Gennaio 27, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’ex consigliere di Johnson accusa il governo di chiusure illegali

Boris Johnson è sotto una pressione tremenda. Tra le altre cose, si dice che abbia partecipato a feste di chiusura illegali. Le descrizioni del suo ex consigliere potrebbero ora irritare il primo ministro britannico.

In caso di presunte chiusure illegali a Londra Downing Street Lo ha detto il consigliere senior dell’ex primo ministro Boris Johnson gravare il governo. Secondo Dominic Cummings, un alto funzionario del governo ha inviato un’e-mail con un invito a un evento nel parco il 20 maggio 2020. Cummings, che ha lasciato il governo in una disputa alla fine del 2020, ha scritto in un blog pubblicato venerdì, che lui stesso aveva già avvertito in anticipo che si trattava di una violazione delle regole Chiusura rigorosa. Ma è stato ignorato.

D’altra parte, una foto pubblicata sul quotidiano “The Guardian”, così come l’aggiunta dell’ex cancelliere e primo ministro Johnson nel maggio 2020 con formaggio e vino nel giardino di 10 Downing Street, non mostra alcuna violazione, Cummings ha affermato. Secondo lo stratega della spedizione, era solo la fine di molti incontri che all’epoca si tenevano spesso all’aperto a causa del basso rischio di infezione. A quel tempo, a causa di Pandemia corona Rigide restrizioni di comunicazione.

Attualmente è in corso un’indagine interna per stabilire se il governo ha violato le proprie regole di blocco. L’attenzione si concentra su diverse presunte parti nel dicembre 2020. Johnson è stato sotto pressione per settimane per le accuse.

READ  La Commissione europea intende inserire nella lista nera i contrabbandieri