Lenovo AI ora uno sguardo: l'assistente AI di Lenovo prende il controllo durante le videoconferenze

Date:

Share post:

Giampaolo Lettiere
Giampaolo Lettiere
"Esperto di birra per tutta la vita. Appassionato di viaggi in generale. Appassionato di social media. Esperto di zombi. Comunicatore."

Chi non conosce la seguente scena di film d'azione: per bypassare una telecamera di sorveglianza, questa viene manipolata fornendole come segnale un breve loop video. L'eroe o l'eroina possono passare inosservati attraverso la telecamera, mentre il personale di sicurezza non lo nota.






Lenovo Ha mostrato il suo nuovo assistente AI AI Now alla fiera dell'elettronica CES 2024, che verrà lanciato inizialmente nella Repubblica popolare cinese nei prossimi mesi e può fare un trucco simile. AI Now può rappresentare temporaneamente gli utenti nelle videoconferenze, ad esempio in Microsoft Teams.

Per fare ciò, gli utenti inseriscono semplicemente un messaggio AI Now che li invita a lasciare brevemente la conferenza, come ci ha mostrato Lenovo nella demo. AI Now registra quindi un video clip di tre secondi dal feed corrente della fotocamera dell'utente e lo riproduce senza interruzioni in loop.

Il loop video dura solo tre secondi

L'intero processo richiede solo un attimo e gli utenti possono allontanarsi dal computer senza accorgersene immediatamente. Poiché la registrazione video dura solo tre secondi, non dovresti esagerare con la tua assenza e non dovresti fare movimenti insoliti durante la registrazione.




Nella nostra demo c'era anche una nota nell'angolo in alto a destra che affermava che si tratta di un'immagine dal vivo. Quindi potrebbe essere difficile uscire da una riunione con l'imbroglio. Dopo il ritorno, il feed live della fotocamera può essere riattivato, quando si cambia, sullo schermo appare un piccolo balbettio. Tuttavia, è improbabile che ciò venga notato nel contesto di una videoconferenza.

L'assistente di intelligenza artificiale di Lenovo, AI Now, può, tra le altre cose, eseguire impostazioni di sistema e ottenere informazioni dai dati nel database di conoscenza personale. (Foto: Martin Wolf/Golem.de) [1/4]

Le immagini AI possono anche essere create con l'aiuto dei partner. (Foto: Martin Wolf/Golem.de) [2/4]

Nel nuovo Thinkbook Plus Gen 5 Hybrid, le immagini AI possono essere create direttamente sul dispositivo utilizzando la tecnologia Stable Diffusion. (Foto: Martin Wolf/Golem.de) [3/4]

AI Now può anche creare un loop video che viene poi riprodotto all'interno delle squadre, ad esempio. (Foto: Martin Wolf/Golem.de) [4/4]


L'AI Assistant di Lenovo funziona sul PC stesso e funziona anche parzialmente offline. L'intelligenza artificiale ora può essere utilizzata tramite la chat della barra laterale. Gli utenti possono, tra le altre cose, utilizzare l'Assistente per modificare le impostazioni di sistema, ad esempio attivando la modalità eye-friendly o la modalità prestazioni. Ciò dovrebbe essere particolarmente interessante per quegli utenti che non hanno familiarità con le impostazioni del proprio computer.

Interessante anche la banca dati delle conoscenze: file Office e file PDF possono essere condivisi con l'intelligenza artificiale. Gli utenti possono quindi utilizzarli come base per le query di ricerca e, ad esempio, estrarre e visualizzare informazioni. È anche possibile cercare contenuti, ad esempio pagine di presentazione sullo schermo, che vengono poi visualizzate direttamente.

I file nella knowledge base vengono elaborati offline e non vengono inviati al server. La ricerca dei contenuti funziona anche in modalità aereo, come ci ha spiegato Lenovo. Non hanno voluto parlarci del LLM che Lenovo utilizza per l'intelligenza artificiale.

Crea immagini con l'aiuto dei partner

AI Now può anche creare immagini, ma di solito non funziona offline. Lenovo si avvale di partner per creare le immagini, ma anche in questo caso i loro nomi non possono essere menzionati. Secondo Lenovo, i partner potrebbero cambiare a seconda della regione in cui verrà fornito il servizio in futuro.

Tuttavia, nel nuovo Thinkbook Plus Gen 5 Hybrid, le immagini possono essere create anche sul dispositivo stesso. Il laptop è composto da un'unità base e da uno schermo rimovibile che può essere utilizzato indipendentemente come tablet Android. L'unità base può continuare ad essere utilizzata come PC Windows in parallelo tramite un monitor esterno.

Se le immagini vengono richieste tramite AI Now su uno schermo Android, verrà utilizzata Stable Diffusion, che funziona sullo schermo stesso. Lenovo ha deciso di abilitare la fotografia sul modulo tablet solo direttamente sul dispositivo. Chiunque utilizzi l'unità base per creare immagini sarà connesso ad Internet perché Lenovo presume che l'unità tablet verrà utilizzata maggiormente per scopi creativi.

Lenovo non vuole competere con Copilot di Microsoft

Linoff non vede l'intelligenza artificiale ora come un concorrente del Copilot di Microsoft, il servizio vuole essere complementare. AI Now sarà il primo ad essere offerto per vari dispositivi Lenovo in Cina. Al momento non è noto quando il servizio arriverà in Europa.


Related articles

La leggenda dell’Italia Buffon arriva agli Europei: “Nel 2006 era così…”

{ "placeholderType": "BANNER"}La leggenda dell'Italia arriva a EM Non era però prevista una trasferta a Duisburg, dove 18...

La piccola centrale nucleare di Bill Gates è in costruzione

Terrapower, finanziato da Bill Gates, sta implementando il...

Scoperta della NASA sul Pianeta Rosso: un buco su Marte potrebbe garantire la sopravvivenza degli astronauti

Nella zona del vulcano spento Arsia Mons, parte del gruppo vulcanico Tharsis Montes su Marte, il Mars Exploration...