Maggio 20, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Nastro ucraino: Putin e Schulze hanno chiamato l’Ucraina

13:40: Lindner vuole utilizzare le risorse russe per ricostruire l’Ucraina

Il ministro federale delle finanze Christian Lindner vuole utilizzare i beni russi per la ricostruzione in Ucraina. “Il mio senso di giustizia parla da sé quando si tratta di beni statali russi”, dice il leader dell’FDP allo SPIEGEL, ed è più scettico sulla proprietà confiscata a un’oligarchia. “I beni privati ​​saranno confiscati. Gli ostacoli nel nostro stato costituzionale sono grandi”.

13:30: la fornitura di gas tedesca è stabile

Secondo l’Agenzia federale delle reti, la fornitura di gas in Germania è stabile. L’autorità ha annunciato nel suo rapporto quotidiano sullo stato che i volumi persi attraverso il transito in Ucraina continueranno a essere compensati da flussi più elevati, in particolare dalla Norvegia e dai Paesi Bassi. “L’attuale livello di stoccaggio in Germania è del 39,3 percento”. Alcuni ora sono molto più alti di quanto non fossero nella primavera del 2015, 2017, 2018 e 2021.

13:20: Kiev chiede la confisca dei beni russi dal G7

Il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba ha invitato i paesi del G7 a confiscare i beni russi e a metterli a disposizione del suo paese per la ricostruzione. Venerdì, alla riunione dei ministri degli Esteri del G7 a Engels, nello Schleswig-Holstein, Kuleba ha affermato di aver chiesto al G7 “di confiscare i fondi statali russi e di consegnarli all’Ucraina in modo che possano utilizzare i fondi per ricostruire il nostro Paese”.

13:05: Putin e Schulze chiamano l’Ucraina

Dopo oltre sei settimane di silenzio radiofonico, il cancelliere Olaf Schultz (SPD) è tornato di nuovo con Il presidente russo Vladimir Putin Al telefono. La conversazione ha avuto luogo su iniziativa tedesca. Secondo Schultz, ha chiesto la fine immediata della guerra in Ucraina. “Dovrebbe esserci un cessate il fuoco in Ucraina il prima possibile”, ha affermato su Twitter il politico socialdemocratico. “Affermare che i nazisti governano lì è sbagliato. Ho sottolineato la responsabilità della Russia per la situazione alimentare globale”. Putin ha invece detto al cancelliere che la leadership nella capitale ucraina, Kiev, ostacolerà i colloqui di pace. Hanno convenuto di continuare i colloqui sull’Ucraina a vari livelli

12:15: La Russia annuncia il bombardamento di una raffineria di petrolio ucraina

Secondo l’esercito russo, ha sparato contro una raffineria di petrolio nella città di Kremenchug, nell’Ucraina centrale. Il ministero della Difesa ha annunciato la distruzione della capacità produttiva dell’impianto e dei serbatoi di carburante. Inoltre, un caccia ucraino Su-27 è stato abbattuto nella regione orientale di Kharkiv.

READ  Incontro con i rappresentanti dei paesi della CSI: Putin cerca di avvicinarsi ai paesi dell'ex Unione Sovietica

12:00: Due tentativi di attentato a Tiraspol (Transnistria)

Secondo le autorità, due tentativi di attentato sono avvenuti nel capoluogo della regione, Tiraspol, nella regione separatista della Transnistria, appoggiata da Mosca, nella Repubblica di Moldova. Il ministero dell’Interno dell’autoproclamata repubblica della Transnistria ha detto che un uomo ha lanciato una bomba incendiaria contro un edificio vicino a un deposito di petrolio venerdì mattina, ma le fiamme hanno preso solo l’erba. Poco dopo, due bombe molotov sono state lanciate contro un ufficio militare nel centro di Tiraspol.

11:50: Özdemir si impegna a sostenere l’agricoltura in Ucraina durante le riunioni del G7

In una riunione dei ministri dell’agricoltura dei paesi del G7 a Stoccarda, il capo del dipartimento tedesco, Jim Ozdemir, ha promesso di sostenere l’Ucraina. Il politico verde ha affermato, secondo il testo del discorso, che milioni di tonnellate di grano non potevano lasciare il Paese perché la Russia stava chiudendo i porti e il Mar Nero. Pertanto, il Piano d’azione della Commissione europea prevede varie misure per esportare 20 milioni di tonnellate di grano via terra dall’Ucraina nei prossimi tre mesi.

11:40: Mosca preoccupata per la prevista adesione dell’Ucraina all’Unione Europea

La leadership russa ha criticato i piani dell’Ucraina di entrare nell’Unione Europea. “È altamente dubbio che il desiderio di Kiev sia innocuo”, ha affermato il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov. Lavrov ha affermato che l’adesione è principalmente una questione tra Kiev e Bruxelles. Allo stesso tempo, ha lanciato gravi accuse contro l’Unione Europea: “si è trasformata da piattaforma economica costruttiva, come era stato stabilito, in un attore aggressivo e intransigente che già esprime ambizioni che trascendono il continente”. L’Ucraina aveva formalmente chiesto l’adesione all’Unione Europea poco dopo l’inizio della guerra di aggressione russa.

