Nessuna penalità per Max Verstappen

Date:

Share post:

Benigna Baresi
Benigna Baresi
"Totale drogato di caffè. Ninja della TV. Risolutore di problemi impenitente. Esperto di birra."
2:05

È ora di smettere!

In Canada sono appena passate le 20:00, il che significa che abbiamo raggiunto la fine della giornata programmata. Naturalmente torneremo con una nuova edizione domenica, con la gara che inizierà alle 20:00, ora locale.

Per voi, ovviamente, continua come di consueto nella notte la grande analisi video dei playoff. Kevin Shurin e Christian Nimmervoll Il resoconto sarà in diretta sul canale YouTube di Formula1.de alle 3:00.


01:58

La Pirelli prevede due soste

Diamo un’occhiata alla strategia di corsa. “Come previsto, la pista, che è stata completamente riasfaltata dallo scorso anno, è ancora molto verde, quindi abbiamo assistito a uno sviluppo molto evidente”, spiega Mario Isola della Pirelli.

“Questo ha creato anche un’usura significativa, soprattutto con la mescola intermedia che quasi tutti utilizzano nel lungo periodo. Quindi diventa sempre più probabile che nelle gare sull’asciutto la strategia più efficace sia la doppia sosta.”

La miscela solida verrà probabilmente utilizzata due volte, “il che spiega perché ci sono ancora due combinazioni disponibili per ogni pilota in sette squadre”, ha detto Isola.

Ma se domani dovesse piovere, cosa non improbabile vista la situazione attuale, verrà comunque buttato tutto dalla finestra…


01:50

Il prossimo fallimento della Sauber: nulla è più possibile

Le cose sono andate peggio per la Sauber che per la Williams. Valtteri Bottas è arrivato 17° e il suo compagno di squadra Guanyu Zhou 20° e ultimo. Il rappresentante della squadra Alessandro Aloni Bravi non cerca scuse.

Ammette: “Le qualifiche di oggi confermano che ci manca la prestazione sul giro secco. Abbiamo già visto nelle ultime gare che i nostri principali rivali hanno fatto un passo avanti”.

Di conseguenza, rimani indietro. “Non credo che Valtteri avrebbe potuto ottenere di più dalla vettura oggi: ha fatto un giro pulito e non ha lasciato nulla dietro,” ha spiegato.

Lo stesso Bottas spiega che sono almeno “un po’ più ottimisti” sulla gara. “È sicuramente un circuito che offre più potenziale di Monaco”, ricorda. Inoltre forse il meteo può aiutare.

Ma non si ha davvero l’impressione che la Sauber otterrà finalmente il suo primo punto in Coppa del Mondo dell’anno questo fine settimana.


01:39

Nonostante la Q3: pilota Williams ‘frustrato’

Alexander Albon è entrato nella top 10, ma dice comunque che è stato un “sabato frustrante” perché: “Abbiamo apportato una piccola modifica all’assetto prima delle qualifiche e la macchina si è comportata subito bene”.

“Avevamo un buon ritmo in Q1 e Q2, ma in Q3 abbiamo provato un piano diverso che non ha funzionato per noi”, dice con rabbia “La pioggia tra una sessione e l’altra ha causato un abbassamento della temperatura della pista e abbiamo avuto problemi a scaldare le gomme .” .

Albon ha quindi concluso la terza sezione in decima ed ultima posizione dopo aver concluso rispettivamente quarta e sesta nella prima e nella seconda sezione. Nel frattempo, il compagno di squadra Logan Sargeant ha concluso le qualifiche al 13° posto.

“È un po’ frustrante perché sono indietro rispetto ai miei giri migliori – ha detto seccato – In effetti anch’io ho recuperato un decimo e mezzo. Se avessi avuto quel tempo sarei finito direttamente in Q3”.

Almeno siamo in una posizione in cui possiamo “combattere” domani”, ha detto l’americano.


01:28

Nessuna penalità per Verstappen

La decisione è stata presa: Max Verstappen non riceverà una penalità per “spinta in avanti” nella pit lane. Insomma, i commissari di gara lo giustificano dicendo che gli è consentito inserirsi in lista d’attesa se vi è un adeguato divario.

Questo è stato il caso di Verstappen. Inoltre, nessun’altra vettura viene ostacolata da questo, quindi non è prevista alcuna penalità. Ecco la giustificazione più completa, un po’ testualmente:

“Il team ha dichiarato in udienza di aver presupposto che la vettura 1 avesse attraversato la linea bianca continua che separa la pista veloce dalla pista ufficiale quando è uscita dal garage e di aver quindi seguito la procedura delineata nella regola 34.8 per lasciare la pit lane Le vetture sono arrivate lì e gli steward hanno deciso che questa ipotesi non era precisa in modo che nessuna ruota della vettura oltrepassi la linea bianca continua che separa la pista veloce dalla pista di lavoro (linee bianche continue) più vicina al muretto dei box qualsiasi bianco. linee e/o altre aree dipinte che non hanno rilevanza in questo contesto.”

