Maggio 16, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’Italia rimanda i quadri a Dresda – Aiuti all’Ucraina

La Sassonia ha aggiunto che il rimpatrio di un dipinto perso durante la seconda guerra mondiale dall’Italia a Dresda aiuterebbe l’Ucraina.

Il dipinto “Un vecchio abbraccia una cameriera in un fienile” di David Deniers il Giovane (1610-1690) è stato consegnato giovedì alla Collezione d’arte statale di Dresda (SKD) alla presenza dell’ambasciatore italiano Armando Varricio. “La storia di questo dipinto mostra quanto dureranno gli effetti della guerra e della distruzione sul patrimonio culturale”, ha spiegato Barbara Klipch (CDU), ministro della Cultura della Sassonia.

“Quello che stiamo vivendo oggi in Ucraina a seguito della guerra di aggressione pianificata dal governo Putin è una tragedia politica e umana che ci sconvolge profondamente. Questa guerra sta anche distruggendo le prove del patrimonio culturale “, ha sottolineato Klipch. La Germania lavorerà per preservare il patrimonio culturale dell’Ucraina. “Sono molto grato che le collezioni d’arte del governo siano già in contatto con i musei ucraini. Anche il fatto che i musei sassoni offrano aree di stoccaggio è un segnale importante.

La storia del dipinto di Deniers sembra un thriller. Dal 1727 fa parte della collezione dei dipinti di August The Strong. Fu preso in prestito dal Ministero dell’Interno a Dresda nel 1931 e si pensa che sia scomparso dopo il 1945. Secondo il Ministero della Cultura, le opere sono apparse più volte nel mercato dell’arte dal 1977, ma non sono state restaurate. Dopo una segnalazione dell’SKD alla Polizia criminale dello Stato sassone nel 2014, è stata protetta dai Carabinieri da un mercante d’arte di Napoli. Ha presentato lo schizzo a SKD, sostenendo di essere un intermediario per un venditore.

READ  Le svizzere hanno vinto 2-1 contro l'Italia


Stai al sicuro ora: ti regaliamo 1 mese WK + gratis!