Marzo 4, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’esercito americano lancia missili Houthi

L’esercito americano lancia missili Houthi

Sembra che ci sia un altro attacco lanciato dai ribelli Houthi dello Yemen nel Mar Rosso. L'esercito americano afferma di aver intercettato diversi droni.

L'esercito americano ha dichiarato di aver abbattuto 12 droni d'attacco e cinque missili lanciati dai ribelli Houthi nello Yemen, a sud del Mar Rosso. Sono stati utilizzati tra gli altri aerei da caccia F/A-18 Super Hornet appartenenti ad un gruppo di portaerei statunitense.

Il Comando regionale statunitense per il Medio Oriente (Centcom) ha dichiarato sulla piattaforma X, Twitter in precedenza, che nessuna nave è stata danneggiata nella regione e non ci sono state segnalazioni di vittime. Gli Houthi hanno lanciato droni suicidi, tre missili balistici antinave e due missili da crociera nell’arco di circa dieci ore.

I ribelli sciiti dello Yemen hanno recentemente annunciato di aver attaccato, tra le altre cose, una nave commerciale. In un comunicato diffuso dal gruppo filo-iraniano si afferma che l'equipaggio della nave MSC United ha ignorato diversi avvertimenti. La nave è stata poi attaccata dai missili. Inizialmente non era chiaro se ci fossero feriti o danni.

Gli Houthi rivendicano ulteriori attacchi

Nella loro dichiarazione, gli Houthi hanno anche rivendicato ulteriori attacchi contro Israele. Ha aggiunto che “un certo numero di droni” hanno sparato sull'area circostante Eilat, nel sud di Israele, e su altri obiettivi “nella Palestina occupata”. L'esercito israeliano ha annunciato martedì di aver intercettato un oggetto aereo ostile nella regione del Mar Rosso, lanciato verso Israele. Secondo ambienti militari, la difesa aerea egiziana ha anche abbattuto un drone vicino alla località di Dahab sul Mar Rosso.

Dallo scoppio della guerra di Gaza, gli Houthi hanno ripetutamente attaccato Israele, tra le altre cose, con droni e missili. Recentemente hanno ripetutamente attaccato navi nel Mar Rosso, una delle rotte marittime più importanti per il commercio globale, che porta al Canale di Suez.