Luglio 2, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Mobilità elettrica: le auto elettriche sono utili anche nel paese

Stato: 12.12.2021 14:29

Mai prima d’ora sono state immatricolate così tante nuove auto elettriche quest’anno. Tuttavia, molti conducenti hanno ancora dubbi, a causa della gamma e dei costi. Ma molte prenotazioni sono superate.

Scritto da Alexandre Dalmus, R

Il nuovo governo federale ha deciso che entro la fine del 2030 ci saranno circa 15 milioni di auto elettriche sulle strade tedesche. La mobilità elettrica dovrebbe aiutare a raggiungere gli obiettivi climatici che ci siamo prefissati. Attualmente ci sono poco più di un milione di auto elettriche in tutta la Germania, e questo include i cosiddetti ibridi plug-in, ovvero motori a combustione con un motore elettrico che può funzionare.

Il numero di nuove immatricolazioni di veicoli completamente elettrici ha raggiunto il record di oltre 300.000 nel 2021. Complessivamente, poco più dell’1% di tutti i veicoli immatricolati sono veicoli puramente elettrici. Soprattutto nelle aree rurali, molti conducenti rimangono scettici riguardo alle auto elettriche. Nei sondaggi vengono indicati soprattutto l’autonomia, il prezzo e la disponibilità delle stazioni di ricarica pubbliche come motivi contro l’acquisto. Ma molte prenotazioni sono ormai superate.

Critica alle promesse di termine

Chiunque stia pensando di acquistare prima un’auto elettrica dovrebbe onestamente considerare quanto spesso e per quali occasioni verrà utilizzata in futuro. Uno studio sulla mobilità condotto dal Dipartimento federale dei trasporti ha concluso che la maggior parte delle persone nelle città e nelle aree urbane percorre in media solo 22 chilometri al giorno in auto. Anche nelle zone rurali, la maggior parte delle persone non guida molto più a lungo con la propria auto: una media di 37 chilometri.

READ  Sono Motors: la mobilità solare "La prossima grande cosa"

Le moderne mini auto elettriche sono idealmente in grado di percorrere 300-500 chilometri senza fermarsi. I produttori di molte nuove auto elettriche pubblicizzano modelli come la Mercedes EQS o la BMW iX con un’autonomia di oltre 600 km. Alexander Bloch, corrispondente capo di “Auto, Motor, Sport” e collaudatore elettronico, esamina in modo un po’ critico l’autonomia massima: “Bisogna fare attenzione quando si sente l’incredibile autonomia dei produttori. È possibile scontare il 20 percento, a seconda in base al tempo di guida. È anche peggio. D’estate o d’inverno. Quando accendi il riscaldamento, può essere un po’ di più.”

Più potente è la batteria, più costosa è l’auto. Una batteria del genere non è comunque realmente sostenibile, afferma Christoph Neff, esperto di batterie presso il Fraunhofer Institute for Systems Research and Innovation ISI di Karlsruhe: “Una batteria grande ovviamente non sarebbe la migliore, ma una batteria in grado di tracciare il il ciclo di guida tipico è ciò di cui abbiamo bisogno qui in Europa.” Le lunghe distanze e i carichi molto bassi non sono lo scenario ottimale dal punto di vista ambientale.”

Espandibile: infrastruttura di ricarica

C’è ancora molto da recuperare con l’infrastruttura di ricarica. Per anni, i politici non sono riusciti a creare una rete di spedizioni coesa in Germania. Nel frattempo, stanno accadendo molte cose. Secondo l’Agenzia federale per le reti, in Germania ci sono un totale di circa 45.000 punti di ricarica pubblici, ma solo 6.500 di questi sono punti di ricarica rapida. Nel frattempo, anche i comuni più piccoli al di fuori dei centri più grandi hanno una copertura migliore. Tuttavia, in un confronto nazionale, ci sono differenze significative, afferma Amelie Thurmer, responsabile delle infrastrutture di ricarica presso la Federal Energy and Water Management Association (BDEW): “Quando si tratta del numero totale di punti di ricarica pubblici, la Baviera è la migliore- fortunato tra gli stati federali che con 10.147 punti di ricarica e quasi 1.300 punti di ricarica, la Baviera è davanti al Baden-Württemberg per i dispositivi di ricarica rapida.”

READ  Agli occhi della SEC: insider trading in azioni Tesla? È probabile che l'Autorità di regolamentazione della borsa americana sollevi gravi accuse contro i fratelli Musk | newsletter

Con il finanziamento del governo, entro il 2023 verranno costruite altre 1.000 stazioni di ricarica a livello nazionale, in particolare punti di ricarica rapida sulle autostrade. Legge sulle stazioni di ricarica approvata di recente Inoltre, costringe gli operatori a diventare più attraenti per gli utenti. Almeno un pagamento contactless deve essere effettuato con una delle principali carte di credito e debito. Il regolamento si applica a tutte le stazioni di ricarica in funzione dal 1 luglio 2023; Le stazioni di ricarica già in uso non devono essere adattate. Finora, i pagamenti sono stati effettuati principalmente tramite app per smartphone o carte fedeltà.

I moduli elettronici stanno diventando più economici

Anche se i produttori tedeschi pubblicizzano principalmente i loro modelli premium, non dovresti lasciarti ingannare: le auto esclusivamente elettriche stanno diventando sempre più economiche, specialmente nel segmento delle piccole e medie dimensioni. Il motore giusto, a seconda dell’equipaggiamento, potrebbe essere un po’ più costoso della corrispondente versione elettrica del modello ID3 di Volkswagen, se si tiene conto del premio di acquisto governativo di € 9.000 attualmente disponibile quando si acquista un’auto elettrica. Tempi di attesa lunghi per nuovi ordini e auto configurate individualmente. Nove mesi e più non è raro.

Anche dopo l’approvazione, i veicoli elettrici offrono numerosi vantaggi di prezzo rispetto ai motori a combustione. Ad esempio, per dieci anni non ci sono tasse automobilistiche. Inoltre, i costi di manutenzione di un veicolo elettronico sono stati notevolmente inferiori nel corso degli anni. “Si possono effettivamente trovare maggiori risparmi potenziali nei costi energetici, ovvero i costi dell’elettricità”, afferma Matthias Voigt, esperto di mobilità elettrica ADAC. “Chiunque può caricare a casa a buon mercato risparmia denaro per chilometro.” Chi può utilizzare l’energia solare del proprio impianto fotovoltaico di casa, ad esempio, paga solo circa 2 euro per 100 chilometri. Per l’elettricità principale, è di circa sei euro. Il diesel o la benzina costano molto di più.

READ  BioNTech Stock News (ADR): BioNTech (ADR) con perdite

Un po’ fastidioso per i proprietari di casa: attualmente non ci sono soldi del governo per le cosiddette wall box nel garage di casa. Si ottiene infatti un contributo di 900 euro per l’installazione. A causa dell’elevata domanda, i fondi pubblici disponibili sono ormai esauriti. Non sono state elaborate nuove domande dalla fine di ottobre 2021. Tuttavia, il nuovo governo federale dovrebbe rilanciare il programma di finanziamento molto presto.