Novembre 29, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Notizie dall’Ucraina: ++Kiev scettico sull’accordo sui cereali ++

Lui vive porte bloccate

Il governo ucraino esprime dubbi sugli accordi sui cereali

“La Turchia ha sempre tenuto aperta la linea con Mosca e Kiev”

A Istanbul è stato firmato un accordo per esportare milioni di tonnellate di grano ucraino. Russia e Ucraina hanno firmato accordi separati con le Nazioni Unite e la Turchia. Giornata “storica” ​​per il presidente turco Recep Tayyip Erdogan.

Kiev ha firmato un accordo sull’esportazione di grano con Mosca. Ma ci sono dubbi sulla Russia. “Non apro una bottiglia di champagne a causa dell’accordo”, conferma il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba. Altro nel live tape.

nDopo aver firmato un accordo per esportare milioni di tonnellate di grano ucraino attraverso il Mar Nero, il governo ucraino ha espresso dubbi sulla credibilità degli impegni della Russia. “Non aprirò una bottiglia di champagne a causa dell’accordo”, ha detto venerdì il ministro degli Esteri Dmytro Kuleba all’agenzia di stampa Associated Press a Kiev. “Ho tenuto le dita incrociate perché funziona, le navi portano grano sui mercati mondiali e i prezzi stanno scendendo e le persone hanno cibo. Ma sto molto attento perché non mi fido della Russia”.

Nel suo discorso video quella sera, anche il presidente Volodymyr Zelensky ha espresso dubbi sul fatto che ci si debba fidare della Russia. “È chiaro a tutti che possono esserci provocazioni dalla Russia e tentativi di screditare gli sforzi ucraini e internazionali”, ha affermato. “Ma ci fidiamo delle Nazioni Unite”.

La Russia e l’Ucraina hanno precedentemente firmato accordi separati con le Nazioni Unite e la Turchia che consentono l’esportazione di 22 milioni di tonnellate di grano dai porti ucraini vietati del Mar Nero.

Qui è dove troverai contenuti di terze parti

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché tale consenso è richiesto dai fornitori di contenuti incorporati in quanto fornitori di terze parti [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore a levetta su “On”, accetti questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali a paesi terzi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con l’articolo 49(1)(a) del GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite il toggle e tramite Privacy in fondo alla pagina.

Tutti gli sviluppi nel nastro della trasmissione in diretta:

09:24 – Zelensky ringrazia gli Stati Uniti per le armi: “Insieme per la vittoria!”

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha ringraziato gli Stati Uniti per la consegna di nuove armi dichiarate nella guerra contro la Russia. “Armi molto potenti salveranno la vita dei nostri soldati e accelereranno la liberazione del nostro paese dall’aggressore russo”, ha scritto Zelensky su Twitter sabato. Apprezzo la partnership strategica tra i nostri due paesi. Insieme per raggiungere la vittoria! “

Qui troverai i contenuti di Twitter

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché tale consenso è richiesto dai fornitori di contenuti incorporati in quanto fornitori di terze parti [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore a levetta su “On”, accetti questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali a paesi terzi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con l’articolo 49(1)(a) del GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite il toggle e tramite Privacy in fondo alla pagina.

08:49 – L’Unione Africana accoglie favorevolmente l’accordo sulle spedizioni di grano

Leggi anche

il mio annuncio Jackpot in linea

L’Unione africana ha accolto con favore l’accordo sulle forniture di grano tra Russia e Ucraina. Sabato, l’Unione Africana ha affermato che l’accordo è stato uno “sviluppo positivo” per l’Africa. Il continente africano è stato particolarmente colpito dai ritardi nell’approvvigionamento causati dalla guerra in Ucraina. Molti paesi africani importano più della metà del loro grano dalla Russia o dall’Ucraina. Quindi le Nazioni Unite hanno avvertito di carestie su larga scala.

7:00 – Barbock non esclude l’estensione del tempo di funzionamento della centrale nucleare

Il ministro degli Esteri tedesco Annalena Barbock (i Verdi) non esclude di prolungare la vita in servizio delle restanti tre centrali nucleari tedesche, anche se lei stessa rimane scettica. “Ora siamo in una situazione di emergenza in cui stiamo guardando di nuovo tutto”, ha detto venerdì sera il politico verde in un’intervista a Bild.