11:25: il senatore degli Stati Uniti blocca il passaggio esplicito degli aiuti statunitensi

Il senatore repubblicano Rand Paul ha smesso di passare un pacchetto di aiuti multimiliardario all’Ucraina. Il senatore del Kentucky ha affermato che una spesa massiccia aumenterebbe il deficit e aggraverebbe l’inflazione. In precedenza, il leader della minoranza al Senato Mitch McConnell ha invitato i colleghi di entrambe le parti a trasferire aiuti all’Ucraina lo stesso giorno. Tuttavia, Paolo pretese che nella bozza fosse inserito un paragrafo senza votazione, secondo il quale le nuove edizioni devono essere esaminate dall’ispettore generale.

READ  Questo è l'argomento della Conferenza mondiale sul clima di Glasgow

10.55: Politico della difesa SPD: Schulz vuole parlare con Putin

Secondo i partecipanti, il cancelliere Olaf Scholz ha annunciato alla commissione di difesa del Bundestag di voler tenere un incontro con Il presidente russo Vladimir Putin voglio provare. Schulze ha spiegato la linea senza riuscire a trovare una soluzione al conflitto senza canali di comunicazione.

10:35: i russi cercano di impadronirsi del “cuore industriale” dell’Ucraina

Secondo l’esercito ucraino, le forze russe hanno attaccato diversi villaggi nell’est del paese. La Russia sta cercando di espandere il suo controllo sulla regione del Donbass, il cuore industriale dell’Ucraina. Lo stato maggiore dell’Ucraina ha dichiarato venerdì che non tutti gli attacchi russi hanno avuto successo.

10:20: il rappresentante dell’UE per la politica estera sollecita un rapido embargo petrolifero

Josep Borrell, capo della politica estera dell’Unione europea, sta esortando gli Stati membri a prendere una rapida decisione su un embargo petrolifero contro la Russia. Se gli ambasciatori dei paesi dell’Unione europea non riusciranno a raggiungere un accordo, i ministri degli esteri dovranno fare un passo avanti nella riunione di lunedì prossimo. L’Ungheria in particolare continua a respingere l’embargo petrolifero russo.

9:55: Hill chiede una “vera integrazione” dei rifugiati ucraini

Il ministro federale del lavoro Hubertus Heil (SPD) ritiene che i rifugiati di guerra rimarranno probabilmente più a lungo in molte città ucraine a causa della devastazione. “Dobbiamo essere preparati a rimanere a lungo per diversi anni”. Per lui serve una vera integrazione e non ci sono soluzioni temporanee. A partire dal 1 giugno, coloro che cercavano protezione dall’Ucraina hanno ricevuto tutti i servizi da un’unica fonte presso le stazioni di servizio.

9:45: L’Unione Europea annuncia altri 500 milioni di euro per l’acquisto di armi per l’Ucraina

L’Unione Europea vuole fornire altri 500 milioni di euro per rifornire di armi e attrezzature le forze armate ucraine. Lo ha annunciato venerdì il capo della politica estera dell’Unione europea Josep Borrell a margine della riunione dei ministri degli esteri del G7 vicino a Weißenhäuser Strand sul Mar Baltico. Ciò aumenterebbe i fondi dell’UE disponibili per gli aiuti militari all’Ucraina a due miliardi di euro.

READ  Crociera di Capodanno cancellata: Corona a bordo della migliore nave da crociera | vita e conoscenza

9:40: Primo processo per crimini di guerra contro soldati russi

Un soldato russo è sotto processo in Ucraina per l’omicidio di un civile disarmato. L’apertura del processo venerdì segna il primo processo per crimini di guerra per un membro dell’esercito russo dall’inizio della guerra di aggressione russa al Paese. L’uomo è accusato di aver ucciso un ucraino con una pallottola alla testa. Rischia l’ergastolo. Tuttavia, la decisione finale sulle prove da riconoscere spetta al tribunale di Kiev.

9.20: Birbock afferma la solidarietà del G7 con Moldova e Ucraina

Il ministro degli Esteri Annalina Berbuk ha assicurato alla Moldova il suo pieno sostegno alla guerra aggressiva della Russia contro l’Ucraina. In un incontro con il ministro degli Affari esteri della Repubblica di Moldova, Nico Popescu, il politico del Partito dei Verdi ha sottolineato venerdì alla riunione del G7 a Weißenhäuser Strand che si tratta di mostrare solidarietà sia con l’Ucraina che con la Moldova. Barbock ha detto a Popescu che è stato un piacere vederlo per la terza volta in tre mesi.

9:05: la Gran Bretagna si è impegnata a fornire più armi all’Ucraina

Il ministro degli Esteri britannico Liz Truss ha affermato che l’Ucraina ha bisogno di più armi. Arrivata alla riunione del G7 alla Weissenhaus nello Schleswig-Holstein, ha affermato che queste e altre sanzioni sono molto importanti per mantenere la pressione sul presidente russo Vladimir Putin.

8:40: L’FDP chiede un coordinatore per le consegne di armi in Ucraina

Prima che il cancelliere Olaf Scholz apparisse nel comitato di difesa del Bundestag, l’FDP ha chiesto la nomina di un coordinatore per le consegne di armi all’Ucraina. Attualmente ci sono “molte incomprensioni” all’interno del governo federale su questo.