Luglio 2, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Malfunzionamento del pagamento con carta: i riduttori segnalano il problema risolto

Dresda. Aggiornamento di lunedì 30 maggio alle 12:50: Dopo i problemi con i pagamenti con carta, i consumatori del centro sconti Aldi Nord saranno presto in grado di effettuare nuovamente acquisti senza contanti ovunque, secondo la società. Un portavoce di Aldi Nord ha affermato lunedì su richiesta che i pagamenti con carta “saranno nuovamente possibili in tutti i mercati a breve termine”.

I dispositivi di pagamento con problemi verranno sostituiti da nuovi modelli. “Alcuni mercati si sono già spostati durante il fine settimana e il resto seguirà nei prossimi giorni”. I terminali delle carte avrebbero dovuto essere sostituiti gradualmente quest’anno, e ora è accelerato. Aldi Süd non è stato toccato dai problemi.

Anche il produttore di giochi Netto ha cambiato stazione e ha segnalato una scadenza lunedì. La società ha annunciato nuovamente la possibilità di pagamenti con carta attraverso la rete di filiali. Negli ultimi giorni, i clienti non sono più in grado di pagare con carta o carta di credito presso alcuni rivenditori tedeschi. Lo sfondo era un malfunzionamento diffuso del Verifone H5000. Viene utilizzato dal fornitore di servizi Payone, tra le altre cose.

Problemi di pagamento nel fine settimana

Domenica 29 maggio, ore 8:30: Nella vendita al dettaglio tedesca, i clienti dovevano rispettare le restrizioni quando effettuavano pagamenti senza contanti. I fornitori di servizi di pagamento Payone e Concardis hanno annunciato sabato che l’interruzione, che a volte porta a pagamenti falliti tramite giro o carta di credito, continua. Anche le informazioni sul portale tutte le differenze Si scopre che ci sono ancora problemi.

I terminali di pagamento con carta H5000 del produttore Verifone sono stati interessati dal difetto tecnico, che ha causato alcune restrizioni significative all’elaborazione delle transazioni in tutto il paese da martedì sera.

READ  Acquista in immersione? newsletter

I pagamenti con carta in molte catene non sono ancora possibili o possibili solo in misura limitata, ha confermato un portavoce di Aldi Nord nel fine settimana.

Il tipo di stazione H5000 è utilizzato principalmente in Germania. Il solo fornitore di servizi di pagamento Payone afferma di avere circa 60.000 dispositivi di questo tipo in uso presso i rivenditori.

Problema risolto questo fine settimana?

Payone, citando Verifone, ha affermato che per riavviare i dispositivi è necessario un intervento manuale in loco da parte del rivenditore o del tecnico. Tutte le risorse disponibili per l’aggiornamento sono già raggruppate. “Tuttavia, presumiamo che questo processo non possa essere eseguito come necessario nella zona, ma probabilmente ci vorranno alcuni giorni”, ha detto una portavoce di Bayonne. In ogni caso, verranno sviluppate alternative in modo che le carte possano essere accettate di nuovo il più rapidamente possibile.

Verifone ha affermato che sta lavorando alla soluzione con clienti e partner. Questo è disponibile da venerdì. “Vorremmo sottolineare che il problema non è correlato alla scadenza del certificato o a una vulnerabilità della sicurezza e non rappresenta una minaccia per la sicurezza”, si legge nella nota. È un malfunzionamento del software. In precedenza, si ipotizzava che i problemi potessero essere dovuti a un certificato scaduto che confermava l’identità di un computer o di un altro dispositivo elettronico.

Il tipo di dispositivo interessato rappresenta solo una piccola percentuale di tutti

L’Associazione federale delle banche tedesche, per conto del settore bancario tedesco, ha recentemente chiarito che i terminali in questione non sono completamente disponibili per tutti i tipi di pagamento, ma il tipo corrispondente rappresenta solo una piccola percentuale di tutti i dispositivi utilizzati in Germania.