Allo stesso tempo, ha messo in guardia contro il continuo uso assurdo dell’energia nucleare dopo il 2022: “Non è stato senza motivo che abbiamo abbandonato l’energia nucleare in Germania”. In tali processi decisionali impegnativi, è sempre importante che ogni passo sia basato sui fatti. Ecco perché il ministro dell’Economia Robert Habeck sta attualmente esaminando la situazione in un secondo stress test. “Aspettiamo i risultati”. Sulla base dei fatti che ora le sono noti, non crede che il proseguimento del funzionamento dei reattori nucleari tedeschi sia il “passo giusto”. La sfida è la fornitura di gas. “Ed ecco perché l’energia nucleare non è la risposta”.

04:48 – Gli Stati Uniti rilasciano altri 270 milioni di dollari in aiuti militari all’Ucraina

Gli Stati Uniti hanno rilasciato altri 270 milioni di dollari in aiuti militari all’Ucraina. Tra le altre cose, verranno consegnati quattro nuovi lanciarazzi HIMAR, fino a 580 droni Phoenix Ghosts e 36.000 colpi di munizioni di artiglieria, ha annunciato venerdì il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti. Il nuovo pacchetto include anche quattro veicoli che possono essere utilizzati come posti di comando.

Ciò porta il numero di lanciamissili HIMARS inviati in Ucraina a 20. L’Ucraina afferma che più lanciamissili, che possono sparare contro obiettivi fino a 80 chilometri di distanza, sono essenziali nella lotta contro la Russia. I droni svolgono anche un ruolo importante per le forze armate ucraine. Il drone Phoenix Ghosts è piccolo, portatile ed è stato fatto esplodere nella posizione di destinazione.

Leggi anche

Guerra in Ucraina - Selenskyj in video discorso

2:33 – Lindner: Nessun denaro federale per estendere il biglietto da € 9

Il ministro federale delle finanze Christian Lindner (FDP) rifiuta fermamente qualsiasi finanziamento aggiuntivo per un biglietto da € 9 o un’offerta successiva. “Il biglietto da € 9 è una misura temporanea come uno sconto sui carri armati”, ha detto Lindner ai giornali del Funk Media Group sabato. “Pertanto, non è previsto di continuare a detrarre il serbatoio o i fondi per un successivo regolamento del biglietto 9 euro nel bilancio federale”.

Lindner ha criticato che alla scadenza del biglietto da nove euro, a fine agosto, i contribuenti finanzieranno un’offerta che non copre il costo del trasporto pubblico locale. “Anche coloro che non possono utilizzare lo spettacolo anche nelle aree rurali lo stanno spingendo”. Il concetto non lo convince. “In ogni caso, il governo federale non potrebbe pagarlo, poiché il freno all’indebitamento deve essere ripristinato nel 2023”.

23:25 – Il rating creditizio dell’Ucraina continua a diminuire

L’agenzia di rating Fitch ha spinto il rating del credito dell’Ucraina più in profondità nella zona spazzatura. Fitch ha annunciato che il rating del credito sarà declassato di due notch a “C” dal precedente “CCC”. Questa è la valutazione più bassa per gli investimenti rischiosi. Nel caso delle categorie C si può presumere un inadempimento parziale o totale. In precedenza, l’Ucraina ha chiesto di sospendere il servizio del debito e di estendere i termini di pagamento.

22:19 – Zelenskyj: l’Ucraina ha pillole per un valore di circa dieci miliardi di dollari

L’Ucraina ha 10 miliardi di dollari di grano che può vendere in base all’accordo con la Russia per scaricare le forniture. Il presidente Volodymyr Zelensky ha affermato che circa 20 milioni di tonnellate del raccolto dell’anno scorso saranno esportate dopo la conclusione dell’accordo. Ci dovrebbe anche essere un’opportunità per vendere il raccolto attuale. “Questa è un’ulteriore prova che l’Ucraina può resistere alla guerra”.

READ  Notizie dall'Ucraina: la propaganda di Putin nella sua forma più pura