maree o clima.

READ  Questi alimenti fanno bene alla salute durante i mesi bui

Leggi anche: Qual è il nome del confine tra notte e giorno?

Potrebbe essere la “differenza Chandler” alla causa

Tuttavia, gli scienziati Leonid Zotov, Christian Bezoar e Nikolai Sidornkov ritengono che giorni sempre più brevi potrebbero avere qualcosa a che fare con la cosiddetta “differenza di Chandler”.

La differenza di Chandler si riferisce ai piccoli movimenti irregolari dei poli geografici della Terra attraverso la superficie terrestre. “L’ampiezza normale dell'”anisotropia di Chandler” è di tre o quattro metri in superficie”, spiega Zotov. Ma tra il 2017 e il 2020, questo è completamente scomparso.

Nessuno può prevedere con certezza come si svilupperà la lunghezza dei giorni in futuro. Tuttavia, se la Terra girasse più velocemente e fosse necessario lanciare un secondo intercalare, ciò potrebbe portare a problemi con i sistemi IT, ad esempio.

Fonti utilizzate:

  • Servizio internazionale di rotazione terrestre e sistemi di riferimento: dati di orientamento terrestre
  • Ora e data: la Terra stabilisce un nuovo record per il giorno più corto

Il campo magnetico terrestre ci protegge dalle radiazioni e dalle particelle nocive dallo spazio. Grazie alla valutazione di nuovi dati satellitari, i ricercatori hanno scoperto un tipo precedentemente sconosciuto di movimento delle onde magnetiche tra il nucleo e il mantello della Terra.