L’ex ministro dell’Interno polacco inizia lo sciopero della fame mentre è in detenzione – Duda critica le autorità

Date:

Share post:

Edoardo Borroni
Edoardo Borroni
"Fanatico di alcol esasperantemente umile. Praticante di birra impenitente. Analista."
al di fuori Il politico del PiS Kaminsky

L'ex ministro dell'Interno polacco inizia lo sciopero della fame mentre è in detenzione – Il presidente Duda critica le autorità

I sostenitori dell'opposizione protestano contro l'arresto di due deputati

I sostenitori dell'opposizione protestano contro l'arresto di due deputati

Fonte: Agenzia di stampa tedesca/Rafal Goes

Puoi ascoltare i nostri podcast WELT qui

Per visualizzare i contenuti incorporati è necessario ottenere il consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché i fornitori di contenuti incorporati richiedono questo consenso in quanto fornitori di servizi terzi. [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l'interruttore su “On”, accetti questo (revocabile in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali a paesi terzi, inclusi gli Stati Uniti, ai sensi dell'articolo 49, paragrafo 1, lettera a) del GDPR. Puoi trovare ulteriori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in ogni momento utilizzando il tasto privacy a fondo pagina.

In Polonia due politici del nuovo partito al potere, il PiS, sono stati condannati per abuso di potere. Hanno cercato la protezione della polizia nel palazzo presidenziale e lì sono stati arrestati. Si tratta dell’escalation di un conflitto che potrebbe trasformarsi in una crisi nazionale.

SL'ex ministro degli Interni imprigionato a Ulin Mariusz Kaminski ha iniziato uno sciopero della fame il primo giorno della sua pena detentiva. Mercoledì sulla piattaforma X (ex Twitter) il Partito conservatore nazionale (PiS) al potere ha pubblicato una dichiarazione simile del politico condannato per aver abusato della sua posizione. Kaminsky ha scritto che considerava la sua condanna come una ritorsione politica.

Indipendenza mediatica della Polonia

Mariusz Kaminski, imprigionato l'ex ministro degli Interni polacco

Fonte: AP/Czarek Sokolovski

Il presidente polacco Andrzej Duda ha criticato l'arresto da parte delle autorità di due ex membri del governo eletto del PiS. Duda ha detto mercoledì a Varsavia di essere rimasto profondamente scioccato dallo “zelo e dalla brutalità, sia in termini legali, fisici e mediatici”. Non avrà pace finché non saranno rilasciati l'ex ministro degli Interni Mariusz Kaminski e l'ex ministro di Stato Maciej Wasik. Sono entrambi “persone assolutamente oneste e schiette”.

Leggi anche

Protesta davanti alla televisione TVP contro il licenziamento dei dipendenti fedeli al PiS

Il Partito Legge e Giustizia ha invitato i suoi sostenitori a manifestare giovedì davanti al Parlamento polacco a Varsavia. Dovrebbero protestare contro le politiche del nuovo governo, inclusa la riforma dei media statali. Mercoledì sera, circa 200 persone si sono radunate davanti al palazzo presidenziale della capitale, scandendo slogan antigovernativi e chiedendo il rilascio dei “prigionieri politici”, secondo quanto riferito da un giornalista dell'Agence France-Presse.

La questione dei politici ha portato ad un’escalation del conflitto tra il nuovo governo di centrosinistra guidato da Donald Tusk e il partito Legge e Giustizia. Da allora, la Polonia, Stato membro dell’UE e della NATO, è sull’orlo di una crisi nazionale. Duda, che appartiene al Partito Legge e Giustizia, ha ricevuto martedì Kaminski e Wasik nel palazzo presidenziale mentre la polizia avrebbe dovuto portarli in prigione. Dopo diverse ore trascorse nella sede ufficiale, i politici del PiS sono stati arrestati e detenuti lì.

Duda ha graziato i due dopo un primo processo nel 2015. Tuttavia, la Corte Suprema ha dichiarato illegale la grazia perché all’epoca il processo di appello era ancora in corso. Mercoledì Duda ha ribadito che l'amnistia, a suo avviso, resta in vigore.

Leggi anche

La coalizione elettorale liberal-conservatrice guidata da Donald Tusk deve ancora superare molti ostacoli prima di formare un governo

La questione dei politici del PiS ha una lunga storia. Nel 2015, subito dopo l’ascesa al potere del PiS, Duda ha graziato Kaminski e Vasek con una decisione controversa. Entrambi erano stati precedentemente condannati in primo grado a tre anni di carcere per abuso d'ufficio. Il motivo della condanna risale a un caso scoperto nel 2007, in cui si diceva che l'agenzia anticorruzione, allora guidata da Kaminsky, avesse deliberatamente architettato un caso di corruzione per screditare l'allora ministro dell'Agricoltura Andrei Lieber. Kaminski e Wasik hanno presentato ricorso contro la sentenza.

La polizia polacca arresta i politici del PiS - proteste

I sostenitori dell'opposizione mostrano una foto dell'ex ministro dell'Interno Kaminski e dell'ex viceministro dell'Interno Wasik

Fonte: Agenzia di stampa tedesca/Radek Pietruszka

Lo scorso giugno, la Corte Suprema ha annullato la grazia presidenziale per Kaminsky e Vasek. Secondo la sentenza, solo coloro che sono stati condannati legalmente possono essere graziati. Entrambi dovettero affrontare nuovamente il processo. Alla fine di dicembre il tribunale distrettuale di Varsavia l'ha condannata a due anni di carcere. La Corte ha inoltre ordinato che i politici del PiS non possano ricoprire cariche pubbliche per cinque anni e debbano perdere il mandato parlamentare.

Duda ha sottolineato più volte nei giorni scorsi che l'amnistia, a suo avviso, è ancora in vigore, ma i principali giuristi costituzionalisti polacchi la pensano diversamente. Entrambi i politici hanno annunciato di voler continuare ad adempiere al loro mandato di rappresentanti e di voler partecipare alle sessioni parlamentari.

Qui troverai contenuti di terze parti

Per visualizzare i contenuti incorporati è necessario ottenere il consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché i fornitori di contenuti incorporati richiedono questo consenso in quanto fornitori di servizi terzi. [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l'interruttore su “On”, accetti questo (revocabile in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali a paesi terzi, inclusi gli Stati Uniti, ai sensi dell'articolo 49, paragrafo 1, lettera a) del GDPR. Puoi trovare ulteriori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in ogni momento utilizzando il tasto privacy a fondo pagina.

Related articles

L’Italia teme l’eruzione del supervulcano – La Regione pianifica un’evacuazione di massa

Pagina inizialePanoramastava in piedi: 23 giugno 2024, 4:54Da: Moritz FletzingerPremeredivisoLa Terra trema, il supervulcano italiano potrebbe eruttare. ...

Un’azienda bavarese elimina 420 posti di lavoro

Home pageBavierastava in piedi: 23 giugno 2024, 4:59da: Leonie BellinaInsisteDivideIl fornitore di automobili Preh ha annunciato di voler...

Taylor Willey è morto all’età di 56 anni

Dipendenti dalle serieNotiziala gentestava in piedi: 23 giugno 2024, 4:48da: Lauren Borschke CremosoInsisteDivideÈ morto all'età di 56 anni...

Il sole sta per spostarsi verso i poli: cosa significa questo per la Terra

Home pageLo sappiamostava in piedi: 23 giugno 2024, 4:59da: Tanja BannerInsisteDivideCirca ogni undici anni, i poli magnetici del...