Novembre 28, 2021

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Nojima EK-MD088: Koreuzer per i social media, 7:32 Formato

COSTRUZIONE: Nojima

Durante la navigazione in Internet o lo scorrimento dei portali di social media come Twitter e Facebook, lo schermo ultra-wide è di scarsa utilità, perché i contenuti stretti richiedono in realtà più pixel in verticale che in orizzontale. Un produttore giapponese ha progettato uno schermo insolito per questo.

[Anzeige: Im Spiel immer den Durchblick behalten – mit den schnellen Gaming-Monitoren von Mindfactory!]

Display da 8,8 pollici in formato 7:32

subordinare Nojima EK-MD088 Offre una risoluzione di 420 x 1920 pixel con un rapporto di aspetto di 7:32 (1: 4.57). Quindi è molto più stretto del tradizionale schermo posizionato sul bordo. Ad esempio, la cronologia di Twitter dovrebbe essere visualizzata in modo appropriato e dovrebbe essere necessario meno scorrimento.

Lo schermo TFT ha una diagonale di 8,8 pollici, quindi la densità di pixel è di 223 ppi. La luminosità tipica dovrebbe essere di 300 nit. Non ci sono informazioni sul tipo di pannello, ma il display TN è già stato escluso a causa dei suoi scarsi angoli di visualizzazione verticale. I segnali dell’immagine vengono inviati tramite la porta mini HDMI. Solo una connessione USB-C viene utilizzata per alimentare il monitor, che pesa poco meno di 200 g e ha un supporto pieghevole. In Giappone il monitor costa 14.800 yen, ovvero circa 114 euro.

Un (inutile?) eccentrico

Oltre ad uno schermo molto privato che potrebbe essere adatto ai social, è del tutto inadatto ad altre applicazioni per via del fatto che nel display sono disponibili pochissimi pixel. Uno schermo Full HD posizionato in posizione verticale in modalità pivot fornirà anche un’altezza di 1920 pixel e avrà anche un numero di pixel molto più elevato nel display. Questo monitor è disponibile in Germania a partire da 130 euro.

READ  Il mercato del lavoro statunitense: "Siamo andati via tutti" - queste sono le conseguenze della carenza di manodopera

Nojima vede lo schermo come un complemento a uno schermo tradizionale. In Giappone, lo schermo è previsto per febbraio 2022.