Novembre 29, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’indice DAX si stabilizza: calma dopo la tempesta


Rapporto di mercato

Stato: 01/07/2022 16:14

Alla fine della settimana, l’indicatore anticipatore DAX si è attestato su un livello più basso. Le perdite iniziali sono state compensate, con i cacciatori di occasioni che hanno approfittato dei prezzi di entrata più bassi.

Il DAX ha recuperato le perdite iniziali e si sta attualmente spostando al di sopra del suo precedente massimo giornaliero a 12.860 punti. Pertanto, l’indicatore anticipatore si consolida e ottiene mezzo punto percentuale. Il precedente minimo giornaliero era di 12.623 punti.

I cacciatori di affari avevano già confermato in mattinata che il DAX non si sarebbe tirato indietro ulteriormente. Il giorno precedente, l’indice di riferimento tedesco ha raggiunto il livello più basso da marzo a 12.619 punti. Con un calo di circa l’11% a giugno, ha anche avuto la peggiore performance di giugno nella sua storia.

Deutsche Bank avverte di “shock inflazionistico”

Nonostante la stabilità odierna, non è ancora possibile dare sostanzialmente tutta la chiarezza. Le prospettive per la seconda metà dell’anno rimangono tese, soprattutto perché gli esperti prevedono che i numerosi oneri compariranno ora sempre più sui libri contabili delle società. Sono previsti diversi avvisi sugli utili.

È giusto che gli analisti di Deutsche Bank dipingano uno scenario macroeconomico cupo. Di conseguenza, dato il calo delle forniture di gas russo, la Germania è minacciata non solo dalla recessione, ma anche dall’aumento dei prezzi, lo “shock inflazionistico”. Gli investitori temono da tempo che la guerra delle banche centrali contro l’inflazione possa esercitare troppa pressione sull’economia e portare a una recessione economica.

Sempre più investitori temono che la combinazione di alta inflazione e carenza di offerta sul lato energetico possa costringere gli Stati Uniti e l’eurozona a una recessione, concorda Claudia Wendt, esperta di strategia di Helaba.

L’inflazione nell’area dell’euro balza a un nuovo record

Nel frattempo, il tasso di inflazione nell’area dell’euro non ha raggiunto il suo picco. A giugno, è balzato a un nuovo record dell’8,6%. Nel mese precedente, l’aumento dei prezzi è stato dell’8,1%. “I dati sui prezzi di oggi aumentano la pressione sulla Banca centrale europea per aumentare i tassi di interesse di oltre 25 punti base annunciato a luglio”, conferma Christoph Weil, economista di Commerzbank.

Wall Street apre più facilmente

Alla borsa valori leader mondiale di New York, dopo un’apertura inizialmente pessima, le cose sono cambiate nel nuovo semestre. I principali indici azionari tornano negativi. Ieri il principale indice statunitense ha perso lo 0,8 per cento a 30.775 punti. Il saldo semestrale è stato un 15,3 per cento rovinato. L’ultima volta che il Dow Jones è caduto bruscamente durante questo periodo è stato nel 1962.

READ  Il messaggio DHL "Non abbiamo potuto consegnare un pacco" può costare 700 euro

Anche negli Stati Uniti, gli investitori temono che la Federal Reserve (Fed) possa esercitare pressioni eccessive sui tassi di interesse per frenare l’inflazione. Proprio questa settimana, il presidente Jerome Powell ha ribadito l’impegno dell’organismo di vigilanza monetaria di inasprire la politica monetaria al fine di controllare l’inflazione. Un altro rialzo dei tassi di almeno 50 punti base è previsto per luglio.

L’aspetto di Micron non piace

Il produttore di semiconduttori Micron sta ora risentendo della debolezza della domanda. Secondo gli agenti di borsa, le previsioni di vendita per l’ultimo trimestre commerciale pubblicate la sera precedente sono state deludenti. Il titolo è sceso di oltre il 3% al Nasdaq. Le prospettive deboli stanno rendendo le cose difficili anche per i concorrenti europei oggi e l’indice del settore sta scendendo in modo significativo.

L’euro sta lottando con il segno di $ 1,04

Nel frattempo, la fuga dagli asset rischiosi ai rifugi sicuri ha colpito anche i mercati valutari. Il dollaro USA ha recentemente guadagnato su tutta la linea. D’altra parte, la moneta unica europea è sotto pressione. Nel pomeriggio, l’euro viene scambiato solo a $ 1,0404 con scambi instabili, un enorme meno di quasi tre quarti di punto percentuale. Il giorno prima, solo $ 1,0383 è stato pagato per 1 euro al prezzo più basso.

Anche i titoli di stato vengono riacquistati come porto sicuro. Al contrario, il rendimento del titolo a 10 anni è sceso all’1,282% dall’1,367% precedente. Inoltre, i Treasury statunitensi con la stessa scadenza sono attualmente in aumento, con i rendimenti che ieri sono scesi al di sotto del tre percento.

Ancora una volta nuovi ordini per i costruttori di macchine tedeschi

Nel frattempo, c’è un piccolo barlume di speranza di base da parte dei produttori di macchine tedeschi, ma ciò non aiuta la valuta comune: dopo due mesi di contrazione degli ordini, hanno nuovamente registrato un aumento del 13% degli ordini in arrivo a maggio. L’economista di VDMA Olaf Wortmann ha affermato che gli aumenti mostrano che i clienti non stanno seppellendo i loro piani di investimento nonostante i numerosi oneri.

