Maggio 22, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Marcus Lanz (ZDF) si vendica quando Lemke viene messo alle strette: “Per l’amor di Dio”

  1. Pagina iniziale
  2. Politico

creato: aggiornato:

Il ministro dell’Ambiente Stevie Lemke (Bündnis 90 / Die Grünen) in colloquio con Markus Lanz (ZDF). © ZDF (screenshot)

Lezione di diplomazia da Marcus Lanz: il ministro dell’Ambiente Steffi Lemke non vuole rovinare le cose né con la Cina né con il suo leader di partito.

Amburgo – “Rispondi come se facessi parte del corpo diplomatico. Cosa ne pensi di questo?” Il conduttore del talk show Markus Lanz ha chiarito al ministro dell’Ambiente Stevie Lemke (The Greens) all’inizio del suo programma che vorrebbe più semplice risposte. Gli appendini tematici sono quelli Olimpiadi invernali di Pechino * e il suo catastrofico equilibrio ecologico. “Come affronti questo, in particolare?” Lanz prova a fare con Lemke, ma la politica resta fedele alla sua linea diplomatica: “Ho anche parlato in passato delle devastazioni causate dai grandi eventi sportivi, compresi altri giochi olimpici. Continuerò a farlo in futuro”.

Continua Lemke: “Se mi dai la colpa, a questo punto mi comporto come un protocollo diplomatico: penso che tutti vediamo che ci sono questioni molto difficili da discutere sul palcoscenico diplomatico, su quello internazionale lo siamo. Chiedo il tuo capendo che non ho a che fare con un piede di porco.”” Cosa significa in traduzione?” chiede il mediatore a Lans e vuole sapere: “Ci andresti se fossi invitato?”” German Lemke risponde: “Il governo è in buona forma che è stata abolita dai ministri degli esteri e degli interni”, aggiungendo: “Certo, vale anche per me. Non viaggerei, certo che no. “

Nel video: il ministro dell’Ambiente Lemki vuole ridurre drasticamente l’uso di pesticidi

Il ministro dell’Ambiente Steffi Lemke a “Marcus Lanz”: Pensare alla tutela dell’ambiente e del clima dopo le Olimpiadi

“Devo dire che trovo il governo federale in qualche modo deludente”, afferma l’addetto stampa Wolfram Weimer, affermando: “Non è solo un’usurpazione della natura, ci sono anche queste gravi violazioni dei diritti umani del tipo più brutale”. Così Weimer nega l’integrità morale: “Non ha nulla a che fare con un disturbo. Questo è il minimo indispensabile. “La sua richiesta per la Coalizione del semaforo: “Il governo federale deve unirsi a questo boicottaggio diplomatico di britannici, americani, giapponesi e altri partner. I aspettalo.”

READ  Attacco al Campidoglio degli Stati Uniti: incriminato il leader della guardia giurata

Lemke alza accuratamente le spalle prima di rispondere. Il governo federale discute le questioni delle violazioni dei diritti umani e della distruzione dell’ambiente “non solo in relazione ai Giochi olimpici, ma in ogni connessione con la politica estera. Ciò significa che queste questioni sono nell’agenda politica ogni volta che un membro del governo federale visita un paese straniero Sarei felice se questo potesse avere un ruolo. “Più grande nelle discussioni. “Lemke cita il ministro dei Trasporti Volker Wessing (FDP) come esempio, che si è anche impegnato a promuovere la protezione del clima nel suo lavoro.

Argomento “Marcus Lanz” in Cina: Reporter Roller: “Xi Jinping sta già cambiando i principi qui”

Tuttavia, Weimer ribadisce il suo appello per un boicottaggio politico ufficiale e parla di “decenza minima secondo il diritto internazionale”. Lamke perde un po’ la pazienza: “Ho chiarito due volte ormai che il ministro dell’Interno e il ministro degli Esteri hanno disdetto il loro fidanzamento. Stanno cercando di relegare questo nel regno della scelta privata. È solo un errore”. Il giornalista Ulf Roller, che ha aggiunto il video da Pechino, sospetta che ai cinesi “non importi”. in realtà “se i diplomatici tedeschi saranno coinvolti o meno in singoli casi.

Roller sottolinea invece la crescente importanza geopolitica Cinese* Hen: “Non si tratta se ci sia o meno la libertà di espressione in Cina. Il governo tedesco di certo non sarà in grado di cambiarlo. Ma: Xi Jinping * Già cambiando i nostri principi e la libertà di espressione. Non troverai un gestore di auto tedesco che oserebbe usare le parole “campo di lavoro” e ‚Xinjiang* in una frase. “Questo è il quadro più ampio e questo è il problema che dobbiamo sapere”.

Ucraina e Taiwan minacciate da Russia e Cina? Un giornalista esprime foschi dubbi su “Marcus Lanz”.

