Medvedev minaccia l’Occidente con un attacco nucleare – “scenario peggiore”

Date:

Share post:

Edoardo Borroni
Edoardo Borroni
"Fanatico di alcol esasperantemente umile. Praticante di birra impenitente. Analista."
  1. Home page
  2. Politica

Insiste

La Germania ha permesso all’Ucraina di usare le sue armi sul territorio russo e Medvedev, vicino a Putin, minaccia la NATO con un attacco nucleare.

Mosca – Il vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo Dmitry Medvedevlui ha NATOI paesi venerdì hanno minacciato un attacco nucleare dopo che alcuni di loro hanno revocato le restrizioni sull’uso delle armi da parte dell’Ucraina nella guerra contro la Russia. Non è la prima volta che l’ex presidente e stretto collaboratore di Putin si unisce alle voci russe che avvertono di un’imminente escalation. In un lungo post sul suo canale Telegram ha rivolto le sue minacce alla NATO. Il cancelliere Olaf Scholz ha confermato di voler evitare una guerra tra Russia e NATO.

Nel suo post su Telegram, riportato anche dall’agenzia di stampa statale russa RIA Novosti Medvedev si sarebbe rivolto ai “paesi occidentali” che hanno consentito l’uso di armi a lungo raggio contro il territorio russo – “indipendentemente dal fatto che si tratti di parti vecchie o nuove del nostro paese”. “Assistenza militare” all’Ucraina non è questo, ma piuttosto “partecipazione alla guerra” contro la Russia. Secondo Medvedev, può anche essere considerata una cosiddetta “causa di guerra”, cioè un motivo per dichiarare guerra.

Minacciare l’Occidente con la guerra nucleare: Dmitry Medvedev e Vladimir Putin. © Pavel Golovkin/Yuri Kochetkov/DPA/Montage

“La fase finale” – Medvedev minaccia un attacco nucleare

“Alcuni anni fa affermavano che la Russia non sarebbe entrata in un conflitto militare aperto con il regime di Bandiri per non inimicarsi l’Occidente. Mi sbagliavo. “C’è la guerra”, scrive Medvedev. Come nel caso dell’attacco inaspettato all’Ucraina, anche l’“uso di armi nucleari tattiche” potrebbe diventare un errore di calcolo.

L’ex presidente russo ha aggiunto: “Come ha giustamente sottolineato il presidente russo, la densità di popolazione nei paesi europei è molto alta”. Il conflitto militare con “l’Occidente” si sta sviluppando secondo lo “scenario peggiore” e c’è “un aumento della potenza delle armi NATO utilizzate”. Pertanto nessuno oggi può escludere che il conflitto stia entrando nella fase finale”.

Uno stretto collaboratore di Putin mette in guardia la NATO da “errori dannosi”

“La Russia presuppone che tutte le armi a lungo raggio utilizzate dall’ex Ucraina siano utilizzate direttamente dagli eserciti della NATO”, ha scritto Medvedev nel suo contributo. Il suo Paese attaccherà “sia sul territorio dell’ex Ucraina che su quello di altri Stati” se da lì verranno lanciati attacchi sul territorio russo.

Medvedev ha affermato che sarebbe un “errore grave e dannoso” per la NATO agire come se il suo sostegno all’Ucraina fosse una questione di “decisioni sovrane dei singoli paesi”. “L’uso di missili da crociera a lungo raggio” o “l’invio di contingenti di truppe in Ucraina” costituiscono una “pericolosa escalation” del conflitto.

Nonostante la minaccia di un attacco nucleare: Germania e Stati Uniti consentono l’uso di armi sul territorio russo

Dopo gli Stati Uniti, e dopo un lungo dibattito venerdì, anche il governo federale ha consentito all’Ucraina di utilizzare le armi fornite contro obiettivi nella zona di confine tra la Russia e la regione di Kharkiv. Il ministro federale della Difesa Boris Pistorius ha dichiarato durante una visita in Moldavia: “Questa decisione è la decisione giusta” e comprende “tutti i sistemi che abbiamo consegnato”.

Il cancelliere Olaf Scholz (Partito socialdemocratico) ha detto riguardo all’uso delle armi tedesche: “Dobbiamo evitare una grande guerra, una guerra tra Russia e NATO”. Allo stesso tempo, la Germania deve garantire “la capacità dell’Ucraina di difendere la propria indipendenza e sovranità”. La Germania fornì a Kiev, tra le altre cose, gli obici semoventi 2000 e il sistema Mars 2.

Giovedì, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha permesso all’Ucraina di attaccare i siti militari russi nella regione di confine con armi americane. Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj ha descritto la revoca delle restrizioni come “un passo avanti verso l’obiettivo di consentire la difesa della nostra popolazione nei villaggi situati al confine”.

Il segretario generale della NATO Stoltenberg vuole nuovo aiuto per l’Ucraina nella guerra contro la Russia

Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg ha proposto agli stati membri della NATO nuovi aiuti all’Ucraina per un valore di almeno 40 miliardi di euro all’anno. Venerdì, al termine dell’incontro dei ministri degli Esteri della NATO a Praga, ha affermato che l’Ucraina ha bisogno di “prevedibilità a lungo termine”. Secondo Stoltenberg, l’importo di 40 miliardi di euro corrisponde alla somma che gli alleati hanno raccolto insieme ogni anno dall’inizio della guerra di aggressione russa nel febbraio 2022. “Dobbiamo mantenere questo livello di sostegno almeno ogni anno, e per finché sarà necessario”, ha detto il norvegese.

Solo giovedì il governo federale ha promesso all’Ucraina un altro pacchetto di armi tedesco. “Il suo valore è di circa 500 milioni di euro”, ha detto all’agenzia di stampa un portavoce del Ministero federale della difesa. Agenzia di stampa francese. Ciò include consegne “nelle cinque categorie di artiglieria, difesa aerea, droni, resistenza e protezione”. (CES/AFP)

Related articles

I tedeschi si lamentano dei luoghi di vacanza in Italia

Pagina inizialePanoramastava in piedi: 19 giugno 2024, 19:09Da: Carmen MorwaldPremeredivisoCome l'odore, Palermo non può sfuggire alla sua reputazione...

Le batterie usa e getta diventano superbatterie: scoperta delle proprietà inaspettate del litio

Le batterie al litio, note anche come batterie al litio metallico e diffuse sotto forma di pile a...

Il rapper e il cantante si sono sposati in segreto

Dieci anni dopo la rottura del loro amore, il rapper e il cantante si sono ritrovati. E...

Il telescopio James Webb rivela il segreto di una stella – “Siamo rimasti a bocca aperta”

Home pageLo sappiamostava in piedi: 19 giugno 2024 alle 19:29da: Tanja BannerInsisteDivideDecenni di ricerca e poi una sorpresa:...