“A causa del fatto che la vettura 1 non era nella corsia di sorpasso all’inizio della sessione, i regolamenti e le note sugli eventi del direttore di gara (clausola 11, documento 29) richiedevano solo al pilota di immettersi nella corsia di sorpasso non appena era sicuro farlo, il che significa che nel caso in cui vi sia un adeguato spazio nella coda delle auto nella corsia di sorpasso, e senza ostacolare inutilmente le auto già nella corsia di sorpasso, l’host conferma che questi requisiti sono stati soddisfatti e non si assume alcuna responsabilità ulteriore azione.


01:14

Quanto era stretto davanti?

…Puoi vederlo di nuovo raffigurato qui in linea con la dichiarazione di Alonso. Potrebbe sempre essere così stretto!


01:05

Alonso: Nessuno ha mai fatto un giro perfetto

Lo spagnolo dopo il sesto posto ha avuto sensazioni contrastanti e ha spiegato: “È sicuramente un buon punto di partenza. Nelle ultime due gare siamo stati eliminati nella prima sezione, quindi la gara è praticamente finita.”

Questa volta la posizione di partenza era molto migliore, ma è stata comunque una “qualifica dura” a causa delle condizioni. “Non credo che nessuno abbia fatto un giro perfetto oggi. Anche per me è stato così,” ha detto Alonso.

“Non ho fatto tutto bene in Q3. Quando vedi che sei a soli due decimi dal primo posto fa un po’ male. Ma penso che sia uguale per tutti” ha detto lo spagnolo.

Lui stesso ritiene di aver perso troppo tempo solo alla curva 2, altrimenti sarebbe stato primo. “Ho pensato di abbandonare il Tour”, ha detto Alonso.

Invece, ha guidato “in modo molto aggressivo” e ha salvato il giro. Ma con una partenza migliore, secondo lui, la pole sarebbe stata possibile…


00:53

Ricciardo: Un messaggio chiaro a Villeneuve

Forse avrete sentito venerdì la dura critica di Jacques Villeneuve nei confronti di Daniel Ricciardo. L’australiano potrebbe aver dato esattamente la risposta giusta con il quinto posto di oggi.

Interrogato sui commenti di Villeneuve, ha anche spiegato: “Ho sentito che diceva delle sciocchezze. Ma lo fa sempre. Penso che abbia battuto la testa un paio di volte”.

“Non so se gioca a hockey sul ghiaccio o qualcosa del genere. Non gli darò tempo, tutte queste persone possono leccarmi il culo”, ha detto Ricardo. Annuncio chiaro.


00:42

Hulkenberg: Problemi per tutto il fine settimana

Anche il tedesco è stato una delle delusioni dopo essere stato eliminato dal massimo campionato. “Abbiamo cambiato l’ala posteriore prima delle qualifiche perché non ero soddisfatto della macchina per tutto il fine settimana”, dice.

“C’era un problema con l’ala, che non funzionava correttamente. Quindi abbiamo deciso di cambiarla prima delle qualifiche. Ciò ha significato che il nostro intero piano è diventato un po’ confuso,” ha spiegato.

Alla fine, le cose sono diventate “frenetiche”, rivela Hulkenberg, aggiungendo che è finito nel traffico. “L’intero fine settimana è stato piuttosto duro e non è stato un fine settimana pulito”, ha alzato le spalle.

Quindi non è rimasto sorpreso dallo scarso risultato in qualifica.


00:31

Lupo: Finalmente le cose stanno funzionando per noi!

Resteremo con la Mercedes, dove Toto Wolff è “molto felice” di apportare il cambiamento. In Ciao televisione Spiega: “Alcune volte in questa stagione eravamo mille volte lontani da quello che eravamo prima, ma ora le cose sono girate a nostro favore”.

Ha elogiato Russell per “aver guidato un ottimo percorso” e ha spiegato: “Abbiamo fatto molte piccole cose sulla macchina nelle ultime gare, e ora tutto sta andando bene. Ma Montreal è una pista completamente diversa”.

Quindi non sa ancora se questo miglioramento sia realmente dovuto alle nuove parti o se la pista sia complessivamente più adatta alla Mercedes. Secondo lui “a Barcellona le cose saranno un po’ più chiare”.

Ma prima c’è ancora un’altra gara da combattere.


00:22

Hamilton: Basta fisting

Cosa stava succedendo al campione del mondo del record, che era chiaramente l’uomo più veloce in FT3? “La macchina si è comportata benissimo per tutto il fine settimana”, conferma. Ma nei playoff, tra tutti i tempi, non ha più alcun controllo.

Non vuole dare la colpa al tempo. “Le condizioni erano fantastiche. Le condizioni erano perfette, ma per qualche motivo le gomme non hanno funzionato per me per tutta la sessione,” ha detto Hamilton.

