Settembre 27, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Magazzino quasi svuotato: l’investitore di “The Big Short” Michael Perry prevede un crollo: “Il fondo non è stato ancora raggiunto” | newsletter

• Michael Perry è ancora ribassista nel mercato azionario
• L’inflazione resta un problema a lungo termine
• Aspettatevi un grave incidente

Finora, il 2022 è stato un anno negativo per i mercati azionari. Tuttavia, dal momento che si è ripreso in qualche modo di recente, gli investitori si chiedono se sia già stato raggiunto il minimo. Ma Michael Perry non vede motivo di ottimismo.

L’investitore stellare ha attirato molta attenzione perché ha previsto lo scoppio della bolla immobiliare nel 2007 e ha guadagnato milioni grazie alla sua scommessa corta. È diventato noto al grande pubblico quando ha recitato nel film “The Big Short” di Christian Bale. Ha anche visto arrivare l’attuale crollo e ha avvertito in un tweet nell’estate del 2021 della “più grande bolla speculativa di sempre”.

Non c’è ancora un punto basso

Quindi Michael Perry è molto pessimista, con perdite durante l’anno finora, a suo avviso, la caduta non è finita. Ha anche scritto su Twitter all’inizio di settembre: “No, non abbiamo ancora toccato il fondo. Cerca le pause, quindi trova i minimi. Un crollo di 2 ETF SPAC è tutt’altro che sufficiente”.

La sua ultima frase potrebbe riferirsi a notizie di stampa secondo cui due ETF dei fornitori di servizi Defiance e Morgan Creek, che hanno investito in SPAC (Special Purpose Acquisition Corporation), si sono sciolti ad agosto. Negli ultimi anni c’è stato un vero boom di società così vuote ma quotate, poiché i regolatori raccolgono fondi dagli investitori per acquistare un’altra società promettente, che poi si è fusa con SPAC e così – quasi per scorciatoia – al mercato azionario viene portata la finanza. Ma alla luce della febbre speculativa, anche alcune società di secondo livello sono state messe in offerta pubblica. Sullo sfondo dell’attuale difficile contesto, Defiance e Morgan Creek hanno ora chiuso due ETF che avevano chiamato SPAC.

READ  Edeka, Rewe, Aldi, Rossmann, Netto: non è ancora possibile pagare con la carta

Il modo in cui un pessimista Perry ha visto la situazione è stato chiarito in un altro tweet, in cui in precedenza aveva fornito una checklist crollo della borsa È stato creato citando arresti anomali di criptovalute, azioni di meme e SPAC, nonché un’inflazione elevata. Ha tracciato un confronto tra il 2022 e il 2000 – l’anno in cui è scoppiata la bolla di Internet – e il 2008 – l’anno della crisi finanziaria.

Come ha spiegato l’esperto di mercato in un tweet a luglio, si presume che l’inflazione in particolare rimarrà un problema a lungo termine. Continuerà a essere guidato dalla ristrutturazione delle catene di approvvigionamento globali.

Una sola azione rimasta in portafoglio

Alla luce di ciò, l’investitore di punta ha tirato la corda. Ad esempio, Scion Asset Management, l’hedge fund di Michael Perry, ha scaricato tutti i suoi precedenti investimenti nel secondo trimestre. Sono state acquistate solo azioni del Gruppo GEO, gestore di carceri e strutture psichiatriche. La capitalizzazione di mercato del portafoglio è quindi scesa da 201 milioni di dollari nel primo trimestre a poco meno di 3,3 milioni di dollari alla fine di giugno 2022.

Redazione finazen.net

Prodotti per gru selezionati su GEO Group IncCon i knockout, gli investitori speculativi possono partecipare in modo sproporzionato ai movimenti dei prezzi. Seleziona semplicemente la leva richiesta e ti mostreremo i prodotti aperti appropriati su GEO Group Inc

La leva dovrebbe essere compresa tra 2 e 20

Non ci sono dati

Altre notizie su The GEO Group Inc

Crediti immagine: Jim Spellman/WireImage/Getty Images, Immersion Imagery/Shutterstock.com