Michael Kretschmer: “Non accettiamo immigrati nell’Unione Europea o in Germania”

Date:

Share post:

Edoardo Borroni
Edoardo Borroni
"Fanatico di alcol esasperantemente umile. Praticante di birra impenitente. Analista."

SIl primo ministro di Aksen Michael Kretschmer (CDU) si è espresso contro l’accettazione di migranti bloccati nella zona di confine tra Bielorussia e Polonia in Germania.

Non siamo autorizzati ad accettare questi immigrati nell’Unione Europea o in Germania. “Se lo volessi, non dovrebbero fare una deviazione per Minsk, ma potrebbero volare direttamente in Germania”, ha detto Kretschmer di Bild am Sonntag.

Ma abbiamo regole chiare quando si tratta di immigrazione. Possono venire rifugiati riconosciuti o lavoratori qualificati. Lo stesso vale per gli immigrati attirati da Lukashenko. Dobbiamo mostrare al dittatore di Minsk che questa misura non funzionerà. “Allora smetterà di contrabbandare”, ha detto Kretschmer.

Leggi anche

Kretschmer ha aggiunto che la società dovrebbe portare le foto delle persone bisognose al confine e aiutare la Polonia a proteggere i suoi confini esterni con l’Unione europea. “Varsavia sta facendo la cosa giusta, quindi non possiamo pugnalare alle spalle i polacchi”.

Migranti al confine bielorusso-polacco

Migranti al confine bielorusso-polacco

Fonte: via Reuters

Inoltre, migliaia di migranti stanno aspettando sul lato bielorusso del confine con la Polonia in campi di fortuna nella foresta a temperature vicine allo zero. Negli ultimi giorni, gruppi hanno ripetutamente tentato di violare la barriera e attraversare il confine illegalmente.

Leggi anche

Migranti in un campo di fortuna in Bielorussia, vicino al confine con la Polonia

Related articles

Spagna – Italia: Disgustosa provocazione dei tifosi! Ecco perché lo Schalke viene fischiato

Ecco come domina il favorito! Nella finale preliminare, la Spagna ha vinto 2-0 contro un'altra contendente al...

Questo cavo USB-C a doppia porta condivide in modo intelligente l’alimentazione

Alimentatori e cavi: la maggior parte dei nostri lettori probabilmente ne ha alcuni a casa. I cavi...