“Ho ottenuto facilmente mezzo secondo di vantaggio in FT3, e basta”, ha alzato le spalle. Almeno il suo compagno di squadra ha ottenuto un buon risultato. “Spero che riesca a portare a termine il lavoro domani”, ha detto Hamilton.


00:11

Verstappen: Non mi aspettavo il secondo posto prima

“Le qualifiche non sono state male”, dice lo stesso campione del mondo, sottolineando: “La Q3 è stata la sessione più debole per la Mercedes. […] Se guardi alla loro velocità pura, prenderei volentieri il secondo posto”.

“Quando ho visto il tempo sul giro dopo la seconda sezione, ho pensato: non c’è alcuna possibilità di fare una cosa del genere”, ammette e ricorda: “In generale, il fine settimana è stato un po’ difficile da parte nostra”.

“Abbiamo avuto molti piccoli problemi. Ovviamente abbiamo cercato di ottenere il miglior bilanciamento possibile con la vettura. Penso che abbiamo avuto un buon bilanciamento in qualifica e ne sono rimasto soddisfatto.”

“Ma abbiamo solo bisogno di fine settimana più puliti e senza problemi”, ha detto Verstappen. E ancora una volta, quello non era il Canada. Alla fine il secondo posto gli è andato “bene”.


23:59

Marco: “Il riscaldamento è stato molto veloce”

Resteremo con la Red Bull, dato che Helmut Marko non era del tutto scontento del risultato. “Considerando quello che è successo ieri, in realtà stiamo andando bene”, afferma “siamo riusciti a recuperare”. Ciao televisione.

“Penso che il nostro giro di riscaldamento sia stato troppo veloce”, rivela, spiegando che le gomme di Verstappen “si sono staccate” nel settore 3. Vista così, va bene. […] “Penso che abbiamo il miglior pacchetto nelle corse”, ha detto Marko.

Ma il buon risultato ottenuto dal team Frecce d’Argento è stato davvero “significativo” in FT3, e ammette: “Hanno fatto un passo avanti e, soprattutto, sono due o tre chilometri orari davanti a noi in tutte e tre le velocità. misurazioni.”

“Dimostra che sono in buona forma aerodinamicamente. Non è colpa della macchina, lo si vede nella Max. Penso che sia più psicologico,” ha detto Marko, che ha parlato anche dell’uscita di Perez dalla Q1.

“Era vicino e quando le circostanze cambiano, diventa più difficile per lui”, ha detto Marco, “Ma il fatto che sia la terza volta adesso è doloroso”.

Perez può essere contento di avere già in tasca il suo nuovo contratto…


23:50

Piccolo aggiornamento

Verstappen dovrà rispondere ai commissari di gara dell’incidente avvenuto in Q2 alle 18:15 ora locale. Ciò corrisponde alle 00:15 del nostro tempo. Quindi potrebbe volerci del tempo prima di prendere una decisione.


23:40

Le sessioni di qualificazione di Formula 1 più ravvicinate dal 2000…

…Lo trovate in questa serie di foto. Da oggi con un nuovo 1° posto!


Serie di foto: Top 10: le qualifiche di Formula 1 più vicine dal 2000


23:31

Perez: Non c’è calore nelle gomme

Perché comunque siamo in tema di delusioni: Sergio Pérez dice della sua uscita dalla Premier Division di sentirsi “estremamente” deluso. “Non siamo riusciti a far funzionare tutto, soprattutto l’asse posteriore”, afferma.

Ora dobbiamo capire il perché, visto che è stata una “sessione molto strana”. Ha spiegato che aveva difficoltà a ottenere la temperatura dei pneumatici. Questo era il problema principale.

Spera che almeno in gara sia ancora possibile ottenere “qualche punto” anche da questa distanza. Ma per farlo bisogna capire cosa è andato storto oggi.

Related articles

Gli alpinisti in Italia hanno bisogno di essere salvati dalla neve sulle Dolomiti

Pagina inizialePanoramastava in piedi: 14 luglio 2024, 19:28Da: Martina LieblPremeredivisoUn tour delle Dolomiti si conclude in modo drammatico...

I prezzi delle auto piccole sono aumentati notevolmente e l’acquisto di una nuova auto è diventato quasi impossibile

Home pageun lavorostava in piedi: 14 luglio 2024, 22:27da: Marco HofstetterInsisteDivideSecondo uno studio dell'ADAC, le nuove utilitarie con...

Laura Wintoura racconta la sua vita da single e parla del partner dei suoi sogni

A sorpresa, Laura Wintoura parla della sua vita privata.Foto: Andreas Rentz/Getty ImagescelebritàLaura Wintoura è una delle presentatrici di...

La scienza vuole aggiornare la definizione del pianeta: l’ultima volta che Plutone è stato retrocesso

Home pageLo sappiamostava in piedi: 14 luglio 2024, 21:03da: Tanja BannerInsisteDividePlutone è un pianeta nano. Questo è...