READ  Numeri pubblicati: crash di condivisione dello zoom: lo zoom cresce significativamente più lentamente dopo il boom della corona | newsletter

L’oro è inferiore a $ 1800

Nel frattempo, l’aumento del dollaro e la possibilità da parte della Federal Reserve americana di aumentare i tassi di interesse abbassano notevolmente la domanda di oro. Un’oncia d’oro ha chiuso la settimana a 1.792 dollari. Con uno scivolone al di sotto dell’importante soglia di $ 1800, le prospettive per il prezioso metallo giallo continuano a peggiorare.

BMW inizia la produzione delle nuove Serie 7 e i7

Il BMW Group DAX ha iniziato oggi la produzione in serie dei suoi nuovi modelli top di gamma: le prime berline di lusso completamente elettriche delle nuove Serie i7 e 7 con motori a combustione sono uscite dalla catena di montaggio dello stabilimento di Dingolfing nella Bassa Baviera. Dopo che i concessionari avranno ricevuto i veicoli dimostrativi, i veicoli saranno consegnati ai clienti a partire dall’autunno. Il leader del mercato delle berline di lusso era la Mercedes-Benz Classe S.

BASF e MAN Energy vogliono costruire grandi pompe di calore

Il più grande gruppo chimico del mondo, BASF, vuole posizionarsi in modo più ampio nella produzione di energia e nella riduzione delle emissioni. L’obiettivo è collaborare con il grande produttore di motori MAN Energy Solutions, che appartiene a Volkswagen, per creare una grande pompa di calore industriale per la produzione di vapore elettrizzante presso la sede BASF di Ludwigshafen, hanno annunciato oggi le due società.

Barclays prevede una svolta nei contratti Uniper

Barclays ha rivisto il rating di Uniper dopo aver ricevuto le previsioni per l’intero anno e Avvio dei colloqui con il governo federale Soggiornare al “peso minore” con un target di prezzo di € 30. La banca d’affari britannica prevede che la prossima fase del suo piano di emergenza del gas sarà finalmente chiamata in Germania, il che segnerà la svolta per i contratti Uniper della Russia.

Siemens: cancellazione dalla quotazione di miliardi di azioni di Siemens Energy

Le recenti perdite di prezzo di Siemens Energy hanno avuto un impatto significativo sul principale azionista Siemens. Siemens ha sorprendentemente annunciato ieri che una svalutazione speciale peserà sui profitti al netto delle tasse nel terzo trimestre fiscale alla fine di giugno di circa 2,8 miliardi di euro. Il gruppo DAX possiede una partecipazione del 35% in Siemens Energy.

Biwa: in Ucraina è previsto un raccolto di grano debole

READ  Agente Kaufland stordito da questo spettacolo: "Non può essere reale"

Secondo il gruppo agricolo Baywa, il raccolto di grano di quest’anno in Ucraina sarà probabilmente del 17% più debole rispetto alla media degli ultimi quattro anni. Klaus-Joseph Lutz, presidente di Baywa, ha affermato che la valutazione dei dati satellitari mostra che un raccolto inferiore alla media non può più essere evitato. “C’è una carenza di circa 20 milioni di tonnellate di grano nel mercato mondiale”.

Jenoptik finalmente si separò dalla divisione di tecnologia militare

Il gruppo tecnologico della Germania orientale Jenoptik si separa dall’intera divisione tecnologica militare, che conta circa 700 dipendenti. Jenoptik AG ha annunciato ieri che la vendita, annunciata a novembre 2021, è stata perfetta. La sezione va a un fondo dell’investitore finanziario britannico Star Capital Partnership. Jenoptik vuole concentrarsi sul proprio core business con componenti ottici, laser e apparecchiature industriali.

Il downgrade influisce sul fornitore di fondi DWS

Un commento negativo dell’analista sta causando problemi allo stock of money provider DWS. Gli esperti di Citigroup hanno abbassato il rating della filiale di Deutsche Bank a “neutral” da “buy” e hanno abbassato il prezzo obiettivo a 26,50 da 36,50 euro. DWS inviato l’ultima volta Scandalo greenwashing per i titoli negativi

Food and Drug Administration: BioNTech/Pfizer e Moderna per adattare i vaccini

La Food and Drug Administration (FDA) statunitense ha anche chiesto ai produttori di vaccini contro il coronavirus di modificare i loro vaccini adattati a Omicron per le sottolinee BA.4 e BA.5. Si spera che questi vaccini saranno quindi pronti per l’uso come richiamo in autunno. Pochi giorni fa, i produttori hanno presentato dati clinici positivi sui loro vaccini modificati, che, tuttavia, sono adattati alla sottolinea Omicron BA.1.

Weinerberger su pista da record

Wienerberger, il più grande produttore mondiale di mattoni, è ancora su una pista da record: dopo l’aumento della domanda e l’aumento dei profitti nella prima metà dell’anno, il presidente dell’azienda Heimo Scheuch ha alzato le previsioni per il 2022. Ora si aspetta un aumento del risultato operativo (Ebitda) a 900 milioni di euro, come annunciato dal gruppo austriaco. In precedenza, aveva preso di mira dai 750 ai 770 milioni di euro.