Maggio 25, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Muore il rapitore di ostaggi della sinagoga del Texas

eLa presa di ostaggi in una sinagoga sabato ha tenuto una città nello stato americano del Texas con il fiato sospeso. Dopo ore di trattative con il dirottatore, le forze speciali hanno preso d’assalto la sinagoga sabato notte (ora locale) e rilasciato gli ostaggi, secondo la polizia a Colleville, vicino a Dallas. Il rapitore è morto. Esattamente, la polizia ha lasciato aperta. Né le autorità conoscevano i retroscena del crimine. E i media statunitensi hanno riferito, citando gli investigatori, che il rapitore aveva un prigioniero sospettato di legami con il gruppo terroristico. Al-Qaeda vuoi il rilascio.

L’uomo aveva trascorso il sabato mattina (ora locale) durante un servizio a Sinagoga o sinagoga E ha tenuto quattro ostaggi nella città, che ha una popolazione di 26mila persone, e si è rintanato con loro nell’edificio per ore. Tra loro c’era il rabbino. Il servizio è stato trasmesso in diretta sulla pagina Facebook della Chiesa. Il locale Fort Worth Star Telegram riporta che un uomo arrabbiato può essere ascoltato nella trasmissione in diretta, gridare, imprecare e parlare di religione, tra le altre cose. Ha detto più volte che non voleva fare del male a nessuno e che pensava che sarebbe morto. Ad un certo punto la trasmissione si è interrotta.

La polizia è arrivata con un grande battaglione di circa 200 agenti, comprese unità speciali specializzate nella presa di ostaggi. Esperti della Polizia Federale FBI È rimasto in contatto con il rapitore tutto il giorno e ha negoziato con lui.

liberazione in ostaggio

La situazione non era chiara per molto tempo. La prima cosa ovvia è arrivata in prima serata: un ostaggio maschio è stato rilasciato, illeso. Poi, poche ore dopo, ha annunciato il governatore del Texas Greg AbateSu Twitter, tutti gli ostaggi sono liberi e al sicuro.

READ  Trump soll Dokumente zerrissen haben

Il funzionario dell’FBI Matt Desarno ha detto che i quattro ostaggi erano al sicuro e illesi. Identificato il rapitore. In considerazione delle indagini in corso, la polizia non è stata in grado di fornire altre informazioni su di lui. Sono attualmente in corso approfondite indagini sulle sue motivazioni e sui possibili collegamenti. “Le nostre indagini si estenderanno in tutto il mondo”, ha detto Desarno. Secondo informazioni precedenti, il rapitore era concentrato su una questione che non riguardava specificamente la comunità ebraica. Il capo della polizia di Colville, Michael Miller, ha affermato che non è ancora chiaro il motivo per cui l’uomo ha preso di mira la sinagoga locale.