Aprile 21, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L'Italia vuole ordinare Leopard 2 A8

L'Italia vuole ordinare Leopard 2 A8
Facile da stampare, PDF ed e-mail

In Italia, il programma di approvvigionamento dei carri armati principali e di supporto Leopard 2 ha superato i primi ostacoli parlamentari. Con il n. 119 è in corso l'iter parlamentare il programma pluriennale di sviluppo e approvvigionamento “Rinnovo di componenti corazzati di componenti terrestri dell'esercito (carro armato principale Leopard 2 e piattaforme derivate)”.

La Commissione Difesa del Parlamento italiano ha approvato la proposta del Ministero della Difesa di acquisire 132 carri armati principali Leopard 2 e 140 carri armati di supporto (carri armati di recupero, ponte e ingegneri) dell'ultima versione A8 tra il 2027 e il 2037. Nella prima fase del progetto, i prototipi dei veicoli saranno testati per soddisfare i requisiti italiani e rilasciati per la produzione da qui al 2026. A questo scopo sono stati stanziati complessivamente 8,2 miliardi di euro.

I carri armati verranno utilizzati per equipaggiare due reggimenti di carri armati e strutture di addestramento. I carri armati ausiliari sono destinati ad equipaggiare le brigate pesanti, medie e leggere, le brigate del genio e della logistica dell'esercito e le strutture di addestramento in sostituzione dei veicoli lì disponibili.

Oltre all'approvvigionamento, si prevede di organizzare il supporto logistico pluriennale implementando lavori di manutenzione e riparazione da parte di squadre di collegamento e formando gli equipaggi delle cisterne e il personale di manutenzione. Fornitura di attrezzature specializzate, munizioni, veicoli e sistemi di trasporto e sistemi di simulazione, nonché adattamento delle infrastrutture del progetto.

Questo programma molto dettagliato comporta costi di sistema elevati di circa 30 milioni di euro per veicolo.

Altre disposizioni importanti riguardano la partecipazione dell'industria italiana. Poiché la configurazione dei principali carri armati da combattimento e da supporto è essenzialmente fissa, la partecipazione delle aziende italiane riguarda principalmente la produzione di componenti in base ai dati informatici disponibili.

Leonardo è da tempo in stretto contatto con KNDS-KMW e potrebbe essere presa in considerazione per l'assemblaggio finale dei serbatoi in Italia. Recentemente si è saputo che Leonardo potrebbe realizzare una canna di cannone per il sistema d'arma.

L'Italia diventerà il maggiore utilizzatore del Cheetah 2 A8, secondo le conoscenze attuali, con l'intenzione di acquistare il Cheetah 2 A8 e i veicoli familiari. Altre parti interessate, come Repubblica Ceca, Lituania, Svezia e Germania, non sono disposte ad equipaggiare in modo significativo più di un battaglione di carri armati con l'ultima versione del Panther 2.

Herhard Heming