Come conduttore di talk show Lanz * Quindi pensa ad alta voce se le azioni della Cina sono in gioco Hong Kong * Come modello per la possibilità di presentazione Taiwan * Il giornalista Johannes Hanno dice: “Viaggio molto alle Nazioni Unite e parlo molto con i diplomatici. Una grande preoccupazione per i diplomatici delle Nazioni Unite in questo momento è la possibilità di una sorta di collusione tra Russia e Cina”. Allo stesso tempo, in Ucraina, Hanno dice: “L’Occidente sarà in gran parte nel Sur”.

READ  Dopo diversi ritardi: l'astronauta tedesco Maurer decolla per la Stazione Spaziale Internazionale

“Marcus Lanz” – questi erano i suoi ospiti il ​​18 gennaio:

  • Steffi Lemke (verdure) – Politico
  • Wolfram Weimer – Pubblicità
  • Rullo dell’Ulfo – giornalista
  • Johannes Hano – giornalista

L’ospite di Lanz ha risposto al ministro dell’Ambiente Lemke, parlando dell’equilibrio ecologico della Cina: “Chi parla davvero con loro quando si tratta di protezione del clima?” Lemke spiega che la novità del nuovo governo è che la protezione del clima riguarda tutti i ministeri. “La mia unica domanda è, qual è il suo lavoro, signora Lemke?” Lemke spiega che la sua missione è prepararsi per la Conferenza internazionale sulla biodiversità. “Significa che sei responsabile della protezione della specie e non del clima?”, chiede Lanz. “Se miri a una responsabilità gestionale molto rigorosa, io sono responsabile della protezione del clima e delle misure di adattamento climatico”, afferma Lemke.

‘Marcus Lanz’ indaga sul presunto ‘de-empowerment’ del ministero dell’Ambiente – Il ministro dell’Ambiente Stevie Lemke: ‘Era necessario’

“Puoi provare a molestarmi con il fatto che la protezione del clima è ora passata dall’amministrazione al ministero dell’Economia”, dice con calma Lemke e spiega la decisione: “Era necessario che il ministero federale dell’Economia fermasse la vecchia battaglia con il ministero dell’Ambiente per le liste di protezione del clima. Era necessario che il ministero dell’Agricoltura fermasse la vecchia lotta per il futuro della politica agricola con il ministero dell’Ambiente”. e responsabilità, Lanz dice: “Per l’amor di Dio, voglio che non li accusi. “Beh, ecco come sembrava”, ha risposto Lemke.

“Riguarda il tuo lavoro, non devi sentirti attaccato, riguarda il sistema”, spiega Lanz. “Naturalmente, il ministero dell’Ambiente è stato privato dei suoi poteri”, aggiunge Weimer, riferendosi alle dichiarazioni di politici vicini a Jürgen Tritten (i Verdi): “Questo è un indebolimento e un insulto al ministero. Si sente anche dal ministero che i dipendenti non sono soddisfatti”.

READ  Parlamento europeo: un deputato mostra il saluto di Hitler in plenaria - Politica all'estero

Il ministro dell’Ambiente Stevie Lemke su Marcus Lanz: “Non parteciperò a questo dibattito”.

Lemke ripete “Oh mio Dio” in direzione di Weimer: “Se il clima è davvero così importante per te come tante lacrime sono già state versate qui, dovresti vedere meglio che il Dipartimento degli affari economici e della protezione del clima e il Dipartimento dell’ambiente e la Protezione del Clima lo fanno e non solo uno di loro.” . Mentre Hanno e Weimer parlano poi della politica di protezione del clima che vorrebbero che il governo federale adottasse, Lemke indietreggia e dice: “Penso che tu debba abituarti a questo governo federale che opera in modo diverso rispetto al governo precedente. Non ci sarà un conflitto permanente tra le diverse amministrazioni”. Non vuole impegnarsi in discussioni sulla sua persona o sul suo dipartimento: “Se ora sono squalificato, se il signor Habeck ha qualcos’altro e se la signora Burbock parteciperà alle conferenze internazionali sul clima – Non prenderò parte a questa discussione.’

“Marcus Lanz” – chiusura dello spettacolo

“Marco Lanz” * Si va dalla geopolitica cinese alla politica ambientale tedesca martedì sera. Le Olimpiadi sono un punto di partenza per uno sguardo alla politica estera e climatica tedesca: mentre giornalisti esperti di Cina, Ulf Roehler e Johannes Hanno spesso sono d’accordo, il giornalista Wolfram Weimer e il ministro dell’Ambiente Steffi Lemke (i Verdi) raramente sono d’accordo. Tra l’altro, sul tema dell’energia nucleare – Weimer: “La cosa è tornata e siamo sbalorditi”. Lemke, che può attestare la performance di un sovrano, è scettico al riguardo: “Non è stato determinato. Questo è il dibattito che stiamo avendo in questo momento. Ecco perché sono lieto che il governo federale tedesco abbia preso una posizione così chiaramente negativa sull’energia nucleare”. (Hermann Racke)