READ  Henglein spaetzle: richiama! Venduto anche da Rewe e Edeka

I fornitori di metodi di pagamento alternativi, come un codice QR, si vedono rafforzati dall’incidente. Come annunciato dalla società di consulenza ZIIB, i sistemi di risposta rapida funzionano senza alcuna periferica. Pertanto, puoi evitare di perdere vendite in questo modo.

Conseguenze di malfunzionamenti tecnici per supermercati e clienti

Tuttavia, non è possibile inserire rapidamente altri metodi di pagamento. Quindi, il collasso tecnico e le conseguenze che ne derivano continuano. Colpito intorno a farmacie, distributori di benzina e filiali

  • Sconto netto del marchio
  • edica
  • Aldi Nord (parzialmente)
  • Rossmann
  • famiglia

E molti altri negozi che utilizzano anche dispositivi simili. Tra questi c’è la catena di grandi magazzini di Dresda consumoche gestisce diversi supermercati nella capitale della Sassonia.

Il problema è stato notato lì martedì mattina ed è stato frettolosamente segnalato tramite i social media. “Attenzione, nota importante per te! A causa di un’interruzione a livello nazionale, i pagamenti con carta non sono attualmente possibili nei nostri negozi”, ha scritto su Facebook.

Segni come questo sul negozio di consumo di Dresda indicano un problema esistente con i pagamenti con carta.
© Ulrich Wolf

Un portavoce di Concardis ha detto qualcosa di simile: “Stiamo cercando di supportare il più possibile i rivenditori interessati, ad esempio scambiando stazioni ove possibile”.

In alcuni negozi al dettaglio, il pagamento con carta non è un’opzione a causa dell’errore. Ad esempio, l’amministratore degli sconti Aldi Nord ha annunciato mercoledì che i pagamenti con carta non erano possibili in alcune filiali o altrove nello spazio di vendita al dettaglio a causa dell’interruzione.

Anche la catena di farmacie Rossmann ed Edeka hanno segnalato problemi mercoledì. Secondo la loro stessa dichiarazione, i mercati Aldi Süd, Lidl e Rewe, ovvero i mercati Rewe, Penny e Toom Baumarkt, non sono stati interessati. Il German Retail Consortium (HDE) ha confermato che le aziende dipendono dal regolare svolgimento dei pagamenti.

Area problematica contatore prodotti freschi: perché i prodotti freschi possono essere scartati per disturbo

Il fallimento tecnico ha una serie di spiacevoli effetti collaterali. Uno riguarda la movimentazione di merci dai banchi di prodotti alimentari freschi. Se i clienti non hanno contanti con sé al supermercato, come fanno ora, di solito possono scegliere: restituire e pagare o lasciare e lasciare la merce. Risultato: Tutti i generi alimentari distribuiti nei banchi di prodotti freschi devono essere scartati.

Roger Olck, portavoce del consiglio di amministrazione di Konsum a Dresda, lo ha confermato mercoledì a Sächsische.de, ma può calmare le cose nel caso della sua azienda: “Martedì abbiamo immediatamente pubblicato una linea guida per le nostre filiali”. In base a ciò, il personale che desidera acquistare articoli direttamente dai banchi di prodotti freschi verrà chiesto dal personale se hanno abbastanza contanti con loro. Pertanto, non c’era uno smaltimento di massa di cibo, quindi Olkeh.

Il fallimento è problematico in altri modi. “Il fatto che qualcosa del genere accada subito prima di un giorno festivo rende la situazione ancora più difficile”, spiega Olke. Il processo di pagamento alle casse è stato ritardato.

È difficile trovare più dipendenti da distribuire rapidamente. Inoltre, molti clienti ora pagano solo senza contanti. Il processo di pagamento ora include anche una spiegazione del percorso verso il bancomat più vicino.

“Tuttavia, i clienti hanno dimostrato di essere molto comprensivi e di sapere che il motivo non è con noi”, afferma Olcke. Tuttavia, fa appello alle persone a mettere denaro, almeno temporaneamente, prima di fare acquisti. Inoltre, quando si entra nei negozi, prestare attenzione ai pannelli informativi o alla segnaletica attaccata alle porte, dove sono segnalati malfunzionamenti tecnici. (con dpa)