Febbraio 25, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Nonostante il mandato d’arresto: Putin è stato ricevuto generosamente ad Abu Dhabi e Riad

Nonostante il mandato d’arresto: Putin è stato ricevuto generosamente ad Abu Dhabi e Riad
al di fuori Nonostante il mandato d’arresto

Putin è stato ricevuto generosamente ad Abu Dhabi e Riyadh

Nonostante il mandato d’arresto, Putin è stato ricevuto generosamente ad Abu Dhabi e Riad

Il presidente russo Vladimir Putin ha iniziato il suo viaggio negli Emirati Arabi Uniti e in Arabia Saudita nonostante un mandato di arresto internazionale. L’accoglienza riservata al Ministro degli Esteri ad Abu Dhabi è stata meravigliosa. Ha poi incontrato il presidente Mohammed bin Sajid Al Nahyan nel palazzo presidenziale.

Nonostante il mandato d’arresto internazionale contro di lui, il presidente russo Vladimir Putin non teme in molti luoghi l’arresto e l’estradizione all’Aia. La questione è attualmente allo studio negli Emirati Arabi Uniti e in Arabia Saudita. Putin è stato accolto lì a braccia aperte.

DottIl presidente russo Vladimir Putin ha iniziato il suo viaggio negli Emirati Arabi Uniti e in Arabia Saudita. Il capo del Cremlino è arrivato mercoledì ad Abu Dhabi, la capitale degli Emirati, dove è stato ricevuto all’aeroporto dal ministro degli Esteri Sheikh Abdullah bin Zayed Al Nahyan. Successivamente ha incontrato il presidente Mohammed bin Zayed Al Nahyan (chiamato MBZ) per colloqui al Palazzo Presidenziale di Abu Dhabi.

All’inizio dei colloqui Putin ha elogiato lo stato attuale delle relazioni tra i due Paesi. Putin ha detto che l’incontro si concentrerà sulla cooperazione energetica, sul conflitto in Medio Oriente e sulla “crisi ucraina”. In una dichiarazione del presidente degli Emirati si afferma che i leader hanno discusso “dell’importanza di rafforzare il dialogo e la cooperazione per garantire stabilità e progresso”.

Putin ad Abu Dhabi: sotto i colori della bandiera russa, aerei da combattimento volano nel cielo

Fonte: Associated Press/Alexey Nikolsky

Questa è la prima visita di Putin nella regione dopo la pandemia di Corona e l’invasione dell’Ucraina da parte delle forze russe. Putin spera di ottenere il sostegno dei due paesi ricchi di petrolio del Medio Oriente mentre porta avanti la sua guerra.

Leggi anche

La Russia come Grande Impero – Putin adora questa produzione

Quando arrivò il capo del Cremlino, gli aerei dell’aeronautica militare degli Emirati Arabi Uniti volarono in formazione. Gli aerei hanno rilasciato fumo con i colori della bandiera nazionale russa. Soldati a cavallo e cammelli erano allineati lungo la strada di accesso. Sui pali sono state issate le bandiere della Russia e degli Emirati Arabi Uniti.

La sontuosa accoglienza ha sottolineato le ampie relazioni tra Emirati Arabi Uniti e Russia, che sono diventate più strette dopo l’inasprimento delle sanzioni occidentali contro Mosca. I commentatori russi descrivono gli Emirati Arabi Uniti come un’importante opportunità per la Russia di eludere le sanzioni.

La Corte penale internazionale ha emesso un mandato d’arresto nei confronti del capo del Cremlino in relazione alla deportazione di bambini ucraini in seguito alla guerra di aggressione della Russia contro il Paese. Tuttavia, poiché gli Emirati Arabi Uniti e l’Arabia Saudita non hanno firmato il trattato istitutivo della Corte penale internazionale, non sono obbligati ad arrestare Putin ed estradarlo all’Aia.

“È molto inquietante vedere come il mondo tratta i criminali di guerra”.

Putin cerca di elevare lo status del suo paese come mediatore nel conflitto in Medio Oriente, poiché mantiene relazioni amichevoli sia con Israele che con i palestinesi. Ha descritto la guerra come un fallimento della diplomazia americana. Putin continuerà i suoi sforzi diplomatici giovedì, ospitando il presidente iraniano Ebrahim Raisi a Mosca.

A soli 120 chilometri di distanza si tiene a Dubai la conferenza globale sul clima, dove la settimana scorsa sono stati ospiti diversi capi di governo occidentali, che sostengono l’Ucraina nella sua difesa contro la guerra di aggressione della Russia. I partecipanti ucraini hanno espresso la loro rabbia per la presenza simultanea di Putin nel paese del Golfo. “È molto inquietante vedere come il mondo tratta i criminali di guerra”, ha detto Marharita Bohdanova, una dipendente dell’ala ucraina. Un resoconto del viaggio pubblicato dall’agenzia di stampa russa TASS non fornisce alcuna indicazione che anche Putin possa visitare la sede della conferenza.

Qui troverai contenuti di terze parti

Per visualizzare i contenuti incorporati è necessario ottenere il consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché i fornitori di contenuti incorporati richiedono questo consenso in quanto fornitori di servizi terzi. [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore su “On”, accetti questo (revocabile in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali a paesi terzi, inclusi gli Stati Uniti, ai sensi dell’articolo 49, paragrafo 1, lettera a) del GDPR. Puoi trovare ulteriori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in ogni momento utilizzando il tasto privacy a fondo pagina.