Giugno 27, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

NBA: grazie Super Curry! I Golden State Warriors hanno vinto la loro quarta finale ai Boston Celtics – USSPORT

La tensione nelle finali NBA divampa!

I Golden State Warriors hanno vinto la quarta partita 107-97 sui Boston Celtics e hanno pareggiato 2-2 in una serie al meglio delle sette.

La partita 5 si svolge lunedì sera alle 3 del mattino a San Francisco. DAZN trasmette in diretta. L’esperto ospite è la star del calcio Mats Hummels, che è un grande fan della NBA. La partita può essere vista anche tramite NBA League Pass (€ 24,99 al mese).

Eccezionale in Warriors: La superstar Steve Curry segna 43 punti.

Come in Gara 3, ci sono insulti palesi contro i fan del Celtic. Soprattutto la macchina da combattimento dei Draymond Green Warriors è l’obiettivo dell’odio. Gli applausi di “F…you” fanno tremare il giardino di TD. C’è anche giubilo per lui – quando viene punito per un fallo dall’arbitro …

Dopo la terza finale, il tiratore della Golden State Klay Thompson si è lamentato con la folla durante la conferenza stampa ufficiale, dicendo sarcasticamente: “La bomba F davanti ai bambini? Davvero bravo. Ben fatto a Boston”.

I guerrieri stessi non si lasciano scioccare da nulla, ma piuttosto eccitano il pubblico. Come Steph Curry che urla e indica i fan dopo un tiro riuscito.

Con 54:49 per i Celtics è tempo di pausa. Con i Warriors quasi tutto passa per Steph Curry, che già alla fine del terzo quarto aveva totalizzato più di 30 punti.

Poi l’emozionante mega fase finale! 1:42 minuti prima della fine del quarto quarto e poi un gran tiro di Curry. Con la mano di White sulla faccia, abbassa freddamente un triplo indicatore a 100:94.

READ  Borussia Dortmund - I grandi guadagni devono andare, le voci sulle stelle DFB: piani di trasferimento BVB

Al Horford ha risposto con un tre dall’angolo. Solo 100: 97 rimasti. Poi è stata nuovamente la volta dei Warriors, che hanno segnato 102: 97. In attacco, i Celtics hanno segnato un’improvvisa perdita di palla. Curry affonda due tiri liberi fino a 104: 97. Decisione iniziale a circa 30 secondi dalla fine.

++++

USA dall’interno! Nils Soling vive negli USA e analizza i problemi di cui parla l’America. Tutto su calcio, basket, hockey su ghiaccio, baseball, calcio e arti marziali. Segui USA Insider su Twitter: @NilsSuling